Salta al contenuto principale
Herman Kouadio, centrocampista, Villasimius
«Sono stato accolto benissimo e mi sto divertendo»

Villasimius, Kouadio ritrova campo e gol: «Devo ripagare la fiducia, la doppietta è solo l'inizio»

Due gare e due gol: l'impatto di Herman Kouadio al Villasimius si è fatto notare, eccome. L'ivoriano classe 1999, giunto nella finestra di mercato di dicembre dopo un campionato e mezzo all'Iglesias, ha esordito in casa contro l'Ilva facendo vedere subito le sue qualità: velocità, corsa e cross pericolosi. Sabato a Oristano contro la Tharros ha aggiunto anche la capacità di chiudere l'azione come dimostra la doppietta decisiva per il 2-1 che ha riportato i sarrabesi al successo dopo 5 giornate.   

«Sono contento, quando hai la fiducia di un allenatore, e per questo ringrazio mister Manunza perché mi ha voluto qui, e quella della della squadra puoi fare solo bene. Io devo ripagare questa fiducia. Il gol so che sarebbe arrivato ma questo è solo l'inizio. Sono stato accolto benissimo e mi sto divertendo molto, questo è un gruppo sano che ha voglia di vincere e lo trasmette in campo. Ho ritrovato Kassama, con lui siamo oramai fratelli, sa come trovarmi in campo e io lo stesso con lui. A Iglesias giocavo poco perché è il mister che faceve le scelte e io le rispettavo però, alla fine, sono dovuto andare via perché non avevo quello spazio che sto trovando a Villasimius».

L'esterno d'attacco ex Lanusei spiega il successo: «La nostra forza è andare sulle ripartenze, abbiamo fatto due gol e poi siamo calati un po' subendo, purtroppo, una rete. Nei secondi 45', però, siamo stati bravi a chiudere le linee di passaggio e ci siamo portati questi tre punti a casa. Ora col Ghilarza vogliamo ripeterci per chiudere benissimo l'anno e così andiamo in vacanza a testa alta. Poi lavoreremo per migliorarci nel 2024». 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2023/2024
Tags:
16ª giornata