Salta al contenuto principale
Arzachena
Stagione meravigliosa, chiusa la corsa tricolore

Poule Scudetto, l'Arzachena sconfitta anche dalla Sicula Leonzio e ora può andare in vacanza

È stata l'ultima partita ufficiale di una stagione intensa e meravigliosa per l'Arzachena che, contro la Sicula Leonzio, rimedia la seconda sconfitta di fila e abbandona la Poule Scudetto. Dopo il 2-0 al Biagio Pirina col Bisceglie gli smeraldini sono stati battuti col medesimo punteggio anche in Sicilia e possono pensare alle vacanze in vista della prossima entusiasmante avventura in Lega Pro. La squadra di Mauro Giorico ha cercato di onorare l'impegno ma le energie profuse per vincere il campionato hanno consumato il carico di adrenalina utilizzato per battere la concorrenza di avversari quotati e blasonati come Rieti, L'Aquila e Monterosi. Mercoledì pugliesi e siciliani si giocheranno l'accesso alle semifinali. 


La gara. Giorico ha lasciato a casa alcuni protagonisti come Andrea Sanna, Branicki, Brack, messo in panchina Sbardella, Nuvoli, Mithra e mandando in campo chi era stato utilizzato meno nel corso della stagione. In porta c'è Ruzittu, in difesa Petrone, Bonacquisti, La Rosa e Sanna, a centrocampo Oggiano, Aiana, Capezzuto e Salvini, Verachi e Aloia in attacco. Cozza non ha il capitano e bomber Ricciardo e Catinali in mediana, in attacco c'è il sardo d'Arborea ed ex Cagliari, Olbia e Nuorese Mattia Gallon. ma ordina ai suoi di alzare subito i ritmi per chiudere la pratica e giocarsi la qualificazione sul campo del Bisceglie. Dopo un tocco di mano di La Rosa non ravvisato dall'arbitro Clerico di Torino, poi ci prova Sibilli cogliendo l'esterno della rete. All'8' Ruzittu manda in angolo il colpo di testa di Gallon. Il duello si ripete poco dopo con il piatto destro di prima intenzione del sardo sull'assist di Sibilli, il portiere ha i riflessi giusti e manda in angolo. Insuperabile Ruzittu sul destro di Savanarola, in vola smanaccia in angolo, sugli sviluppi del quale Savanarola tocca di testa sulla battuta di D'Amico beffando tutti. La Sicula Leonzio spinge, al 18' Sibilli fa ammattire Sanna a sinistra e poi costringe alla deviazione Ruzittu, completa l'intervento La Rosa in anticipo su Rabbeni. C'è solo una squadra in campo, Rabbeni fallisce il colpo di testa da pochi passi. Ancora Ruzittu miracoloso nel duello solitario con Rabbeni innescato da Sibilli dopo la lunga apertura di Gallon. L'Arzachena si vede a fine primo, al 41' Capezzuto pesca in area Aloia che arresta e tira col piatto destro alto sulla traversa con lo specchio di porta libero. Ad inizio ripresa Giorico presenta Sbardella per Aiana e riporta Bonacquisti a centrocampo. Poi entra Mithra per Capezzuto. Savanarola al 7' spreca calciando al lato un invitante assist dello scatenato Rabbeni. Il raddoppio della Leonzio arriva al 10' ed è una perla di Sibilli che dribbla Sbardella e fa secco Ruzittu in diagonale da posizione impossibile, palla sul palo e poi in fondo al sacco. L'Arzachena non si arrende e va vicino al gol al 19' con Verachi con una punizione laterale che Polverino manda in angolo. Gli smeraldini rischiano di capitolare alla mezzora, Sibilli viene steso in area da Petrone, inevitabile il calcio di rigore, sul dischetto si presenta Savanarola che manda la palla sulla traversa. Nel finale i siciliani cercano la terza rete con Sibilli ma il pallonetto sull'uscita di Ruzittu è fuori di poco. Al 45' Sanna rimedia il secondo cartellino giallo e viene espulso. Finisce così, l'Arzachena chiude il triangolare con la seconda sconfitta e ora può mandare in archivio una stagione diventata storica lo scorso 7 maggio con la vittoria sull'Albalonga e il primo posto assoluto nel girone G. Un risultato che ha evidentemente riempito la pancia dei giocatori di Giorico giunti scarichi nella corsa tricolore.

 

SICULA LEONZIO: Polverino, Marino, Scoppetta, Porcaro, Cacciola (31' pt Cerra), Savanarola, Assenzio, D'Amico (20’ st Lorefice), Sibilli, Rabbeni, Gallon (27’ st Randis). A disp. Biondi, Milizia, Lomasto, Calabrese, Lia. All. Francesco Cozza

ARZACHENA: Ruzittu, Petrone, Sanna, Aiana (1’ st Sbardella), Bonacquisti, La Rosa, Oggiano, Capezzuto (6’ st Mithra), Salvini (26’ st Nuvoli), Verachi, Aloia. A disp. Aramu, Mulas, Carducci. All. Mauro Giorico

ARBITRO: Clerico di Torino

RETI: 14' pt Savanarola, 10’ st Sibilli.

NOTE: Espulso al 45’ st Sanna. Ammoniti: Petrone, Savanarola. Al 30' st Savanarola calcia il rigore sulla traversa

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
Poule Scudetto