Salta al contenuto principale
Alessandro Cherchi, attaccante, Tergu Plubium
«Chierico è bravo, col 3-4-3 siamo pericolosi, vogliamo i playoff»

Tergu, per Cherchi 3 gol in pochi giorni: «Col Castiadas la vittoria di gruppo, col Bosa ci è voluta calma, ora il tris con l'Orrolese»

L'uomo più in forma del Tergu Plubium, quello che ti cambia le gare e la stagione. Alessandro Cherchi ha segnato tre gol in quattro giorni, quello della vittoria per 3-2 a Castiadas al 92' e la doppietta col Bosa ad inizio ripresa che ha stroncato la resistenza della matricola rossoblù poi sconfitta per 5-0. «Sono contento per i due gol, specie se portano punti e vittorie, sono a quota 5 e mi piacerebbe arrivare in doppia cifra ma non vivo per il gol, sono più soddisfatto se vince la squadra e mi accontento di farli fare i gol, anche quest'anno ho fatto una marea di assist ai miei compagni».

Dopo un primo tempo complicato la doppietta dell'esterno sassarese è stata determinante per piegare la resistenza del Bosa. «Il primo tempo è stato difficile - spiega Cherchi - perché la loro porta era stregata, la palla sembrava non volesse entrare. Queste sono gare che se non le sblocchi si complicano, ma siamo stati bravi a rimanere tranquilli e, prima dell'intervallo, abbiamo segnato con Deligios su un mio assist, Siamo entrati negli spogliatoi convinti che non dovevamo allentare la presa, ad inizio ripresa ho fatto gol su punizione e, 3' dopo, l'altra mia rete, una doppietta importante perché sul 3-0 la gara si è chiusa. Poi noi siamo bravi davanti se ci lasci gli spazi e abbiamo arrotondato il punteggio con Frasca e Palmisano». 

Il Tergu doveva migliorare il rendimento interno e ci è riuscito anche con un gioco ancor più convincente rispetto a quanto fatto vedere a Castiadas. «C'è stato un cambiamento di modulo - spiega l'esterno classe 1984 ex Taloro, Ploaghe, Sant'Elia e Torres - lavorando un po' di più si migliora sempre, poi c'è stato il rientro in difesa di Minutolo e l'esordio a centrocampo di Soria, che è molto bravo. Gli esterni che prima giocavano bassi nel 4-4-2 come Borrielli, Vittorio Spanu e Muscau ora si devono abituare ai nuovi movimenti stando più alti nel 3-4-3, un modulo che ci fa essere più pericolosi in attacco». Ora il Tergu è atteso al bis in casa. «Arriva l'Orrolese - spiega Cherchi - una squadra in salute e reduce dalla vittoria con l'Uri. Queste sono le gare più difficili, perché è facile trovare la concentrazione se affronti il Castiadas o chi ti precede in classifica. Ma il mister Chierico è stato bravo a preparare la gara col Bosa in due giorni e ora avrà tutta la settimana per prepararci al meglio, vuole e vogliamo vincere. Dopo Castiadas ci ha chiesto di arrivare a 34 punti con le due gare interne, ma per toccare quota 34 bisognava passare per 31 battendo il Bosa. Ci siamo riusciti e ora proveremo a battere l'Orrolese». In questi due turni il Tergu contava e conta di avvantaggiarsi nella corsa ai playoff visti gli scontri diretti: «Domenica ci è andata bene perché abbiamo preso due punti a Castiadas e Taloro che hanno pareggiato tra di loro, e preso altri tre punti all'Uri che ritengo una concorrente pericolosa guidata da un ottimo allenatore. So che non meritavano di perdere a Orroli. Nel prossimo turno, invece, c'è Castiadas-Budoni e se vinciamo possiamo avvantaggiarci o su una di loro o su entrambe se pareggiano». E poi toccherà al Tergu passare per gli scontri diretti. «Fra due domeniche andremo a Budoni, poi arriva il Tonara da noi e faremo visita al Calangianus. Meglio affrontare le nostre rivali subito così puoi pensare dopo a conquistare la posizione migliore nei playoff nel resto delle giornate. Il Tortolì? Ha pareggiato col La Palma ma ormai ha preso il largo su tutte le altree, sta facendo un campionato a parte e merita assolutamente di vincere».

 

 

Ascolta l'intervista video di Alessandro Cherchi dopo la vittoria a Castiadas: l'attaccante parla della trasferta pagata dai giocatori che volevano stare un giorno in più nel Sarrabus, degli episodi dubbi del match, dell'impatto del nuovo tecnico e del suo stato di forma dopo l'infortunio che l'ha tenuto fuori cinque settimane.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
2 Ritorno

Archivio articoli in evidenza