Salta al contenuto principale
Promozione
Cinquina dell'Usinese, sorride il Bonorva di Mura

Porto Rotondo da applausi, Degortes beffa il Tempio e regala la vetta ai suoi; il Sorso sgambetta lo Stintino con Tanca; primi dispiaceri per Macomerese e Dorgalese

Il nuovo anno si apre con il botto, tanti i colpi di scena soprattutto nei quartieri alti della classifica, e incorona una nuova capolista, il Porto Rotondo di mister Marini che passa a Tempio nel match clou di giornata e approfitta al massimo del passo falso dello Stintino, il terzo consecutivo, per prendersi il primo posto. Cadono anche Macomerese e Dorgalese, riparte con una cinquina esterna il cammino dell'Usinese.

Il Porto Rotondo guarda tutti dall'alto e si conferma come una delle squadre più in forma del torneo: dopo aver liquidato le pratiche Sorso e Stintino, i ragazzi terribili di Marini ci provano e ci riescono anche contro il Tempio, martoriato dagli ormai noti problemi societari, con un attacco che si è decisamente alleggerito dopo il mercato invernale. e volano a quota 28 in classifica. I padroni di casa partono con il piglio giusto: primo squillo di Piga dopo appena due minuti, ci prova anche Rusani, di testa, sugli sviluppi di un calcio d'angolo; Deiana protagonista poco dopo, in ben due occasioni, su Marras prima e poi su Columbano, che spara a botta sicura da pochi passi. Il Porto Rotondo spezza l'assedio con il tentativo di Putzu; ben più pericoloso Mascia, che su punizione colpisce un clamoroso palo. Nella ripresa, il Porto Rotondo prende coraggio, con la manovra che diventa sempre più ficcante con il passare dei minuti: Piccinnu è pericoloso con un bel colpo di testa; lo stesso poco dopo conquista palla a centrocampo prima di innescare Degortes che piazza la zampata vincente. Il Tempio reagisce, ma la palombella di Marras viene stoppata da Usai all'ultimo momento, con il punteggio che non cambia più e il Porto Rotondo che fa festa.

Si apre nel migliore dei modi il 2017 per mister Nieddu e il suo Sorso, capaci di piazzare il colpo grosso nella tana dello Stintino di Udassi, ormai ufficialmente in difficoltà dopo il terzo stop di fila. Gli ospiti fanno capire sin da subito la natura delle proprie intenzioni: dopo dieci minuti Pulina, ben innescato da Bonetto, lascia partire un tocco morbido che si perde sul fondo per una questione di centimetri; dopo due minuti, lo stesso Bonetto rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Lo Stintino prova a sfruttare il vantaggio, affidandosi principalmente alle iniziative dello scatenato Doukar ma la difesa ospite regge bene all'urto, con i bianco celesti che non disdegnano di riproporsi in avanti, occasione per Bagniolo. Al 35' Doukar semina il panico nel cuore della difesa avversaria, con Roggio, Manca e Gianni che mettono una pezza.
Nella ripresa, il Sorso sfonda: combinazione tra Serra e Tanca, la palla arriva a Occulto che si libera per il tiro e innesca Tanca che è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla sfera e insacca. Lo Stintino non riesce a proporsi con la necessaria tranquillità, il Sorso tiene botta e al 75' si ristabilisce anche la parità numerica con l'espulsione di Carrucciu. Il Sorso cerca il punto del ko: ci prova Cacace, Picconi blocca in due tempi; lo Stintino si affida alla forza della disperazione, ma Pilo e Nango Ba non sono fortunati al momento della conclusione a rete.
Cade la Macomerese, ma solo nel finale, nel confronto esterno sul campo dell'Ozierese: il risultato di parità regge sino agli ultimi minuti di recupero, quando Darboe sigla il gol vittoria. Nel primo tempo, gli ospiti ci provano con Di Angelo prima e Scarfò poi su punizione. Nella ripresa, la Macomerese si propone ancora con di Angelo, bravo Cossu a dire di no e a tenere a galla i suoi che nel finale gelano gli avversari e conquistano l'intera posta in palio.
Il Cus Sassari si aggiudica il confronto verità con la Dorgalese di mister Sergio Cucca e si portano ad una sola lunghezza dagli avversari diretti, al sesto posto in classifica: pronti via e dopo due minuti Riu sblocca il punteggio per i locali capitalizzando l'ottimo cross di Pinna; al 5' Monti cala il bis, per un avvio di gara da dieci e lode. La Dorgalese, colpita a freddo, rialza la testa al 23 con Cadau, che suona la sveglia ai suoi ma non sorprende Zaccheddu. Alla mezz'ora il solito Riu va vicinissimo al terzo gol per i suoi. Il secondo tempo si apre con il gol di Congiu che rimette in corsa i rosso-blu, galvanizzati anche dall'espulsione rimediata da Mura. Al 20' però, Riu timbra la sua personalissima doppietta e ripristina le distanze. Nel finale, Cadau rende la sconfitta meno amara agli ospiti trovando il secondo gol, ma non basta.
Dopo il quattro a zero rifilato all'Ozierese nell'ultima uscita dell'anno scorso, l'Usinese serve il pokerissimo a domicilio al pericolante Castelsardo e parte con il piede giusto a caccia del treno di testa, sfruttando al massimo le frenate delle formazioni di vertice.
Apre le marcature Delrio a cinque dal riposo, ma Poddighe impatta poco prima della chiusura della prima frazione. Nella ripresa, Sanna e Delrio, doppietta per lui, firmano il nuovo allungo; chiude tutto la doppietta di Merella.
Splende il sereno anche in casa del Bonorva, 2 a 0 ai danni del Siniscola per la quinta vittoria stagionale: mattatore dell'incontro Mura, che sblocca il punteggio nel finale di tempo e si ripete a quattro dal novantesimo battendo Boccucci da distanza ravvicinata.
Netto passo in avanti verso la salvezza per il Fonni, che in casa non lascia scampo al Luogosanto, battuto con un netto 4 a 2: apre le danze Fantasia, in gol dopo 8'; due minuti più tardi Puddu raddoppia realizzando comodamente a porta sguarnita. Il Luogosanto non molla e si affida a Madeddu che nel giro di cinque minuti impatta clamorosamente con due gol, entrambi di testa. Nella ripresa il copione si ripete: nuovo vantaggio firmato ancora da Fantasia, chiude il discorso il gol di Malgari. Il Luogosanto abbassa la concentrazione: alla mezz'ora Loriga spara alto il penalty che avrebbe potuto rilanciare le ambizioni di rimonta degli uomini di Ranieri e il punteggio non cambia più.
Seconda vittoria in stagione per il Porto Torres che in casa si aggiudica la battaglia con il Lauras con il punteggio di 2 a 1: Cagnoni per il vantaggio dei locali alla mezz'ora; nella ripresa Sanna trova il momentaneo pari; ci pensa Cossu a firmare il gol della vittoria per i suoi nel finale di tempo.
 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
Promozione
Girone B

Archivio articoli in evidenza