Salta al contenuto principale
Campionati di calcio
«Non dobbiamo sbagliare l'approccio»

Allegri carica il Cagliari: «Col Bari è come una finale»

Massimiliano Allegri reputa importantissima la partita di domani pomeriggio contro il Bari. «È quasi come una finale. Se facciamo risultato, possiamo chiudere mezza porta della salvezza». Una gara comunque difficile, per il valore dell'avversario. «Conosciamo tutti le qualità del Bari. Un ottimo collettivo con diverse buone individualità». Si parla di un possibile cambiamento di modulo, per l'occasione della formazione pugliese, col passaggio dal 4-4-2 al 4-3-2-1. «Faremo la nostra partita, pensiamo a noi. Ciò che mi preme è non sbagliare l'approccio. Dovremo essere sereni, non farci prendere dall'ansia del risultato. Considerando le caratteristiche delle due squadre, penso che ne uscirà fuori una bella partita».

Per spingere i rossoblù alla vittoria, il pubblico dovrà fornire un grande contributo. «È sempre fondamentale, l'apporto dei tifosi, ma domani lo sarà ancora di più».

La settimana è trascorsa un po' travagliata, a causa dell'infortunio di Dessena e dei problemi fisici di Jeda. In un certo senso, le indisponibilità hanno semplificato il lavoro di Allegri. Al punto che il tecnico ha già deciso gli undici in campo. «Giocheranno Agazzi in porta, Marzoratti, Canini, Astori e Agostini in difesa, a centrocampo Biondini, Conti e Lazzari, e Cossu dietro le punte che saranno Matri e Nenè». Una formazione snocciolata con un giorno di anticipo ed accompagnata da una battuta: «Così non mi si dirà poi che ho sbagliato...».

La sconfitta rimediata contro l'Inter è stata assorbita bene dai rossoblù. «Si può perdere,sul campo di una squadra che è di tre spanne superiore alle altre in questo campionato. Siamo tranquilli».

 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2009/2010
Tags:
Sardegna
5 Ritorno
Girone A
Bari
Finale
Tifosi