Salta al contenuto principale
Marco Dessena, Nicola Sogus, Giacomo Chessa, Sergio Nurchi, Muravera
I pilastri gialloblù salutano, in due già col sì ai mediocampidanesi

Il Muravera perde lo scheletro della squadra: Nurchi, Dessena, Sogus e Chessa lasciano i sarrabesi, sul quartetto c'è il Samassi

Sarà un Muravera profondamente rinnovato quello che affronterà la prossima stagione ancora sospesa tra serie D (in caso di ripescaggio) o Eccellenza. Rinnovato nei quadri dirigenziali - con l'ingresso di Antonello Carta e il conseguente coinvolgimento di altri imprenditori che operano a Costa Rei - rinnovato nella guida tecnica - con Luis Oliveira allenatore designato - e a questo punto rinnovato anche nella composizione della squadra. Perché quattro pilastri delle ultime tre-quattro stagioni non vestiranno più la maglia gialloblù. Il difensore Giacomo Chessa, il centrocampista Nicola Sogus e gli attaccanti Sergio Nurchi e Marco Dessena hanno comunicato, con diverse motivazioni, la propria intenzione di cambiare squadra. La nuova società del Muravera - da alcuni giorni in fase riorganizzativa nell'assetto con il presidente uscente Giampaolo Aresu che ha garantito il proprio appoggio esterno - contava di ripartire su quasi tutta la rosa della scorsa stagione culminata con la retrocessione nei playout contro il San Teodoro (fatale il pareggio ai tempi supplementari).

In casa Muravera sono perdite pesanti, i quattro giocatori hanno fatto la storia del club vincendo il campionato di Eccellenza e ottenendo la salvezza all'esordio in serie D, tre di loro (Chessa, Nurchi e Dessena) hanno anche vinto la Coppa Italia di Eccellenza quattro stagioni fa. Non sarà facile sostituirli per il valore tecnico (per citare solo Nurchi ha segnato quasi 70 gol in 4 anni) e l'affiatamento raggiunto, così come sarà una "fortuna" per la squadra o le squadre che si avvarranno delle loro prestazioni. Ciascun giocatore ha ricevuto diverse richieste da club di serie D ed Eccellenza ma, molto probabilmente, la spunterà un solo con la maggior parte di loro. Il Samassi, neo-promosso in Eccellenza, ha la ferma intenzione di prendere l'intero blocco, negli ultimi giorni il diesse Massimo Sabiu ha contattato i giocatori trovando l'accordo verbale già con due (Nurchi e Dessena) e si sta avvicinando alla chiusura della trattativa con un terzo (Sogus, che trova favorevole giocare a mezzora da casa lui che è di Gonnos) mentre per l'ultimo, Chessa, non sarà facile trovare la soluzione visti i problemi lavorativi del difensore che stava valutando anche una piazza in Promozione (ha ricevuto chiamate da Ferrini, Monastir e Castiadas). Non è neanche detto che, visti gli ottimi rapporti con l'ex presidente Aresu, possa anche rimanere in gialloblù. Certo è che con due, quasi tre, arrivi il mercato dei mediocampidanesi del presidente Francesco Setzu assumerebbe in partenza connotati di grande rilievo, avendo poi la squadra di Paolo Busanca già una buona struttura di partenza, i biancocelesti che tornano in Eccellenza dopo tre anni potrebbero fare concorrenza alle avversarie in lotta per le primissime posizioni. Con l'inizio di luglio e le firme da apporre sui tesseramenti si potrà avere un quadro più chiaro.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2016/2017