Salta al contenuto principale
Andrea Demontis, centrocampista, Muravera
I sulcitani restano ultimi, playout sempre più lontani

Il Muravera non fa sconti, tre reti al Carbonia

Il Muravera non fa sconti al Carbonia, segna tre reti allo Zoboli e condanna i padroni di casa ad una sconfitta tanto pesante nel punteggio quanto sugli effetti in classifica. Perché, se è vero che mancano tre giornate e 9 punti, e i ragazzi sono lontani tre lunghezze dal terzultimo posto è altrettanto vero che la differenza dalla sestulima è ben oltre i 7 punti che permetterebbero di disputare i playout. I sarrabesi continuano a stare a metà del guado della classifica ma si avvicinano a grandi falcate al proprio record di punti in serie D (47) e, nel contempo, si trovano a due lunghezze dal sesto posto. 

 

La gara. Il forte caldo caratterizza la partenza blanda delle due squadre ma, dopo 10', è il Muravera a sbloccarla con Derbali, il difensore tunisimo scuola Atalanta si inserisce a destra e fulmina Idrissi con una gran conclusione. La reazione del Carbonia fatica a vedersi, al 24' sul cross di Porru interviente Mileto deviando palla sull'esterno della rete. a rendersi pericolosa. Protestano i sulcitani alla mezz’ora quando, sul cross di Russu, la palla finisce sulla mano di un difensore ospite senza che l'arbitro intervenga. Mirri lo fara, però, all'inizio del recupero quando punisce il tocco di mano di Porru fischiando il calcio di rigore che Demontis trasforma per lo 0-2 che manda la squadra di Suazo al riposo con un pesante fardello. 
Nella ripresa i biancoblù provano subito a riaprire il match, al 4' Porru perde il duello con Oliva che mantiene i sarrabesi sul doppio vantaggio. Il Muravera prova a sfruttare gli spazi con Nurchi ma Idrissi salva sul bomber quartese e tiene a galla i suoi. Il portiere di casa si ripete al 26' opponendosi ancora a Nurchi servito dal coast to coast di Demontis. Superata la mezzora fioccano le occasioni dei biancoblù. Murgia cerca di punire Oliva con una conclusione dalla distanza vedendo il portiere gialloblù lontano dalla linea di porta, la palla è di poco alta sulla traversa. Il numero dieci serve l'assist per il colpo di testa di Porru, di poco fuori. Non va bene nemmeno al neo entrato Porcheddu, palla a lato. Nel momento di maggior spinta dei ragazzi di Suazo il Muravera cala il tris: Nurchi serve Cadau, la cui conclusione non viene trattenuta da Idrissi. Dentro Agostinelli che, 2' dopo il suo ingresso, segna il gol della bandiera. Il ko resta pesante e può essere cancellato con una pronta vittoria già nel match di mercoledì ancora allo Zoboli ma contro la Vis Artena.

 

CARBONIA: Idrissi, Adamo, Suhs, Carboni, Padurariu, Murgia, Aloia (38' st Agostinelli), Dore (35' st Basciu), Isaia (20' st Porcheddu), Porru, Russu (1' st Ganzerli). A disp. Bigotti, Bellu, Piras, Mancini, Gjuci. All. David Suazo.

MURAVERA: Oliva, Loi (15' st Garau), Mileto, Vignati (38' st Bregasi), Cadau, Arvia, Nurchi (35' st Del Gaudio), Demontis, Satta, Piroddi (15' st Mereu), Derbali. A disp. Floris, Mancosu, Lara, Grella, Massoni. All. Francesco Loi.

ARBITRO: Mattia Mirri di Savona

RETI: 10’ pt Derbali, 46’ pt Demontis (rig), 34’ st Cadau, 40’ st Agostinelli

NOTE: Ammoniti: Adamo, Loi, Idrissi, Suhs, Oliva, Basciu. Recupero: 4' + 4'. 

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2021/2022
Tags:
31ª giornata