Salta al contenuto principale
Marco Marcialis, attaccante, Orrolese
Il Taloro entra nei playoff, blitz dell'Orrolese, buon punto del La Palma

Il Tortolì fa il vuoto, Tergu e Budoni avvicinano la seconda piazza del Calangianus, in coda accelerazione del Valledoria

La sosta era del campionato ma non del Tortolì che riparte con l'anno nuovo vincendo ancora. E con il successo sul Monastir gli ogliastrini prendono ancora più distacco dal Calangianus che non va oltre il pari in casa dell'Atletico Uri, i galluresi sono così tallonati dal Budoni, vincente a Bosa, e dal Tergu, che fa suo lo scontro diretto col Castiadas. Dello stop dei sarrabesi ne approfitta il Taloro, di nuovo dentro i playoff dopo il blitz a La Maddalena, ma non il Ghilarza, fermato sul pari dal La Palma. Nella lotta salvezza spiccano i successi dell'Orrolese, che batte e sorpassa la Ferrini, e il Valledoria che lascia l'ultima piazza al Bosa e agguanta l'Ilva. Nella classifica cannonieri guida sempre Marco Nieddu che sale a 16 reti mentre Antonio Borrotzu affianca Antonio Mesina a quota 13. 

 

TORTOLÌ 1953-MONASTIR KOSMOTO 3-2

Non conosce pausa la marcia del Tortolì che inizia l'anno con la 15esima vittoria su 16 gare. Un successo che alla fine risulterà sudato per la grande reazione del Monastir capace di rimontare due dei tre gol subito andando vicino al pari con il portiere Floris che salva grazie all'aiuto del palo. La capolista imperversa con Cocco ma segna su palla inattiva. Al 10' su calcio d'angolo svetta il solito Gutierrez, alla mezzora Nieddu trasforma il rigore conquistato dal fulmine Cocco e al 12' della ripresa Lepore mette dentro la palla calciata dalla bandierina da Angheleddu. Poi Nicola Lai riapre il match su punizione e con la complicità di Floris (un evento), il bomber Fanni segna al 37' e rende incerto il finale. Con esperienza e un po' di affanno la squadra di Loi porta a casa la gara e aumenta il vantaggio sulla seconda a 16 punti.

 

ATLETICO URI-CALANGIANUS 3-3

Pareggio pirotecnico con l'Atletico Uri costretto ad inseguire lo svantaggio per tre volte ma bravo ad agguantare ogni volta un Calangianus col dente avvelenato per l'eliminazione subita in Coppa Italia. Non mancano le recriminazioni per i galluresi perché al vantaggio di Cocco su rigore dopo 9', i sassaresi pareggiano 6' dopo con il rientrante Tedde nell'azione nata sul gol annullato per fuorigioco a Falchi. L'ex Orrolese ha però la chance di poter chiudere l'azione al 21' e riporta i suoi avanti. Prima del riposo ci pensa il falco Chelo a ripristinare il secondo pareggio. La vice-capolista inizia bene la ripresa e dopo la traversa colta da Bruno mette ancora il muso avanti al 21' grazie al '99 Mossa (C), la reazione dei ragazzi di Cirinà porta al definitivo pari con Chelo su calcio di rigore per un tocco di mano di Cardella. I giallorossi di casa speravano in una vittoria per accorciare la distanza dal quinto posto, la squadra di Sassu rimanda il ritorno alla vittoria ma dimostra che merita la seconda piazza ora messa in discussione dal riavvicinamento di Budoni e Tergu. 

 

BOSA-BUDONI 0-2

Uno-due secco assestato alla fine del primo tempo e il Budoni manda al tappeto un Bosa che riponeva grandi aspettative in questo primo match dell'anno nuovo. La matricola rossoblù aveva assoluta necessità di fare punti e ora, con la quinta sconfitta di fila, si trova all'ultimo posto scavalcato dal Valledoria. I ragazzi di Puggioni provano a passare nella prima mezzora con i tentativi di Tore e Roberto Carboni ma poi al 41' Sartor fulmina Piras in contropiede e 2' dopo Murgia raddoppia su assist di Santoro. Nella ripresa i tentativi di riaprire il match dei padroni di casa con Nino Pinna, Tore Carboni e Fara sono pari ai rischi di subire la terza rete con Piras che salva su Santoro, Meloni e Zela. I galluresi di Cerbone si avvicinano al secondo posto.

 

CASTIADAS-TERGU PLUBIUM 2-3

Il veleno nella coda del Tergu che con l'uno-due a cavallo del 90' vince l'importante scontro diretto a Castiadas. Ma i sarrabesi vanno su tutte le furie per un arbitraggio che li ha ampiamente penalizzati, il direttore di gara Medda non ha assegnato due rigori sacrosanti (a Cordeddu e Mbaye) e ha espulso Testa al 23' della ripresa sul punteggio di 2-1 per una reazione provocata da Frasca mentre si riscaldava, l'ex Villacidrese è poi assurto a protagonista in campo con la rete del 2-2. Il gol-vittoria lo ha firmato da capitan Cherchi, l'uomo migliore degli anglonesi che regala la gioia all'esordio di mister Gian Paolo Chierico. Per i biancoverdi un'ottima prova fintanto che sono rimasti in undici con la rete del vantaggio del '98 Porru e quella di Borrotzu ad inizio ripresa dopo il momentaneo pari prima dell'intervallo di Palmisano sugli sviluppi di un angolo. Tra le fila dei sarrabesi hanno esordito Cocco in difesa, ottima prova insieme con Vita, e Mabye che ha colpito una traversa sull'1-0. 

 

ILVAMADDALENA-TALORO GAVOI 2-4

Anno nuovo usanze vecchie, l'Ilva apre il 2017 con una pericolosa sconfitta casalinga contro un Taloro che cancella il dicembre avaro di punti (solo uno) con il ritorno al successo che vale il nuovo ingresso nella zona playoff. Tra i gavoesi grande protagonista Marco Pinna autore di una doppietta ad inizio e fine primo tempo con due conclusioni al volo, dall'altra il sempreverde Gianluca Siazzu che offre l'assist del pareggio all'argentino Pirotto e poi risolve una mischia per il momentaneo vantaggio. Nella ripresa Mele di testa firma il vantaggio su assist di Pinna, poi l'arbitro Caggiari non dà un rigore all'Ilva poco prima della mezzora ed espelle per proteste capitan Spagnolo e Pirotto, i barbaricini ne approfittano per chiudere il match con Mulas e poi chiudono in dieci per l'espulsione di Mastio. Per i maddalenini arriva la quinta sconfitta di fila, non arriva la scossa tanto attesa in casa biancoceleste dopo gli arrivi di Paulis, Pirotto, Metitiero e Traore. Bene la squadra di Cottu che ora col Castiadas può confermare la quinta piazza.

 

GHILARZA-LA PALMA M.U. 1-1

Sfuma l'ingresso in zona playoff per il Ghilarza costretto ad inseguire il La Palma per tutto il primo tempo dopo il fulmineo vantaggio di Loi al 4', prima del riposo Stocchino su punizione beffa Sanna anche grazie ad una deviazione. Nella ripresa la squadra di Pani attacca alla ricerca del gol risolutivo, Ferraro impegna subito Sanna, poi Chergia sfiora il palo di testa e al 90' Sanna fa il miracolo sul tiro a giro di Ferraro. Un buon punto per i cagliaritani che staccano il Tonara e la zona playout, domenica proveranno a dare filo da torcere alla capolista Tortolì. Per i guilcerini c'è subito il quasi derby con il Tonara.

 

FERRINI CAGLIARI-ORROLESE 1-2 

Colpaccio dell'Orrolese che batte e sorpassa in classifica la Ferrini aumenando il distacco dalla zona calda della classifica. I sarcidanesi fanno esordire l'ex Muravera Cotza e poi nella ripresa entrerà l'ex Scafatese Zambrano, a metà primo tempo sblocca l'incontro Cirina di testa su angolo di Pichiri. Prima del riposo l'ex Toro para sicuro sulla conclusione di Sigismondo. Nella ripresa i padroni di casa forzano i tempi e sfiorano il pari con D'Agostino (colpo di testa fuori di poco) per poi trovarlo al 30' con Nicola Argiolas che insacca sull'angolo battuto da Fabio Argiolas. Il pari dura appena 2' perché Marcialis in contropiede fa secco Galasso poi bravo ad impedire il tris all'ex compagno Cotza.

 

VALLEDORIA-TONARA 1-0 

Si sblocca in casa il Valledoria che nella prima gara dell'anno trova la prima vittoria casalinga nell'importantissimo scontro diretto contro il Tonara. Torna ad essere decisivo per le sorti degli anglonesi il bomber Patrick Ferreira, va a segno a 4' dal termine e fa esplodere di gioia i tifosi rossoblù. Mister Ventricini prova la rimonta dello scorso anno che vide la sua squadra risalire fino al quinto posto. Gli innesti di Seu e Serra in avanti e di Sini e Cugusi dietro funzionano. Per i barbaricini un ko pericoloso con la quartultima piazza in solitario visto il pareggio ottenuto dal La Palma a Ghilarza, il prossimo avversario al Su Nuratze.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
Sardegna
1 Ritorno

Archivio articoli in evidenza