Salta al contenuto principale
Matteo Tedde, attaccante, Atletico Uri
Tedde e Mura colpiscono, il gol di Caddeo non basta

All'Atletico Uri basta il primo tempo per fare il colpo a Samassi, finale in sofferenza con due uomini in meno

Vince l'Atletico Uri ma lo fa al termine di un lungo salitone finale dopo aver messo in discesa la gara col Samassi al termine di un bel primo tempo chiuso avanti con i gol di Tedde e Mura, controllando gli avversari fino al bellissimo gol su punizione di Caddeo ad un quarto d'ora dalla fine e non potendo controllare i cartellini rossi volati in faccia a Olmetto e Puledda. Con la doppia superiorità numerica i padroni di casa hanno tentato il tutto per tutto per evitare la prima sconfitta del girone di ritorno. I giallorossi di Salarsi conservano il quarto posto in compagni del Taloro e si portano a -8 dalla Nuorese riaprendo i giochi per un posto playoff a patto che il distacco scenda di altri due punti e che i barbaricini riducano il loro dalla coppia di testa per non annullare del tutto gli spareggi regionali.

 

La gara. Busanca sceglie Arrus in porta, Bratzu, Usai, Luigi Pinna e Contu in difesa, Atzori, Angheleddu, Sogus e Vinci a centrocampo, Diego Pinna e Cacciuto in attacco. Salaris manda in campo Sotgia tra i pali, Puledda, Sini, Fadda e Olmetto, Sanna, Mereu e Capra a centrocampo, Mura, Galante e Matteo Tedde nel tridente d'attacco.

Pronti-via e subito l'Atletico Uri fa vedere come intende colpire i padroni di casa: Mura cambia gioco per Tedde che spara al volo con Arrus che blocca in sicurezza. All'8' Sotgia vola per smanacciare un angolo di Contu tagliato sul secondo palo. Su calcio piazzato i giallorossi impegnano Arrus con Mereu che, al 10', calcia una punizione sul lato corto di sinistra, la palla sta per infilarsi sul secondo palo ma il guantone dell'ex Muravera salva. Gara piacevole e con giocate anche d'alta scuola come il tacco di Cacciuto che libera Atzori ma la palla calciato col destro va oltre la traversa. La gara si sblocca al 12' con lo spunto di Mura a sinistra che si libera per il cross sul secondo palo, Contu è scavalcato e Tedde fulmina Arrus con un piatto destro volante. Tanto di cappello per la giocata degli esterni giallorossi. Cacciuto cerca di dare sempre profondità alla manovra ma i compagni non lo servono coi tempi giusti. Atzori prova ad infilarsi in dribbling ma da Fadda e Sini non si passa. Al 27' l'Uri sfiora il raddoppio, sull'angolo di Mereu ci arriva Tedde di testa ma non inquadra la porta. Un minuto dopo il colpo sottoporta di Cacciuto viene bloccato da Fadda, i giocatori in maglia biancoceleste reclamano per un possibile tocco di mano. La squadra di Busanca alza di qualche metro il baricentro ma Sotgia non corre pericoli. Prima del riposo i giallorossi affondano in modo chirurgico sull'angolo procurato da Tedde col cross sottoporta per Galante, dalla bandierina viene pescato Mura libero di staccare nell'area piccola, Arrus viene trafitto per la seconda volta. Una mazzata per il Samassi che torna negli spogliatoi a testa china.

Busanca opera un triplo cambio che porta ad un attacco più fisico con Suella al fianco di Cacciuto e Caddeo sull'esterno al posto di Atzori, il numero delle quote si aggiusta con Massa al posto di Contu. I padroni di casa alzano i ritmi, Caddeo provoca un doppio giallo a Puledda e Sini, al 6' da sinistra Angheleddu un colpo di testa "amico" ma Sotgia non si lascia sorprendere. Al 13' si dispera Cacciuto per un colpo di testa sottoporta, la palla sfila a lato. Salaris manda in campo prima Uleri e poi Puddu, Busanca cambia l'esterno fuoriquota: dentro Muscas per Vinci. Al 28' ecco la fiammata che accende il Samassi, perla di Caddeo su punizione, la palla picchia sotto l'incrocio dei pali e si insacca. Una bella risposta per il giocatore di Arbus relegato in panchina nelle ultime uscite. Passano 3' e Sogus si divora il pareggio con un sinistro di poco alto sulla traversa. L'Atletico Uri si complica le cose perdendo Olmetto per una parola di troppo, l'arbitro Bognolo estrae il cartellino rosso. Il Samassi fiuta il pareggio e Angheleddu delizia il palato dei tifosi quando si esibisce in un sombrero dai 16 metri per poi calciare al volo di destro, palla centrale e bloccata da Sotgia. Il duello si ripete al 41' quando il capitano dei mediocampidanesi impatta alla perfezione di testa ma Sotgia respinge d'istinto e salva il risultato. Finale in sofferenza dei ragazzi di Salaris ridotti in nove per il cartellino rosso sventolato anche a Puledda. Ultimi assalti un po' confusi e brivido per il colpo di testa di Suella fuori misura da posizione favorevole. Ultimi calci piazzati con Arrus che va in area per trovare il jolly che non arriva. Vince l'Atletico Uri la sua terza gara di fila, quarto posto mantenuto e mirino puntato sulla Nuorese. Il Samassi torna nell'anonimato della classifica.

 

SAMASSI: Arrus, Bratzu, Contu (1' st Massa), Sogus, Usai (46' st Porru), Luigi Pinna, Vinci (23' st Muscas), Angheleddu, Diego Pinna (1' st Suella), Atzori (1' st Caddeo), Cacciuto. A disp. Atzeni, Cinus. All. Paolo Busanca.

ATLETICO URI: Sotgia, Puledda, Olmetto, Mereu, Sini, Fadda, Mura (25' st Puddu), Sanna, Galante (14' st Uleri), Matteo Tedde, Capra (46' st Livesi). A disp. Marco Tedde, Pilo, Fantasia, Piras, Cherchi, Cau. All. Giuseppe Salaris.

ARBITRO: Daniele Bognolo di Olbia.

RETI: 12' pt Matteo Tedde, 44' pt Mura, 29' st Caddeo.

NOTE: Espulsi al 32’ st Olmetto e al 42’ st Puledda. Ammoniti: Atzori, Angheleddu, Sini, Mura, Sanna. Recupero: 2’ + 6’. Spettatori: 100 circa.

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
24ª giornata