Salta al contenuto principale
Marco Piras, allenatore, Guspini Terralba
Un punto nelle ultime 8 gare senza mai segnare

Il Guspini Terralba è ultimo e cambia: via Riccardo Spini, al suo posto arriva Marco Piras

La porta avversaria si fa sempre più piccola, i punti non arrivano e il Guspini Terralba prova a dare una svolta con il cambio in panchina. Il club mediocampidanese esonera Riccardo Spini, per l'ex tecnico di Selrgius e Monastir è stata decisiva la sconfitta di misura di domenica in casa contro il Samassi, il quarto ko di fila ma il dato preoccupante per i biancorossi è che il gol (e di conseguenza la vittoria) manca da ben 8 giornate nelle quali l'unico punto conquistato è arrivato con il Calangianus. La matricola del presidente Serpi ha così deciso di affidarsi a Marco Piras, nell'ultima stagione e mezza sulla panchina del Muravera in serie D, un nome non nuovo all'ambiente e allo stesso numero uno del sodalizio biancorosso perché nella carriera da giocatore ha vestito la maglia del Guspini in Interregionale. Una scelta dettata anche dal fatto che il nuovo allenatore conosce già diversi elementi in rosa come il portiere Pisano, i difensori Uccheddu e Vercelli, gli attaccanti Viani e Amorati, da avversario ha incontrato Ezeadi, Marci e Lai. Marco Piras, che già in un'altra occasione prese il posto di Spini (al Quartu 2000 nel 2010-11), farà l'esordio in casa della Ferrini Cagliari, per poi chiudere il girone in casa contro il Taloro.

 

La situazione in classifica del Guspini è complicata, dopo un incoraggiante inizio di campionato (5 punti in 5 giornate) la squadra è via via scivolata all'ultimo posto con 6 punti dopo 13 turni, complice l'incapacità di andare a rete che spesso ha trasformato dei pareggi sicuri in sconfitte (Monastir, Torres, Muravera e Samassi). Nella sua carriera mister Piras ha già risollevato diverse squadre dai bassifondi, Carloforte, Barisardo e Asseminese in Promozione, Castiadas in Eccellenza e con lo stesso Muravera ottenne due anni fa la salvezza diretta in serie D. Nella sua prima partecipazione all'Eccellenza l'obiettivo della società è mantenere la categoria, la salvezza diretta è distante 6 punti mentre per evitare la retrocessione diretta dovrebbe recuperare 3 punti che la differenziano da Valledoria e Orrolese. Il diesse Ignazio Cambosu sta portando avanti delle trattative di mercato per rinforzare l'organico in difesa e in attacco. 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
13 Andata

Archivio articoli in evidenza