Salta al contenuto principale
William Tronu, attaccante, Ghilarza
Sarà rivoluzione alla Kosmoto, tanti i non riconfermati

Il Monastir riparte da Zanda, Cossu e Falchi, i primi arrivi sono quelli di Tronu, Podda e Oppes

Se non sarà rivoluzione poco ci manca. Il Monastir che parteciperà al quarto campionato di fila in Eccellenza cambierà pelle e lo farà con un ridimensionamento nel budget che, come primo effetto, ha portato a salutare i tanti big che hanno vestito la maglia biancoceleste (molti dei quali da dicembre in poi) come Emiliano Melis, Christian Cacciuto (interessa a Samassi e Carbonia), Fabio Cocco (chiamato dal Tonara), Giacomo Chessa, Fabiano Todde mentre altri hanno declinato la proposta per la riconferma come Alberto Atzori (va al Samassi), Nicola Lai (che potrebbe tornare alla San Marco), Federico Poddesu e Michele Suella (interessa molto al Samassi).

 

Il nuovo tecnico Nicola Manunza, per la prima volta alla guida di una prima squadra dopo l'esperienza nelle giovanili della Futura Sales ma con un ottimo passato da calciatore, sfoglia tra la lista dei confermati che vede il capitano Matteo Zanda, alla sesta stagione di fila tra i pali della squadra del suo paese, l'esterno Demetrio Cossu - che ha dimostrato grande attaccamento alla maglia abbassandosi il rimborso spese - e il prezioso jolly Mario Falchi, che la prossima stagione non figurerà più nel quartetto dei fuoriquota. Si tratta per mantenere l'attaccante Federico Anedda, classe '96, verso il quale società e tecnico nutrono grande stima.

 

Ma il club del presidente Marco Carboni non sta fermo sul fronte nuovi ingressi e annuncia la chiusura di tre operazioni interessanti. Saltata la trattativa con Marco Boi, l'attacco sarà guidato da William Tronu (nella foto), reduce da una buona stagione al Ghilarza condita da 8 gol (alcuni molto pesanti) seppur frenato da qualche infortunio. Una punta che attacca bene la profondità, dotato di una bella progressione e non si risparmia mai. Due anni fa fu determinante per la promozione del Guspini in Eccellenza. Era inseguito dal Samassi - e sarebbe stato un ritorno dopo diverse stagioni - ma aveva già stretto l'accordo col Monastir. Un colpo intelligente è quello di Matteo Podda, esterno offensivo ex Orrolese, la scorsa stagione bomber dei sarcidanesi con 12 reti. Classe 1996, è stato il punto di forza dei biancorossi retrocessi come ultimi in classifica ma in ogni gara difficilmente da arginare con gli inserimenti in velocità dalla fascia. Per puntellare centrocampo e difesa arriva Enrico Oppes, la scorsa stagione al Seulo in Promozione ma ex compagno di squadra di Tronu alla Frassinetti. 

In questo articolo
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2017/2018