Salta al contenuto principale
Segunda B
Domani la ratifica della Commissione delegata RFEF

Spagna, la Federcalcio ha già deciso lo stop di Segunda Division B e Tercera Division: niente retrocessioni ma playoff per la promozione

In attesa dell'approvazione da parte della Commissione Delegata della RFEF (Real Federación Española de Fútbol), il Consiglio di amministrazione della Federcalcio spagnola di RFEF ha già deciso il piano su come verranno concluse le competizioni non professionistiche approvando la proposta della Commissione dei presidenti territoriali: fine delle leghe regolari delle competizioni federali a livello statale quando mancano 10 giornate al termine e niente retrocessioni nella Segunda Division B (4 Gruppi da 20 squadre) e Tercera Division (18 gruppi da 20 squadre) e ci sarà un playoff di promozione espressa per entrambe le categorie sempre che siano autorizzate dal Ministero della Salute e dal Consiglio dello Sport Superiore, essendo condizionate all'evoluzione della pandemia e alle raccomandazioni di questi due organi di governo. Altrimenti verrebbero promossi le prime in classifica dei quattro gruppi di Segunda Division B e le 18 di Tercera Division.

 

Le partite di playoff inizierebbero due o tre settimane dopo la ripresa della Primera División (LaLiga Santander) e Segunda Division (LaLiga 1|2|3), i due campionati professionistici spagnoli che ancora sperano di poter concludere la stagione:

 

►Segunda Division B (terza serie) - Se si potranno giocare le partite di promozione, le prime di ogni girone (Atletico Baleares, Logroñes, Castellon e Cartagena) si incontreranno in campo neutro nei cosiddetti playoff promozione "campioni". Saranno gare singole in cui i due vincitori avanzeranno e le due perdenti avranno una seconda possibilità accedendo ad un percorso con le vincenti dei play-off promozione "piazzate" dove nel primo turno si affronteranno le seconde di ciascun gruppo (Ibiza, Cultura, Barcellona B e Marbella) contro le quarte (Peña Deportiva, Valladolid B, Cornella e Yeclano), e le terze tra di loro (Atletico Madrid B, Athletic Bilbao B, Sabadell e Badajoz). Le sei squadre vincenti accederanno al secondo turno con le due perdenti dei playoff dei "campioni". Con otto squadre in corsa, si giocheranno i quarti di finale e poi le semifinali, le cui vincenti verranno promosse Segunda Division (serie B).

 

►Tercera Division (quarta serie) - In ciascuno dei 18 gironi dovranno affrontarsi la prima classificata contro la quarta e la seconda contro la terza in una doppia partita. Chi passa il turno farà la finale in gara secca, la vincente salirà. In caso di pareggio, non ci saranno né tempi supplementari e né calci di rigori e verrà promosso chi aveva la miglior posizione nella stagione regolare.

 

In assenza di retrocessioni dalla Segunda Division B (le 4 promosse verrebbero compensate con le 4 retrocesse dalla serie B), le 18 promozioni della Tercera Division porterebbero la terza categoria del calcio spagnolo da 80 a 98 squadre, così facendo verrebbero ripescate 2 squadre per completare l'organico per la prossima stagione che vedrebbe 100 squadre suddivise in 5 gruppi di 20 ciascuno. Le 100 squadre della Segunda B si avranno solo per una stagione, con un format più breve iniziando da ottobre, poiché è prevista una riforma per la stagione 2021-22. L'idea è quella di creare una categoria chiamata Segunda B Pro, con due gironi di 20 club, corrispondente alla serie C italiana professionistica.

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2019/2020