Salta al contenuto principale
Tra Giorgio Ferraro e il Ghilarza è un amore infinito: il bomber di Ollastra Simaxis di nuovo in giallorosso
Era al S.Giusta, con Stocchino intesa collaudata

Tra Giorgio Ferraro e il Ghilarza è un amore infinito: il bomber di Ollastra Simaxis di nuovo in giallorosso

Tra Giorgio Ferraro e il Ghilarza è un amore infinito. Il bomber di Ollastra Simaxis vestirà ancora i colori giallorossi dopo una stagione e mezza passata tra Tonara (Promozione), il lavoro oltre la Sardegna come Vigile del Fuoco e tre mesi passati al Santa Giusta (Prima categoria). Il richiamo di quella maglia che ha vestito dal 2009 al 2014 è stato fortissimo, a 33 anni l'Eccellenza è un forte stimolo per chi ha indossato la fascia di capitano di una squadra trascinata a suon di gol e prestazioni nel massimo campionato regionale.

Giorgio Ferraro torna al Ghilarza dopo una stagione e mezzaL'ultima volta in giallorosso fu contro il Pula il 18 maggio 2014, nello spareggio tra le perdenti i playoff di Promozione sul campo neutro di Monastir dopo che "Re Giorgio" aveva segnato l'ennesimo gol coi ghilarzesi nella semifinale persa a Tortolì. Il club fu poi ripescato grazie al ripescaggio, a sua volta, dell'Arzachena in serie D ma le strade tra l'attaccante che ad inizio carriera aveva giocato per sette anni di fila con la maglia della Tharros e il Ghilarza si erano già separate, con il sì detto al Tonara per un ritorno in Barbagia dopo l'esperienza di un paio di stagioni al Taloro Gavoi risalente a dieci anni fa. Per Ferraro anche un campionato di Promozione vinto col Sanluri nel 2007/08, l'anno dopo l'avventura al Porto Torres in Eccellenza.

 

Farà coppia con Simone Stocchino, un'intesa collaudata in Promozione (un campionato e mezzo) pronta a rinnovarsi per questa metà stagione che riserverà al Ghilarza impegni importantissimi come la finale di Coppa Italia (da ex contro il Taloro a metà gennaio) e le gare di campionato ad inseguire l'obiettivo playoff alla portata di Cirina e compagni dopo la grande vittoria di domenica scorsa contro la capolista Atletico Uri. Il tecnico Graziano Mannu aggiunge alla rosa un trascinatore, un attaccante che non si risparmia mai e che unisce la tecnica alla corsa. Un giocatore che può allungare la squadra nelle ripartenze ma anche il primo a fare il pressing quando gli avversari iniziano l'azione da dietro. In poche parole, un leader. Possibile esordio già domenica in casa della Kosmoto Monastir.

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
13 Andata

Archivio articoli in evidenza