Salta al contenuto principale
Antonio Loi, attaccante, Arzachena
L'isilese classe '96 è un talento pronto a sbocciare

Il Muravera fa shopping dall'Arzachena, il terzo colpo è l'attaccante Antonio Loi

Non c'è due senza tre. E il Muravera fa il terzo colpo proveniente dall'Arzachena con l'acquisto di Antonio Loi, attaccante esterno-trequartista classe 1996 che così raggiunge nel Sarrabus gli ex compagni di squadra Davide Moi e Danilo Bonacquisti. Una grande operazione della matricola sarrabese che crede nel talento cresciuto nel Cagliari che, solo per via di alcuni infortuni, non è ancora esploso. 

 

Il 23enne originario di Isili è un prodotto del vivaio rossoblù, ha fatto tutte le categorie fino alla Primavera trovando la soddisfazione nell'esordio in serie A contro il Parma nel finale della stagione 2013-14 quando l'allora tecnico Zeman lo mandò in campo al posto di Pinilla per poi riproporlo anche nelle sfide contro Chievo e Juventus. Nel gennaio 2015 arriva il passaggio al Carpi in serie B ma non troverà spazio e il prestito biennale viene interrotto in estate favorendo il trasferimento in serie C nella Reggiana: in tutto farà 7 presenze. Nel 2016-17 si stacca definitivamente dal Cagliari con la rescissione del contratto e resta in serie C firmando nel Modena: giocherà 24 partite (6 da titolare) segnando il primo gol nei professionisti, tra l'altro decisivo, nella vittoria per 2-1 contro la Sambenedettese. Due anni fa riparte con gli emiliani e gioca le gare di Coppa Italia ad agosto poi rescinde il contratto e a gennaio 2018 passa al FeralpiSalò non trovando lo spazio sperato.

 

L'estate scorsa firma con l'Arzachena ma viene perseguitato ancora dagli infortuni disputando 10 partite più le due gare di Coppa Italia contro l'Olbia nelle quali segnerà l'unico gol stagionale. Girone d'andata a corrente alternata con 6 presenze nelle prime 15 giornate e poi il calvario che inizia a dicembre con un infortunio che sembrava aver risolto durante la pausa invernale. Al rientro viene messo in campo il 20 gennaio contro l'Entella e gioca appena 5', rivedrà il terreno di gioco solo prima di Pasqua nella gara contro il Pisa quando gioca 35'. Sfortuna sua la partita successiva col Pro Piacenza non si giocava per l'esclusione degli emiliani dal campionato e ha potuto così fare altri due spezzoni contro Pistoiese e Gozzano. A Muravera conta di dare la svolta alla sua carriera in termini di continuità di gare giocate. A mister Loi sarà utili sull'esterno nel trovare la superiorità numerico nell'uno contro uno essendo dotato di dribbling secco e di una velocità di gambe impressionante.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2019/2020