Salta al contenuto principale
Enrico Verachi, centrocampista, Arzachena
L'ex Nuorese torna titolare e segna un gol al Muravera

Arzachena, anche Verachi c'è: «Mi faccio trovare pronto, il gruppo è forte. I playoff? Una ciliegina e una vetrina per tutti»

Vanta una presenza in serie A, in Sampdoria-Cagliari del 2010 con Allegri in panchina ed Enrico Verachi non è un giocatore che passa inosservato anche perché ha vissuto due stagioni importanti in serie C con la maglia del Como (38 presenze dal 2012 al 2014) che poi lo cedette al Savona che lo girò all'Ischia. L'anno scorso il rientro in Sardegna, in serie D, con la Nuorese (25 presenze e 3 gol) e in questa stagione da ottobre fa parte dell'Arzachena, sgomitando alla ricerca di un posto da titolare. Domenica a Muravera ha ritrovato il campo dal 1', dopo 5 partite passate a giocare gli ultimi scampoli di gara, e ha anche segnato l'importante gol in apertura e servito un delizioso assist a Nuvoli in occasione del raddoppio di Branicki su calcio di rigore. Al 78' ha lasciato il posto per il debuttante Aloia, i suoi compagni hanno arrotondato il punteggio sul 3-0 che mantiene l'Arzachena al terzo posto al tre punti dalla vetta.

«Sono contento perché abbiamo vinto - dice il quasi 27enne centrocampista offensivo - e, personalmente per il gol, dobbiamo continuare così, secondo me si può fare bene». Il Muravera ha fatto soffrire gli smeraldini ma se non è rientrato in partita è anche merito del portiere Ruzittu, ex compagno di Verachi al Cagliari: Marco lo conosco da tempo, è un grande portiere lo ha dimostrato salvandoci con due grandi parate».

L'ultima gara da titolare di Verachi è stata contro la Torres, il 20 novembre scorso, e guardacaso anche lì fece gol. Mister Giorico gli ha ridato fiducia, pienamente ripagata. «Stare fuori non è mai bello - ammette l'ex Nuorese - io mi alleno, è il mio lavoro e mi faccio trovare pronto. Quando vado in campo cerco sempre di conquistarmi il posto». Arzachena è stata una scelta ribadita anche a dicembre. «Ad inizio stagione ho aspettato sino all'ultimo di trovare una situazione che mi permettesse di fare un bel campionato, l'Arzachena era la soluzione migliore e lo stiamo dimostrando sul campo, ci sono dei valori importanti dei giocatori forti. Avevo delle soluzioni anche a dicembre ma ad Arzachena sto bene, ho trovato un gruppo bellissimo, la squadra è forte e sono contento di essere qua, darò il massimo». I biancoverdi vogliono conquistare i playoff. «Sarebbe la ciliegina sulla torta - chiosa Verachi - una bella soddisfazione e una vetrina per tutti noi».

 

 

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
1 Ritorno

Archivio articoli in evidenza