Salta al contenuto principale
Davide Carrus, centrocampista, Castiadas
«La vittoria col Muravera? Grossa iniezione di fiducia»

Il Castiadas in rampa di lancio, Davide Carrus: «Non possiamo nasconderci, siamo lì e ce la giocheremo fino alla fine»

L'effetto derby intanto ha portato il Castiadas a riprendersi il secondo posto col sorpasso al Sorso e avvicinarsi alla vetta con lo Stintino distante solo un punto. La gara col Muravera ha detto che la squadra di Sebastiano Pinna non sbaglia gli scontri diretti e che l'avversario si è confermato ancor più duro per i biancoverdi vista la rivalità tra le due sarrabesi. La vittoria ha un peso specifico enorme, come conferma il capitano Davide Carrus: «Una gara fondamentale perché, derby a parte, non potevamo perdere altro terreno da Sorso e Stintino. È stata una partita bloccata, grossa determinazione da parte di tutt'e due le squadre e, alla fine, è stato un episodio che ha cambiato la partita, abbiamo avuto molte occasioni ed è stato bravissimo il loro portiere PioliÌ». Sorpreso però dal gol di Contu: «Non so quanto sia stato voluto però in quel momento stavamo pressando, lì ci è girata bene ma il risultato credo sia stato meritato. Onore al Muravera che ha fatto una grande partita, si è dimostrata un'ottima squadra messa bene in campo e con un ottimo allenatore». Nel finale la squadra ha difeso con forza il vantaggio senza farsi sorprendere come due mesi fa in Coppa: «Il fattore mentale è importante, dopo aver sbloccato la partita loro hanno iniziato a lanciar lungo e noi dovevamo difendere il risultato e ci siamo riusciti. In Coppa Italia è stata una partita incredibile che ci ha fatto capire che se non sblocchi la partita alla fine sono sempre aperte e contro squadre che hanno giocatori importanti puoi perdere in ogni momento. Volevamo riscattare anche quella eliminazione e ce l'abbiamo fatta».

Il Castiadas resta l'unica imbattuta, per l'ex Cagliari è un dato significativo: «Dopo 11 giornate vuol dire qualcosa, i numeri servono anche a questo. Non possiamo nasconderci, siamo lì e ce la giochiamo spero fino alla fine. Tutte però possono dire la loro, la Torres si sapeva che prima o poi sarebbe tornata su, anche Atletico Uri e Muravera sono ottime squadre. Noi dobbiamo dare continuità ai risultati, proseguire su questa strada e poi facciamo i conti alla fine». Sullo 0-0 della giornata precedente a Monastir: «Se vinci in casa anche il pareggio in trasferta prende valore, noi andiamo in tutti i campi sempre per vincere, ce la mettiamo tutta ma non è semplice».

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
11 Andata