Salta al contenuto principale
Roberto Sini, difensore, Atletico Uri
Più occasioni per i sarrabesi e Mesina si fa parare un rigore da Sotgia

Il Castiadas scappa con Carrus ma l'Atletico Uri lo riprende con Sini, finale di gara emozionante

Tutto in poco più di sessanta in secondi. Esultanza e contro esultanza per un pareggio che fa felice l'Atletico Uri, in rimonta sul Castiadas amareggiato dal fatto che in un calcio d'angolo - nel quale è sbucato il piede di Roberto Sini - ha vanificato il grande sforzo profuso per buona parte della ripresa culminato con il gol di Davide Carrus che stava portando alla vittoria e al primato in risposta al successo dello Stintino sulla Torres. II fine gara dei sarrabesi è stato contrario al pari dell'inizio della partita con il rigore che Mesina si è fatto parare da Sotgia all'8' e che ha avuto anche come conseguenza quella di condizionare la gara del capocannoniere del campionato bravo, sì nelle sponde e negli assist (quello dell'1-0) ma mai più in grado di trovare lo spazio per la battuta a rete. L'Atletico Uri si tiene strettissimo il punto perché per la trasferta sarrabese ha dovuto rinunciare a Luiu in difesa e a tre dei quattro attaccanti che mister Salaris abitualmente schiera: Matteo Tedde, Marco Puddu e Luca Tedde. I loro sostituiti, Cuccu, Sanna e Lupinu, hanno fatto bene ma i giallorossi sono mancati nei cambi e hanno sofferto molto nell'ultima parte di gara quando le forze fresche e qualche giocatore d'esperienza sarebbe servito per contenere meglio l'offensiva biancoverde.

 

La gara. Pinna conferma l'undici vittorioso con il Guspini e schiera Mereu in porta, Cordeddu, Boi, Luigi Pinna e Saias in difesa, Frau, Ruggeri, Carrus e Porru a centrocampista, D'Agostino e Mesina in attacco. Salaris non cambia modulo i trequartisti sono Mura, Piras, Sanna e Lupinu dietro la punta Cuccu, in mediana Mereu e Piras, la linea di difesa è composta da Pireddu, Puledda, Sini e Fadda a protezione del portiere Sotgiu.  

Il primo brivido lo fa correre Piras ai tifosi di casa, la sua girata sottoporta è fuori misura. La gara potrebbe avere un bivio importante già all'8', Saias si sovrappone benissimo a Porru, entra in area palla al piede e viene atterrato dall'intervento di Mura, rigore sacrosanto, sul dischetto si presenta il bomber Mesina che apre il piatto ma non angola troppo la traiettoria e  Sotgiu devia in angolo. Il Castiadas resta in attacco e Carrus ha la possibilità di battere a rete un rigore in movimento, il suo destro viene smorzato da Puledda e Sotgia blocca. Sini fa sentire subito i tacchetti a Mesina e si guadagna il giallo, poi l'arbitro Mirabella di Napoli lacerà correre un po' troppo nel resto del match. Al 21' Porru conquista un angolo con uno spunto a sinistra, batte Cordeddu dalla bandierina, la palla respinta dalla difesa giallorossa va sui piedi ancora di Porru che calcia di collo esterno, palla alta sulla traversa. A destra Cordeddu e Frau impegnano Fadda e mister Salaris inverte gli esterni, Mura a sinistra e Lupinu a destra. L'Uri non passa mai in mezzo tra Boi e Pinna e cerca spazi sugli esterni, al 24' ci riesce con l'assist di Cuccu per Mura, diagonale fuori dallo specchio di porta. D'Agostino e Mesina duettano al limite ma l'ultimo passaggio di testa dell'ex Ferrini e troppo lungo e Sotgia anticipa il bomber di Dorgali. Che, al 26', viene pescato benissimo col lancio di Carrus, non riesce il tentativo di sombrero su Sini bravo ad intervenire di forza sulla palla. Al 34' Mesina conquista un punizione laterale, batte forte e teso Cordeddu costringendo Sotgiu a mandare in angolo con un colpo di reni. Sugli sviluppi del corner scontro aereo tra Pinna e Sanna, entrambi restano a terra e perdono sangue, torneranno in campo fasciati. Non accade altro fino all'intervallo.

Nella ripresa si presenta un Castiadas più offensivo perché Martinez rileva Frau e D'Agostino passa in fascia. L'ex Arbus è smanioso di mettersi in evidenza e dà vivacità al gioco, al 5' innesca Mesina a destra che si accentra per liberare il sinistro rimpallato da Puledda. Un minuto dopo la fuga di D'Agostino a sinistra è conclusa con un cross troppo verso Sotgia che blocca in presa alta. La gara è aperta anche se latitano le occasioni, i padroni di casa collezionano angoli e punizioni laterali che creano mischie in area giallorossa sempre brillantemente sbrogliaste da Fadda, Sini e Sanna. Al 24' Cuccu cerca spazio a destra e cambia lato, Mereu esce coi tempi giusti e toglie la palla dalla testa di Piras. Al 28' sembra fatta per il Castiadas perché sulla punizione dal limite, il sinistro di D'Agostino è ben calibrato per precisione e potenza, la palla sfiora il palo alla sinistra di un Sotgiu ormai battuto. Salaris corre ai ripari, toglie Lupinu per Sechi e schiera la difesa a cinque accentrando Fadda. Pinna risponde cambiando modulo, toglie Porru per Piras e Martinez passa trequartista. Il Castiadas preme con veemenza, al 35' bellissimo schema d'angolo con il velo di D'Agostino per liberare Carrus al tiro dal limite, la palla va di nuovo in angolo dopo aver carambolato tra tanti calzettoni rossi. Sugli sviluppi del corner il capitano sarrabese alza troppo la mira di testa. Gli ultimi cambi danno il senso del finale di gara, Salaris toglie Cuccu per Dalerci e Pinna inserisce il 2000 Alessandro Pinna per Ruggeri avanzando Cordeddu a centrocampo. La pressione dei biancoverdi è netta, aumentano i corner e le mischie. La mossa del Castiadas sembra quella giusta: al 44' è perfetto l'inserimento di Cordeddu sulla palla filtrante di Mesina, il cursore entra in area e calcia in corsa, Sotgia fa il miracolo e respinge, Mesina cattura la palla e la porge a Carrus che con un destro dai sedici metri mette dentro. Gioia sfrenata in campo e in tribuna. Sembra fatta ma non quando c'è di mezzo l'Atletico Uri. Palla al centro e Mereu cerca subito in fascia Mura, Saias chiude in angolo. Dalla bandierina l'ex Latte Dolce mette in area, la palla danza pericolosamente nell'area piccola e Sini in scivolata insacca. La gioia sfrenata ora ha il colore giallorosso. Il Castiadas tenta un ultimo e infruttuoso assalto ma l'1-1 non cambia. Come non cambieranno i destini di entrambe le squadre: saranno protagoniste dell'Eccellenza.

 

CASTIADAS: G. Mereu, Cordeddu, Saias, Ruggeri (38' st A. Pinna), Boi, L. Pinna, Frau (1' st Martinez), Carrus, Mesina, D'Agostino, Porru (31' st Piras). A disp. Galasso, Orrù, Contu, Usai. All. Sebastiano Pinna.

ATLETICO URI: Sotgiu, Pireddu, Fadda, S. Mereu, Sini, Puledda, Mura, Piras, Lupinu (29' st Sechi), Cuccu (38' st Dalerci), Sanna. A disp. Cabeccia, Budroni, Casula, Livesi, Palitta. All. Giuseppe Salaris.

ARBITRO: Domenico Mirabella di Napoli.

RETI: 44' st Carrus, 46' st Sini.

NOTE: Ammoniti: Sini, L. Pinna, Puledda, Martinez. Angoli: 9-4. Recupero: 3' + 5'. Spettatori: 250 circa. 

In questo articolo
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018

Archivio articoli in evidenza