Salta al contenuto principale
Nicola Manunza, allenatore, Monastir
«Speriamo di aver intrapreso la strada giusta»

La prima del Monastir, Manunza: «La vittoria, anche se in Coppa, è sempre importante. Ora ripetiamoci»

Le prestazioni non mancano ma, quando conquisti un punto in quattro partite di campionato, le certezze vengono meno. Ed ecco allora perché il Monastir sa apprezzare il 2-1 in Coppa Italia sul Guspini che segna, di fatto, la prima vittoria stagionale. Un carico di autostima che servirà ai ragazzi di Nicola Manunza per cercare il bis nella gara contro il Bosa: «C'è soddisfazione per la prestazione, come c'era stata domenica scorsa nonostante la sconfitta col Taloro. Contro il Guspini abbiamo avuto una decina di occasioni da gol e, anche se abbiamo vinto solo 2-1, è comunque positivo avendo fatto giocare sei fuoriquota dall'inizio. Il primo tempo è stato lo specchio di questi due mesi, bello per intensità e quantità di occasioni create ma subendo gol alla prima occasione degli avversari. La vittoria è sempre importante, anche se arrivata in Coppa è pur sempre una gara ufficiale contro un avversario quarto in classifica e, tra l'altro, giunta non per caso ma con una prestazione dietro. Speriamo di aver trovato entusiasmo e intrapreso una strada che ci porti ad ottenere punti in campionato, uno in 4 giornate è poco e si poteva fare di più ma la classifica non rispecchia i nostri valori. Tolte tre o quattro squadre per noi saranno sempre scontri diretti per quelli che sono i valori in campo. Il Bosa ha tre punti ed è un'ottima squadra, soprattutto davanti, ma noi dobbiamo fare punti in attesa di trovare la quadratura. C'è da lottare in ogni gara, poi c'è chi con delle armi e chi con altre, noi cercheremo di sfruttare le nostre».

In questo articolo
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2021/2022
Tags:
6ª giornata