Salta al contenuto principale
Andrea Sanna implacabile dal dischetto e rompe il digiuno col Trastevere, l'Arzachena continua la corsa al vertice
Il bomber a segno dopo 9 turni, smeraldini terzi

Andrea Sanna implacabile dal dischetto e rompe il digiuno col Trastevere, l'Arzachena continua la corsa al vertice

L'Arzachena continua il sogno. La delusione per la vittoria sfumata in 4' a Sassari è stata cancellato col secondo 1-0 di fila al Biagio Pirina. Il Trastevere è stato piegato dal rigore di Sanna che torna gol dopo un lungo periodo di astinenza. La squadra di Giorico rimane agganciata al Grosseto in terza posizione ma la distanza dalla vetta si riduce da 5 a 3 punti per il ko della capolista Rieti a Olbia superato in testa dalla Viterbese.

 

Andrea Sanna esulta dopo il gol con Luca La RosaLa gara. Giorico non può disporre dello squalificato Branicki e dell'infortunato Boi, in attacco c'è Tozzi in coppia con Sanna mentre Rossi è al fianco di Brack al centro della difesa, esterni sono Petrone e Gambardella e Sordi tra i pali, a centrocampo La Rosa, Bonacquisti e Manzini con Illario sulla trequarti. Il Trastevere presenta l'ex Cicino in attacco con Proietti, Gissi confermato in cabina di regia con Luciani, esterni De Vincenzi con Panico, in difesa Menichetti, Sbardella, D’Ambrosio e Vendetti con Apruzzese in porta. La gara si sblocca al 9'. Fallo laterale di Petrone per Tozzi che prolunga di testa, Luciani stoppa di petto ma si allunga la palla, il rapido Illario si avventa per primo sul sfera e viene falciato. L'arbitro Marcenaro fischia il rigore che Sanna trasforma aprendo il piatto destro e spiazzando Apruzzese. Il bomber di casa rompe un digiuno di 9 partite con l'ultimo gol segnato al Muravera alla 14esima giornata. L'Arzachena, non pago del vantaggio, insiste, al 15' Tozzi è bravo a girarsi spalle alla porta e concludere col sinistro a fil di palo, poi è la volta di Bonacquisti che tenta una sorta di pallonetto raccogliendo palla dopo l'incursione di Illario, traversa sfiorata. Alla mezzora è Sanna invece che lavora una bella palla al limite dell'area e scarica un destro in porta che Apruzzese devia in angolo con un bel tuffo. In chiusura di tempo è decisivo l'interevento di Gambardella in scivolata a chiudere la poderosa ripartenza di De Vincenzi che aveva fatto fuori Petrone, ultimo uomo, ed era inseguito da La Rosa. Prima del riposo sinistro debole in diagonale dell'ex Cicino che Sordi blocca in tranquillità. Nella ripresa il portiere smeraldino sale sugli scudi e ferma l'offensiva del Trastevere che, al 4', ci prova con l'incursione pericolosa di Panico servito dal colpo di testa di Cicino, l'attaccante resiste al ritorno di Brack ma trova il corpo di Sordi a salvare la propria porta, poi Rossi e Gambardella chiudono su De Vincenzi e Brack completa l'opera spazzando via la palla dall'area. La risposta dell'Arzachena è col tiro alto di La Rosa, servito da Sanna dopo un tentativo di Fideli che aveva preso il posto dell'infortunato Manzini (Illario scala in mezzo e dà prova di grande duttilità). Il Trastevere è pericoloso sulle palle inattive, la punizione di Proietti da destra attraversa tutta l'area di rigore smeraldino senza trovare nessuna maglia bianca all'impatto a rete. L'Arzachena sfiora il raddoppio quando Petrone da trenta metra scaglia un siluro che Sanna tocca leggermente di testa, la palla sfila vicinissimo al palo alla destra di Apruzzese. Grandissima azione in velocità al 25' con scambio tra Sanna e Tozzi, l'ex Savona si invola a sinistra e tocca in mezzo con l'esterno destro per l'accorrente Fideli, piatto destro di prima intenzione ma Apruzzese salva col guantone destro aperto. Il risultato resta in bilico e il Trastevere cerca il pari con il destro violento di Proietti dai 25 metri che Sordi respinge di pugno, poi Cicino prova a chiudere a rete ma è in fuorigioco. Fideli spreca un bel contropiede servendo male Sanna in verticale. Ancora Sanna al 37’ è devastante nella sua progressione, supera Vendetti e cerca il palo lontano con il piatto destro ma Apruzzese è rapido ad andare giù e murare la conclusione. E se Sordi è ancora molto bravo a respingere coi piedi il sinistro rasoterra di Proietti, al 43' Tozzi non sfrutta l'assist di Sanna e non riesce ad eludere l'uscita di Apruzzese, cosa che fa invece Sanna al 45’ che, sul lancio di Oggiano, lascia sul posto il portiere avversario e prova a chiudere in diagonale col sinistro a porta sguarnita, salva D’Ambrosio col corpo gettandosi in scivolata. Al triplice fischio esulta l'Arzachena che si rifà immediatamente della beffa subita a Sassari e si porta a -3 dalla vetta occupata questa volta dalla Viterbese. 

 

ARZACHENA: Sordi, Petrone, Gambardella (39’ st Oggiano), Bonacquisti, Brack, Rossi, La Rosa, Manzini (2’ st Fideli), Sanna, Tozzi (45’ st Atzei), Illario. A disp. Ruzittu, Dedola, D’Alterio, Galli Angeli, Cavallaro, Mulas. All. Mauro Giorico

TRASTEVERE: Apruzzese, Menichetti (39’ st Cinti), Vendetti, Luciani, Sbardella, D’Ambrosio, De Vincenzi (18’ st Taviani), Gissi (27’ pt Mastromattei), Panico, Proietti, Cicino. A disp. Dosmi, Savatteri, Lorusso, Fiori. All. Sergio Pirozzi

ARBITRO: Marcenaro di Genova

RETI: 9’ pt Sanna (rig)

NOTE: Ammoniti: Petrone, Bonacquisti, Manzini, D’Ambrosio, Cicino, Mastromattei. Angoli: 8-4. Recupero: 1’ + 4’. Spettatori: 300 circa.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
7 Ritorno
Girone G

Archivio articoli in evidenza