Salta al contenuto principale
Andrea Porcheddu, centrocampista, Carbonia
Punto prezioso dei sulcitani, il 2-2 arriva all'89'

Il Carbonia aggancia due volte l'Ostia, Gjuci e Porcheddu firmano la rimonta

Un irriducibile Carbonia rimonta due volte l'Ostiamare e torna a casa con un preziosissimo punto. La squadra di Suazo ha subito nella prima parte dei tempi il gioco e il gol dei lidensi ma, nei finali di entrambe le frazioni, è riuscita ad impattare prima con Gjuci e poi con Porcheddu. Ottima la prova del portiere Idrissi che ha tenuto in piedi la squadra quando la squadra di Gardini ha cercato il raddoppio e, nel recupero, il colpo da tre punti. Espulsi Suazo, per proteste dopo un rigore non dato a Sariang e, nel recupero, Suhs per doppia ammonizione.  

 

La gara. L'Ostiamare preme subito con forza alla ricerca della prima vittoria all'Anco Marzio. Al 7′ Bertoldi si gira dentro l'area e crossa col sinistro, la palla allungata nella traiettaoria da Mohamed Camara arriva a Cardillo che di piatto sinistro alza troppo la mira. Al 12’ la coppia lidense si ripete con un risultato migliore: Bertoldi pesca in area Cardillo che aggancia la palla e col sinistro la manda all'angolino. Poco dopo è la volta di Lorusso che, sulla palla all'indietro di Lazzeri e il velo di Cardillo, tenta il destro a giro di prima intenzione ma senza centrare lo specchio di porta. Poi è Sbardella a mandare di poco alto sulla traversa la palla colpita di testa sull'angolo di Bertoldi. Suazo perde Mastino per infortunio e manda in campo Suhs; Gardini deve rinunciare a Cardillo e al suo posto inserisce Mastropietro. I sulcitani, passato il momento di difficoltà, hanno la forza di trovare la rete del pari al 39': angolo di Curreli, tocco sottomisura di Mohamed Camara respinto d'istinto da Trovato ma c'è la zampata di Gjuci per ribadire la sfera in rete. Prima del riposo conclusione di Sariang, con palla sopra la traversa.

Ad inizio ripresa è la squadra di Gardini a riprendere le redini del gioco alla ricerca del secondo vantaggio. Al 7′ cross dalla trequarti destra di Ippoliti, la palla deviata arriva nei piedi di Bertoldi che la controlla, la sposta di qualche centimetro e conclude in diagonale ma Idrissi salva respingendo la conclusione ravvicinata. All'11' il portiere classe 2000 deve arrendersi all'incornata di Sabelli sul cross perfetto e teso di esterno destro di Bertoldi. Reagiscono i sulcitani ma il piatto di Gjuci è alto sul cross dal fondo di Russu. L'Ostia non vuole rischiare ancora e cerca la terza rete che, al 21', non arriva perché sul colpo di testa di Lorusso c'è la risposta di Idrissi. Il gioco poi viene fermato per fuorigioco dell'ex Trastevere. Passano 3' e il coast to coast di Mastropietro si conclude con il sinistro dal limite dell'attaccante con palla a fil palo. Il Carbonia ci crede. Prima della mezzora Sariang viene atterrato in area ma l'arbitro Nuzzo lascia correre, Suazo protesta e viene espulso. Al 33' Gjuci cerca di liberarsi appena dentro l'area ma il suo destro è smorzato e bloccato a terra da Trovato. Nel finale l'inseguimento giunge all'obiettivo: Russu affonda a destra e mette in mezzo forte, Trovato respinge coi pugni, la palla arriva fuori area dalle parti di Porcheddu che stoppa col petto e con il collo sinistro infila la palla all'angolino, Trovato si tuffa ma ci arriva. Il finale è incandescente. Shus rimedia il secondo cartellino giallo e lascia la squadra in dieci. L'Ostia va all'assedio e, per poco, al 49' non trova il guizzo da tre punti. Cross da destra di Sbardella e girata mancina di Kabine Camara ma Idrissi si distende in tuffo sulla sua destra e salva il risultato. Ottimo punto per i sulcitani, lidensi ancora a secco di vittorie in casa.

 

OSTIAMARE: Trovato, Lazzeri, K. Camara, Berardi (28’ st Sossai), Sbardella, Bianciardi (13’ st Pellacani), Bertoldi, Sabelli, Cardillo (36’ pt Mastropietro), Ippoliti (36’ st Compagnone), Lorusso (40’ st Sordilli). A disp. Giori, Vagnoni, Matteoli, Vasco All. Aldo Gardini.

CARBONIA: Idrissi, Scanu, Dellacasa, M. Camara (41’ st Berman), Gjuci (44’ st Agostinelli), Sariang, Bellu, Curreli (17’ st Murgia), Porcheddu, Russu, Mastino (35’ st Suhs). A disp. Bigotti, Ganzerli, Murtas, Mancini, Dore All. David Suazo.

ARBITRO: Simone Nuzzo di Seregno

RETI: 12’ pt Cardillo, 38’ pt Gjuici, 11’ st Sabelli, 44’ st, Porcheddu

NOTE: Espulso al 48’ st Suhas. Ammoniti: Mastino, Ippoliti, Berardi, Scanu, Sariang. Recupero: 3' + 5'. 

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2021/2022
Tags:
10ª giornata