Salta al contenuto principale
Pierluigi Scotto, allenatore, Sorso 1930
Il nuovo acquisto Lazzari: «Accolto benissimo»

Il Sorso fa l'esordio alla Piramide, Scotto: «Finalmente a casa, i ragazzi meritano di essere trascinati dai tifosi». Pulina: «Proveremo a battere il Tortolì»

Si è temuto il peggio, si è rischiato che la squadra si sfaldasse appena uscita dai blocchi di partenza di un campionato che doveva vedere il Sorso tra le protagoniste e che, probabilmente, la vedrà ancora. Lo dicono le ultime due vittorie fatte, contro Nuorese e Tonara, che testimonia la forza e la professionalità dei ragazzi di Scotto, lo dice la società che ha ritrovato compattezza e una certa serenità economica per far parlare del Sorso solo con le gesta in campo. E lo dice anche l'ultimo intervento sul mercato del diesse Manunta che ha portato in biancoceleste il difensore argentino Augusto Lazzari. Un rinforzo utile in vista della sfida di domenica contro il Tortolì che segna il ritorno dei romangini alla Piramide dopo aver giocato la Coppa Italia a Tergu e in campionato a Usini. Il tecnico Pierluigi Scotto si aspetta tanto dal popolo biancoceleste: «Finalmente, dopo tanto tempo che siamo stati in giro da una parte all'altra del Sassarese, torniamo a casa con la speranza di tornare ad essere vincitori anche alla Piramide. Faccio un appello ai nostri tifosi di venire domenica allo stadio per sostenere questi ragazzi che in giro per la Sardegna danno il massimo per la città che rappresentano, meritano le attenzioni della gente e Sorso è una piazza importante». L'allenatore è contento per l'acquisto di Lazzari, già a disposizione per la gara contro gli ogliastrini: «Arriva in un momento giusto, giocava fino a due domeniche fa in quarta divisione argentina ed è pronto per dare il suo contributo. Il Tortolì è retrocesso dalla quarta serie ed è un avversario importante che ha dei valori tecnici alti con dei giocatori come Meloni, Salvini, D'Agostino, abituati a campionati di vertici. Dovremo avere la massima umiltà nell'affrontarli giocandoci però le nostre carte. Il lavoro settimanale fatto anche dallo staff è sempre meticoloso, serve per migliorarci e arrivare alla domenica per avere le giuste risposte. Queste sono le basi per far bene».

 

Un paio di allenamenti e Augusto Lazzari si sta inserendo alla grande nel gruppo. «Il mio ruolo è difensore centrale e in Argentina ho giocato in serie C e D - si presenta il classe 1994 - Sono contento di fare la mia seconda esperienza in Italia, due anni fa sono stato in Sicilia nella Libertas in Promozione, finendo al terzo posto. Sono stato accolto bene dall'ambiente, dai compagni, mi piace Sorso. Per domenica mi aspetto tanti tifosi al campo e noi faremo la nostra parte dando il massimo». Il capitano e bomber della squadra Michele Pulina, a segno nelle vittorie contro Nuorese e Tonara, inquadra la sfida di domenica: «Una partita importante per dare continuità al nostro campionato. Il Tortolì punta alle prime posizioni, è retrocessa dalla serie D e ha grandi ambizioni, ma noi abbiamo dimostrato anche con la Nuorese che, stando umili e pedalando a testa bassa, con le qualità che abbiamo possiamo giocarcela a viso aperto con tutti. Proveremo a vincere in ogni maniera, questa è la nostra mentalità». L'appello ai tifosi: «Ci aspettiamo il pubblico di sempre, magari più numeroso, ma già così li ringrazio perché sono sempre presenti fuori casa, il gruppo degli ultrà ci fa sentire sempre a casa, come è capitato a Tonara dopo i gol del 2-1 e 3-1».

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
6 Andata