Salta al contenuto principale
Paolo Piludu, attaccante, Monteponi Iglesias
L'attaccante proverà a risollevare i rossoblù ultimi in classifica

Monteponi Iglesias, un bomber di esperienza per la missione-salvezza: Paolo Piludu in gol all'esordio contro la Villacidrese

Un gol di rapina come tanti ne ha fatto nella sua lunga carriera. Che non finisce ancora perché Paolo Piludu, classe 1979, ha detto sì alla Monteponi Iglesias, ultima in classifica nel girone A di Promozione. Il 37enne bomber cagliaritano ha timbrato all'esordio, domenica scorsa, contro la Villacidrese segnando il più classico gol dell'ex avendo vestito la maglia biancoceleste undici anni fa in serie D. Un gol d'astuzia, sfruttando l'errore in presa del portiere Piroddi dopo 12' di gioco ma che non è servito per il ritorno alla vittoria dei rossoblù poi agguantati sul pari a metà ripresa da Sanna. Piludu ha firmato ad inizio della settimana scorsa ed è stato gettato subito nella mischia dal neo-allenatore Claudio Sanna, ex centrocampista del Carbonia, quarto tecnico in panchina del club minerario dopo Titti Podda, Franco Serra ed Enrico Cotza. Contro la Villacidrese è sfumato la vittoria-sorpasso, il pari nello scontro diretto e la contemporanea vittoria del Barisardo ha lasciato i rossoblù in ultima posizione, ma mancano 11 giornate e il Quartu 2000 è stato messo nel mirino. Domenica contro il Carloforte una gara da vincere per trascinare nella lotta anche i tabarchini. Non sarà facile per una Monteponi che in trasferta ha raccolto solo due pareggi in nove partite, ma per il quasi derby gli iglesienti potranno contare su un attaccante di razza.


Il club rossoblù ha tradizione di bomber e Paolo Piludu non è da meno. Cresciuto nel Sinnai (Eccellenza) ha militato tanti anni in serie D con Itala San Marco, Selargius, Latina, Atletico Calcio, Villacidrese. In Eccellenza è stato con il Quartu 2000, Decimomannu, Muravera e Atletico Elmas. Poi nel 2011 metà stagione a Samassi in Promozione (prima volta) e l'altra al Tavolara in Eccellenza. Di nuovo al Muravera, guidato da Lulù Oliveira, con compagni di squadra Enrico Cotza e Federico Farci che ha ritrovato ad Iglesias, insieme vinsero la Coppa Italia di Eccellenza in finale contro l'Olbia grazie anche ad un gol dell'esperto attaccante. Tre stagioni fa ha contribuito alla vittoria del campionato di Promozione con il Lanusei, due anni fa con l'Orione Selargius (Prima) ha visto sfumare la promozione ai playoff nella sfida con la Villacidrese. L'anno scorso ha giocato qualche gare nel Gennargentu Desulo (Prima) e poi nel La Palma Monteurpinu in Eccellenza. Un problema al ginocchio gli ha impedito di chiudere la stagione con i cagliaritani di Bebo Antinori ma ora il dolore non c'è più ed è di nuovo in campo a segnare. 

 

In questo articolo
Giocatori:
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2016/2017
Tags:
5 Ritorno
Girone A

Archivio articoli in evidenza