Sant'Elena-Carloforte 1-0, Andrea Feola

Sant'Elena-Carloforte 1-0, Andrea Feola
Squadre correlate: Carloforte        
Giocatori correlati: Andrea Feola       

News correlate

Ufficializzato l'accordo e arriva il primo colpo

Il Samassi a Paolo Busanca, il ds Sabiu: «Il tecnico giusto per un campionato di vertice». Parte il mercato col botto, preso il bomber Cacciuto, 62 gol in due stagioni

24/06/2016

La prima pietra è stata posta: Paolo Busanca è il nuovo allenatore del Samassi.

Inizio settimana decisivo per panchina e squadra

Il Samassi stringe i tempi per il tecnico Paolo Busanca e prepara il grande colpo col bomber Cacciuto

17/06/2016

Fine settimana febbrile per il Samassi che vuole stringere i tempi per poter annunciare il tecnico che guiderà la squadra nel prossimo campionato di Promozione.

Il presidente: «C'è da soffrire, daremo battaglia»

Il Bosa in Eccellenza un mese dopo, Naitana: «Era ora, stava diventando estenuante aspettare la promozione dopo una grande stagione. Grazie al San Teodoro possiamo festeggiare»

13/06/2016

La lunga attesa è finita. Un mese dopo aver battuto il Sorso nella finale playoff, il Bosa può finalmente festeggiare l'Eccellenza. E lo fa grazie al San Teodoro e all'effetto traino che si è avuto con la promozione in serie D dei galluresi nel liberare il posto per la squadra della Planargia.

Il tecnico: Due belle stagioni dopo anni difficili

Sant'Elena, Paolo Meloni ai saluti: «Lascio un gruppo formidabile, con tre innesti importanti può lottare per vincere. A Quartu tanti giocatori di valore ma club frenati dal problema degli impianti»

17/05/2016

Un ottavo e un settimo posto, con un miglioramento di sei punti con un gruppo di giocatori cresciuto notevolemente e dei giovani bravi in rampa di lancio.

Sul futuro: «Si parla di fusione, sarebbe un bene»

Il Siniscola si gode la salvezza, capitan Cau applaude i suoi compagni: «Reazione eccellente nel momento di maggior difficoltà; contro la Montalbo gara praticamente perfetta»

11/05/2016

In casa Siniscola ci si aspettava una stagione dura, ma nessuno poteva immaginare che le cose si complicassero a tal punto da dover rimandare il discorso salvezza allo spareggio play-out, novanta minuti di fuoco contro i cugini della Montalbo, che si presentavano al confronto con tutti i favori del pronostico, anche grazie ai cinque punti di vantaggio con cui avevano chiuso, al