Salta al contenuto principale
Marco Manis, portiere, Ilva
Al Sant'Elena il primo acquisto è Vignati

Mercato: firmano i portieri, Manis va al Budoni e Forzati è del Calangianus

Da venerdì 1° luglio a venerdì 16 settembre 2022 (ore 19) è partita la prima finestra dei trasferimenti di calciatori e calciatrici “giovani dilettanti” e “non professionisti/e” tra Società partecipanti ai Campionati organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti. Il successivo periodo partirà da giovedì 1° dicembre a venerdì 23 dicembre 2022 (ore 19) con le modalità previste per i trasferimenti suppletivi (art. 104 delle N.O.I.F.). Le società di Eccellenza hanno iniziato le grandi manovre da diversi giorni e proseguiranno nelle prossime settimane.

 

SANT'ELENA

Con la nomina del nuovo tecnico Nicola Agus (ex Arbus), il club quartese sta procedendo da un lato a cercare di confermare uno zoccolo duro della squadra allenata lo scorso anno da Dessì e dall'altra ad inserire nuovi tasselli. Ed è chiaro che l'una strada condiziona l'altra. Il primo acquisto è un colpo in difesa e si tratta di Fabio Vignati, classe 1984, centrale romano ma cagliaritano d'adozione da quando, a vent'anni, vestì la maglia rossoblù. Chiusa la carriera professionistica (Cesena, Pro Sesto, Legnano, Melfi, Casale, Rimini) torna in Sardegna per vestire le maglie di Porto Corallo, Muravera (serie D), Tortolì (vittoria in Eccellenza e mezzo campionato in D, Samassi (mezzo campionato in Eccellenza dopo l'addio agli ogliastirni) e, negli ultimi 4 anni ancora col Muravera (vittoria in Eccellenza e tre anni di D). In difesa resta il capitano Guglielmo Falciani e, se non dovesse restare Alejo Grinbaum (diverse richieste per l'argentino) potrebbe arriva anche Gianluca Recano che mister Agus ha avuto ad Arbus. Tra i riconfermati ci sono anche il portiere Claudio Palumbo, i centrocampisti Claudio Mura e Mihai Rotaru, entrambi guariti da due gravi infortuni che li hanno tenuti fuori dai campi per diversi mesi. In attacco saluta Carlos Mboup (destinazione Cus Cagliari se viene ripescato in Promozione) e resta in piedi la trattativa con Luca Caboni (14 gol in meno di 20 gare), che però è molto richiesto in Eccellenza e Promozione, ma sul fronte entrate si sonda Mauro Ragatzu, quartese doc, e piace Lorenzo Camba della Ferrini. 

 

BUDONI

Tante voci intorno alla squadra gallurese, già inserita tra le favorite per il salto di categoria quando ancora il mercato dei biancoblù deve esplodere. Il tecnico Raffaele Cerbone cambierà diverse pedine della squadra che ha tentato di ricucire il grande gap dall'ultima posizione alla zona playoff ripartendo dal regista Alessandro Steri, l'esterno col vizio del gol Giacomo Santoro, e il capocannoniere del campionato Mauricio Villa. Il primo acquisto ufficiale è quello del portiere Marco Manis, reduce dalla vittoria del campionato con l'Ilva con 20 gare su 34 senza subire gol e di ritorno al Budoni dopo otto stagioni quando in serie D fece i playoff e, prima ancora, con Cerbone in panchina è stato anche ad Olbia. In questi anni ha continuato a fare esperienze fuori all'Argentina Arma, Sanremese (quando fu votato miglior portiere in serie D) e Badesse (vincendo l'Eccellenza toscana).  

 

CALANGIANUS

Primi movimenti in entrata per la matricola gallurese affidata al tecnico Tore Melino, ex capitano dei giallorossi. Il diesse Alessandro Sassu ha riportato a Calangianus il portiere Matteo Forzati dopo sei stagioni. L'estremo difensore classe 1995 arriva dalla stagione passata prima col Castiadas e, da dicembre, con il Taloro col quale ha vinto i playoff regionali. In difesa arrivano i 192 centimetri di Rafael Gomez Guerra, centrale classe 1999 con doppia nazionalità brasiliana e portoghese che, nell'ultima stagione, ha vestito la maglia del Santa Croce nel girone B dell'Eccellenza siciliana. In dirittura d'arrivo l'acquisto di Gaston Ongania, argentino del 1999, negli ultimi due campionati al Bosa distinguendosi prima come centrocampista ma poi anche come difensore centrale. Per la mediana, invece, ci sarà la forza fisica, unita alla qualità, di Mattew Savage, inglese classe 2000 giunto in Italia per giocare nel Castiadas nel campionato fermato dal Covid a marzo 2020, l'anno dopo inizia col Villasimius in Promozione e poi passa al Muravera in serie D non trovando grande spazio, quello avuto nell'ultimo campionato con il Monastir. 

 

LI PUNTI

Confermato il tecnico Cosimo Salis che ha ottenuto la salvezza ai playout nel doppio confronto col Guspini, la novità è l'addio al calcio del bomber Antonio Borrotzu - importantissimo il suo apporto in termini di gol e presenza nello spogliatoio da dicembre in poi - che entra nello staff tecnico come vice di Salis. A curare il mercato ci pensera Cristiano Danna, romano di nascita ma algherese di adozione, ex calciatore con un lunga militatanza in tante squadre del Sassarese (Olmedo, La Palma Alghero, Ittiri, Ozierese, Fertilia, La Corte, Stintino) che è stato nominato direttore sportivo. 

In questo articolo
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2021/2022