Salta al contenuto principale
Federico Caredda, centrocampista, Lanusei
Al Sennori torna Cola, riconferme al Tuttavista, Fonni e Guspini

Mercato: il Tortolì si riprende dal Lanusei il centrocampista Caredda

In attesa del format del campionato di Promozione con il possibile ritorno a due gironi - tema che verrà trattato dai prossimi Consigli Direttivi del Comitato Regionale sardo, così come confermato dal presidente Gianni Cadoni (guarda l'intervista) - continuano i movimenti delle 36 squadre attualmente aventi diritto tra conferme o cambio della guida tecnica e prime mosse sul piano dei nuovi acquisiti o delle conferme.

 

Ipotesi girone A: Arbus, Arborea, Atletico Cagliari, Castiadas, Cus Cagliari, Calcio Pirri, Gialeto, Gonnosfanadiga, Guspini, Idolo, Isola Verde, Lanusei, Monastir, Orrolese, Selargius, Terralba Calcio, Tortolì, Villamassargia.

TORTOLÌ

Un preziosissimo ritorno in casa rossoblù perché, dopo la stagione in Eccellenza con il Lanusei, il club ogliastrino riaccoglie Federico Caredda, centrocampista classe 1996, tra i grandi protagonisti della stagione 2021/22 chiusa al secondo posto a due punti dalla Tharros vincitrice del girone B. Play e interno che unisce costruzione e interdizione in carriera ha giocato col Bari Sardo in Promozione e, per tre stagioni successive, all’Idolo ottenendo la promozione in Eccellenza. 

Sono ex Idolo anche tre nuovi rinforzi: Ivano Lotto, centrocampista classe 1993 reduce da 5 campionati con gli arzanesi tra Promozione ed Eccellenza, ma in passato ha vestito le maglie di Lanusei, Villagrande e Barisardo; Antonio Pili, centrocampista e capocannoniere del girone B l'anno scorso con 20 gol; anche Lorenzo Cocco, attaccante classe 1998 reduce da 10 gol segnati, protagonista nella stagione della vittoria dei rossoblù in Eccellenza con 11 gol nel 2016-17 e di 24 presenze e 3 gol la stagione seguente in serie D. Poi il passaggio in Promozione all'Idolo con il salto in Eccellenza (6 gol) mentre due anni fa è arrivata la retrocessione.

Un importante ritorno dopo oltre 10 anni dall’ultima esperienza in maglia rossoblù è quello di Christian Ferreli, classe 1991, lo scorso anno alla Baunese ma fermato da un infortunio. Due anni fa era con l'altra squadra di Tortolì, la Castor che vinse il campionato di Seconda, guidata dall'attuale tecnico rossoblù, Daniele Salerno, chiamato a sostituire Alberto Piras (passato sulla panchina del Fonni). Prima ancora il difensore tortoliese è stato con Lotzorai, Idolo, Barisardo, Tonara e Fonni. Un altro ex Castor, Simone Contu, cresciuto nel Cagliari e con esperienze in serie D con Castiadas e Lanusei, figura tra i nuovi arrivi voluto espressamente dal tecnico. L'esterno sinistro classe 1997 due anni fa è stato al Villasimius con Pili.

Il parco fuoriquota si è arricchito con l'acquisto del portiere Mattia Scalvenzi, classe 2004, cresciuto nel settore giovanile rossoblù e in quello dell’Accademia Ogliastra per poi passare al Lanusei e, nel dicembre scorso, alla Castor ottenendo la salvezza in Prima Categoria. 

 

GUSPINI

Continuano gli acquisti del neo direttore sportivo Luca (Bobo) Pittau, ex Villacidrese ma già lo scorso anno responsabile dell'area commerciale nonché collaboratore organizzativo della prima squadra, che conferma Edoardo Scanu, centrocampista classe 2004 da due anni nel giro della prima squadra sia in Eccellenza che in Promozione. Il diesse ha riportato in biancorosso il difensore Gabriele Serra, classe 2002, lo scorso anno al Gonnosfanadiga ma l'anno prima era stato preso dai mediocampidanesi dopo l'esperienza al Castiadas. Fa il percorso all'indietro come Federico Uccheddu, difensore classe 1997 ex Gonnosfanadiga, utile a ricoprire il ruolo di esterno basso o centrale e con trascorsi in serie D nel San Teodoro e in Eccellenza con Orrolese e Asseminese. Dal Gonnos arriva anche il portiere Filippo Uccheddu (1998), che ha condiviso col fratello Federico le esperienze con San Teodoro, Orrolese e Asseminese. Il parco fuoriquota era stato rinforzato con l'esterno di difesa Alessandro Luciano, classe 2003, lo scorso anno in Eccellenza con l’Iglesias dopo i due anni in Promozione con l’Andromeda. Il primo acquisto è stato quello di Nicola Urru, centrocampista classe 94 cresciuto in biancorosso prima di vestire nel maglie di Sanluri e Arbus e quella dei toscani della Galcianese. Tra le conferme c'è quella lieta di Flavio Montesuelli, centrocampista classe 2002 pronto per riprendersi il campo e una maglia da titolare dopo quasi un intero anno di stop forzato. 

Il club del presidente Alessio Demontis, dopo aver salutato il tecnuco Angheleddu e il diesse Zanda (passati al Monastir), ha affidato l'incarico di tecnico a Lello Floris, lo scorso anno per due terzi di campionato alla guida dell'Arbus in Eccellenza e, prima ancora, di Gonnos, Abbasanta, Seulo e Tonara. 

 

ATLETICO CAGLIARI

Il club cagliaritano ha scelto il tecnico per la prossima stagione: dopo il ritorno nel settore giovanile di Massimo Trogu, che nel biennio in Promozione vanta un doppio quarto posto, la scelta è ricaduta su Gianluca Lecca, lo scorso anno alla guida dell'Andromeda nelle prime sei giornate ma in passato è stato tecnico delle giovanili del Cagliari e della Juniores della Ferrini mentre con una prima squadra era stato sulla panchina dell'Aritzo. 

 

VERDE ISOLA

Come un diesel ma, quando prende velocità, poi piazza colpi a ripetizione. Il club del presidente Giuseppe Buzzo, infatti, con il diesse Emiliano Murgia pescano dall'Argentina i pezzi forte della campagna acquisti: Augusto Colaneri, centrocampista centrale classe 1997 due anni fa per quale mese allo Stintino e ora reduce da una esperienza in Islanda col RB Keflavík ma con trascorsi in Italia con squadre del Veneto (Fiori Barp Mas), Umbria (San Venanzo), Lazio (Sabaudia) e Puglia (Policoro). Ha giocato anche nel Club Villa Dálmine in Argentina ed è stato nella serie B australiana col Cooma Tigers; anche Matias Colombo è centrocampista del 1995 e arriva dall'esperienza allo Stintino quando giunse a dicembre 2021 dall'Ovadese e fu autore di 4 gol ma in Italia è arrivato nel 2016-17 per giocare in serie D con l'Avezzano e poi vestire le maglie di Cordenons e Ispica; per l'attacco c'è Ignacio Marroquin, classe 1994, lo scorso anno a Tonara per il girone di ritorno e autore di 7 reti mentre due anni fa arrivò in corsa al Samugheo. Non è argentino ma spagnolo il riconfermato Ivan Cordero Cabanero, difensore centrale classe 1995 giunto lo scorso a Carloforte dopo aver fatto esperienze in Canada (Atl Toronto), Germania (FC Brandenburg) e in Spagna col Paterna, club della città di nascita nella comunità autonoma Valenciana. 

Il nuovo tecnico Titti Podda, fermo nell'ultima stagione dopo i tre anni alla guida del Villamassargia e giunto al posto di Massimo Comparetti, può contare sul capitano e bandiera Nicola Lazzaro e non mancheranno neanche gli apporti in difesa di Alberto Arrais (1998, difensore), il talento di Giovanni Boi (2002, centrocampista), la polivalenza di Luxoro oltre ai ragazzi locali come Lorenzo Obino (1994, attaccante), Andrea Damele (1994, attaccante), Andrea Uccheddu (1995, attaccante), Silverio Feola (2004, centrocampista), Antonello Aste (2004, portiere), Lorenzo Luxoro (2005).

 

TERRALBA CALCIO

Grande rinforzo in difesa per il club del presidente Frongia che comunica di aver tesserato il centrale Alessandro Lasi, nelle ultime tre stagioni in forza alla Tharros e che ritrova il riconfermato tecnico Maurizio Firinu col quale ha condiviso la vittoria del campionato di Promozione con gli oristanesi e l'esperienza pluriennale all'Arborea. Il mancino classe 1992 cresciuto nelle giovanili del Cagliari ha anche giocato come fuoriquota in serie D nel Budoni.

Si tratta del terzo acquisto dopo l'arrivo di Marco Aramu, portiere classe 1997 nell'ultima stagione al Castiadas ma prima ancora con Arbus, Gonnosfanadiga, Sant'Elena, Arzachena (serie D) e Frassinetti Elmas, e quello di Mattia Muggianu, attaccante classe 1996, proveniente dal Barisardo col quale ha vinto il girone B di Promozione segnando 5 reti ma in passato con Girasole, Lanusei, Baunese e Lotzorai.

Tante le riconferme importanti: i difensori Luca Orrù, classe 1993 ex Tharros e autore lo scorso anno di 9 reti coi gialloblù, Manuel Uliana, ex capitano del Guspini, il centrocampista-difensore Mirco Soddu, l'esterno sinistro Nicola Manca, un passato tra Olbia e Castiadas, l'attaccante Manuel Piras (12 gol in 17 gare) e il centrocampista Manuele Porru, entrambi ex Villacidrese e Castiadas. 

 

CASTIADAS

Il club sarrabese vuole migliorare l'ultima stagione chiusa ad un solo punto dalla vincitrice Villasimius e riparte dal tecnico Cristian Dessì. Dopo i festeggiamenti per il 50esimo compleanno del club del presidente Vargiolu e del vice Frau rinforzano notevolmente il roster. L’attacco vede l’arrivo di Filippo Littarru, lo scorso anno al Sant’Elena (Eccellenza) da dicembre e tra i protagonisti della salvezza dei quartesi dopo aver iniziato nell’Ovodda ma, soprattutto, dopo l’esperienza pluriennale al Taloro con la vittoria dei playoff regionali nel 2021-22. Prima dei campionati coi gavoesi ha giocato col Tonara con cui ha conquistato la Coppa Italia di Eccellenza. Tra i pali ci sarà Fabio Toro, esperto portiere cagliaritano vincitori di diversi campionati in Eccellenza, Promozione e Prima con Iglesias, Arbus, Samassi, Ferrini, Pirri e Progetto Sant’Elia, lo scorso anni in forza all’Andromeda. In difesa prenderà la leadership Guglielmo Falciani, di nuovo proiettato sul calcio a 11 dopo aver disputato un campionato di calcio a cinque. Si tratta di un centrale carismatico con trascorsi in serie D con Atletico Elmas, Porto Torres e Sanluri ma anche Eccellenza con Sant’Elena (due anni fa), Arbus ma soprattutto quando gioca in Promozione ottiene il salto di categoria: vittoria col Samassi nel 2011-12 e con il Lanusei nel 2013-14, col Guspini che playoff vinto nel 2017-18. Sul fronte acquisti si erano registrati gli arrivi dell’attaccante Matteo Cardia, lo scorso anno a segno 14 volte con la maglia del Selargius. Dal Sant'Elena (Eccellenza), invece, sono stati presi due centrocampisti come Claudio Mura e Christian Ruggeri, già compagni di squadra due anni fa a Quartu di diversi calciatori e del tecnico Dessì.

Tra i riconfermati ci sono l'esperto Mirko Onano, giunto lo scorso anno a campionato iniziato ma tra i protagonisti della rincorsa biancoverde alla vetta, il bomber Carlos Mboup, giunto a dicembre e laureatosi capocannoniere con 22 reti in 16 partite, i difensori Andrea Massessi, Marco Capelli e Sergio Tamburini , gli esterni offensivi Mattia Sitzia (autore di 9 gol) e Stefano Mura, il portiere Daniele Pani, i fuoriquota Andrea Ruggeri (2003), Diego Olivieri (2004), Luca Crobe (2005), Alessio Ambu (2005) e Daniele Deiana (2006).

 

MONASTIR

Altro colpo del direttore sportivo Matteo Zanda che, al neo tecnico Marcello Angheleddu, reduce dalla breve esperienza alla guida del Guspini in seguito alla decisione di appendere le scarpette al chiodo, porta in dote Alessio D’Agostino, duttile e tecnico centrocampista-attaccante negli ultimi anni in forza alla Ferrini in Eccellenza ma ex Guspini, Arbus, Iglesias e Tortoli.

Si aggiunge al quartetto di nuovi acquisti ex Guspini come l'esterno Fabrizio Frau  (prima ancora con Villasimius, Sant’Elena, Castiadas e Serramanna), i rientranti centrali difensivi Matteo Saias e Michele Angiargia (2003) e l'argentino Gianluca Riep, esterno offensivo mancino anche lui tra i protagonisti dell'ottima stagione di due anni fa in Eccellenza culminata col sesto posto. 
 

Dopo aver ufficializzato la fusione con la società di calcio a cinque 360GG (leggi qui) il club del presidente Carboni partirà con l'obiettivo di recuperare l'Eccellenza perduta. Tra i confermati della scorsa stagione figurano Federico Poddesu, Nicola Deias e Demetrio Cossu, più i fuoriquota Matteo Pilloni (2004), Tommaso Mudu (2005), Riccardo Pulcrano (2005), Emanuele Secci (2005), Daniel Basciu (2005).

 

SELARGIUS

Un tassello per volta per cercare di ammortizzare quella che si sta profilando essere una rivoluzione in casa granata. Si è partiti dall'addio del tecnico Franco Giordano, dopo l'ottimo biennio in cui ha coniugato salvezza col primo premio nella valorizzazione dei giovani, ed è stato chiamato Stefano Pani, ex collaboratore di Virgilio Perra e nell'ultima stagione alla guida dell'Asseminese per un terzo di campionato. Il gruppo squadra sta subendo defezioni importanti con le uscite del portiere Arrus, dei difensori Pancotto e Prefumo, del play Medda, degli attaccanti Cardia e Tronu. Il diesse Denis Fercia è al lavoro sul doppio fronte acquisti e conferme, in queste ultime figurano Mainas, Salis, Prefumo, De Vita, Virdis, i fuoriquota del 2003 Pisano, Dib e Bandino, e quelli del 2005 Crisponi, Reginato, Siddi, Piga, Brai, Sanfilippo e Pirinu. Sul fronte arrivi si registra quello di Mattia Casciello, esterno offensivo ex Castiadas ma negli anni precedenti con Sant'Elena e La Palma. Il classe 2002 si aggiunge a Giovanni Dessì, portiere di Capoterra classe 2004 lo scorso anno in Eccellenza col Lanusei e titolare nella gara d'andata dei playout contro il Sant'Elena. Rientra dal prestito il portiere fuoriquota Paolo Pilotto del 2004 e torna il centrocampista Christian Testa dopo la stagione fatta con l'Andromeda.

 

CUS CAGLIARI

Il riconfermato tecnico Claudio Meloni, al terzo anno in panchina dopo il secondo posto in Prima con tanto di ripescaggio e il quinto posto nella prima stagione del club in Promozione, ha trovato il rinforzo per la difesa: si tratta di Michele Prefumo (1999), da tre stagioni al Selargius in cui ha fatto l'esterno basso e il centrale ed è nella rappresentativa che ha partecipato ai campionati universitari guidata proprio da Meloni. Attese novità anche in attacco visto che va rimpiazzato il bomber Mario Piras, nell'ultimo campionato a segno 15 volte, che sarà la punta di diamante del Quartu 2000 (Prima categoria) allenato dal padre Pierpaolo.

 

ARBOREA

Mancava solo l'ufficialità e ora è arrivata. Virgilio Perra guiderà i gialloblù anche per la prossima stagione. Giunto a fine febbraio, in sostituzione dell'esonerato Nunzio Falco, quando mancavano otto giornate al termine e c'erano 7 lunghezze di ritardo dalla capolista Barisardo, l'ex tecnico del Castiadas - che in carriera ha vincendo l'Eccellenza con Atletico Elmas (2000-01) e Nuorese (2004-05) ma è stato promosso in serie D anche col Selargius vincendo i playoff nazionali (2008-09) - ha cercato di ricucire lo strappo fino allo scontro diretto della penultima giornata quando era a -6 dagli ogliastrini sapendo anche che l'esito della sfida al Ginetto Neri poteva favorire il terzo incomodo, l'Idolo. Ha comunque portato l'Arborea nella finale di Coppa Italia di Promozione perdendo il match contro l'Usinese al termine di una gara molto combattuta giocata sul neutro di Pozzomaggiore. 

 

Ipotesi girone B: Abbasanta, Alghero, Bonorva, Coghinas, Fonni, Lanteri, Luogosanto, Macomerese, Nuorese, Ovodda, Portotorres, Posada, Santa Giusta, Sennori, Siniscola, Stintino, Tuttavista, Usinese

TUTTAVISTA

Riconferma attesissima e ora ufficiale. Il bomber Giovanni Cadau resta ancora in biancorosso ed è pronto, anche in Promozione, a mostrare le intatte qualità realizzative che lo hanno visto andare a segno 20 volte nell'ultimo campionato di Prima. Sarà la terza stagione coi galtellinesi dopo quella alla Bittese, i tre anni al Fonni e i sei alla Dorgalese raggiungendo e superando, in entrambe le esperienze, quota 30 reti stagionale.

Resta un gran colpo per la matricola quello dell'acquisto di Mathias Meloni, centrocampista classe 1992 reduce dalle esperienze a Siniscola e Buddusò dopo tanta serie D fatta con Budoni e un anno col Tortolì ma anche l'Eccellenza con gli stessi galluresi e sarrabesi e la Nuorese. Arriva dopo l'acquisto di Luca Mameli, fantasista e galtellinese doc di rientro in biancorosso per riunirsi ai fratelli Andrea e Simone. Il parco fuoriquota si arricchisce di un giovanissimo e promettente Salvatore Acquas, centrocampista olianese classe 2006 in Promozione lo scorso hanno con la Bittese e tra i convocati della rappresentativa Allievi al Torneo delle Regioni. Gli altri acquisti sono stati quelli di Ayoub Idrissi, difensore classe 1995 ex Paulese con un passato in Eccellenza con Ghilarza, Castiadas, Tortolì e in serie D Nuorese, e di Giovanni Piras, centrocampista classe 1992 ex Torpè ma ad inizio carriera con San Teodoro, Budoni e Posada. Il primo arrivo è stato quello del portiere Salvatore Ruiu, ex bandiera della Dorgalese e negli ultimi tre anni al Fonni. Torna in biancorosso Michele Sanna dopo la stagione in Promozione alla Bittese. Confermati anche per la Promozione il difensore Giovanni Satta, l'esperto centrocampista Davide Barattelli (1982) e l'attaccante Giorgio Floris (15 reti) cui si aggiungono il difensore Andrea Mameli, i centrocampisti Simone Mameli e Pietro Rodriguez, gli attaccanti Salvatore Caggiu e Samuele Bette. Dopo aver necessariamente rinunciato al tecnico della storica promozione, Franco Solinas, neo eletto sindaco di Galtellì, la neopromossa ha trovato la nuova guida con Massimiliano Pinna, ex allenatore della Paulese con la quale ha vinto il campionato di Prima categoria e una salvezza nel seguente campionato di Promozione.

 

SENNORI

Fa il ritorno a casa Matteo Cola, difensore classe 1999 ex Ozierese e Usinese ma due anni fa tra i protagonisti dei biancazzurri della vittoria in Prima categoria mentre nell'ultima stagione si è dedicato al ruolo di fisioterapista nel Tempio e ora si rimette le scarpette per dar manforte alla retroguardia.

Per il club del presidente Gianni Desini resta un bel colpo quello di Enzo Caliendo, attaccante argentino con passaporto spagnolo classe 2001, giunto in Sardegna nel mese di dicembre per contribuire alla vittoria del Villasimius nel girone A di Promozione con 8 reti. Si tratta di una prima punta forte fisicamente (alto 188 centimetri), bravo a giocare di sponda e, quando si libera al tiro, inquadra sempre lo specchio di porta. Rinforza un reparto che aveva visto l'arrivo di Roberto Galante, classe 1999 nelle ultime stagioni in forza a Porto Torres, Usinese e Sprint Ittiri dopo essere cresciuto al Latte Dolce ed aver esordito in serie D per poi fare Eccellenza con Torres, Atletico Uri, Bosa e Li Punti, e quello di Salvatore Pilo, classe 1999 lo scorso anno al Siligo (Prima) con 18 gol realizzati ma in carriera vanta trascorsi in Eccellenza con Stintino, Li Punti, Taloro e Atletico Uri e due anni fa ancora con Stintino e Lanteri. In difesa era stato preso Mattia Masia, centrale classe 1999 bandiera e capitano del Porto Torres con cui è cresciuto giocando sempre in rossoblù. È fuoriquota il sennorese classe 2003 Antonio Marongiu, centrocampista offensivo con buone capacità realizzaive proveniente dall'Atletico Sorso (Terza categoria) in cui ha segnato 17 gol. Gli altri acquisti sono stati quelli di Roberto Cacace, difensore-centrocampista classe 1994 (fratello minore del riconfermato Marco) lo scorso anno al Coghinas ma in passato con Castelsardo, Sorso, Siniscole e Tempio, mentre il primo acquisto è stato quello di Mattia Asara, esterno offensivo classe 1995 negli ultimi 4 anni al Li Punti salvo passare nello scorso dicembre alla Lanteri e segnare 6 gol coi sassaresi inseriti nello stesso girone del Sennori. In carriera ha giocato con Calangianus in Eccellenza, e Tempio e Codrongianos in Promozione. Per il parco fuoriquota arriva Nicola Poddighe, attaccante classe 2004 ex Usinese e Li Punti ma cresciuto nelle giovanili di Lanteri e Latte Dolce. 

Col riconfermato tecnico Massimiliano Nieddu, che ha portato i biancazzurri in due anni dalla Seconda in Promozione e fatto un campionato d'avanguardia nel girone C poi dominato dal Tempio, rimangono i portieri Domenico Magliona, Josè Vasquez Henriquez (2003) e Mattia Desini (2004), i difensori Marco Cacace, Antonio Nurra e Alessandro Achenza (2003), il centrocampisti Antonio Bonetto, Cristian Carta, Riccardo Desole, Simone Capra e Andrea Desini (2006). Sul fronte partenze ci sono quelle delle punte Fabio Nuvoli (alla Lanteri) e Victory Igene (Tempio) e del centrocampista Amadou Camara (inseguito da Macomerese e Stintino) e va da sé che, specialmente in attacco, si concentreranno gli acquisti più importanti.

 

FONNI

Il club barbaricino si dedica ad altre importanti conferme e vestiranno ancora i colori biancocelesti il capitano e bandiera Giuseppe Nonne, attaccante con 15 gol nelle ultime due stagioni col record personale di realizzazioni nel 2017-18 (12 gol), e Beniamino Lai, classe 1997 centrocampista dotato tecnicamente. 

In difesa sono stati annunciati gli acquisti di Daniel Mastio (1996), e di Alessio Cardia (2002) reduci dal campionato con l'Atletico Bono ma il primo, ad inizio carriera, ha giocato in serie D da fuoriquota con il Budoni e poi ha fatto Eccellenza col Taloro e Promozione con Dorgalese e Paulese, il secondo invece ha giocato in Eccellenza con Ghilarza e Castiadas.

Doppio colpo era stato fatto anche in attacco con Yahya Jatta, classe 1999, reduce da un ottimo personale campionato con la Bittese da vice-capocannoniere del girone B con 15 reti. La veloce ed esplosiva punta, giunto minorenne in Italia e tesserato dal Lanusei, già due anni fa si mise in luce col Seulo segnando 14 reti sempre nel girone B. In precedenza era stato annunciato l'acquisto di Giuseppe Cocco, oniferese classe 1996, lo scorso anno all'Atletico Bono con cui ha realizzato 14 reti e prima ancora si era distinto in fase realizzativa con Buddusò e Dorgalese dopo aver mostrato le proprie qualità in Eccellenza al Tonara (vittoria Coppa Italia) e al San Teodoro (vittoria playoff nazionali). 

Dopo la svolta tecnica con l'arrivo di Alberto Piras, che ha concluso il ciclo quadriennale a Tortolì, sono stati confermati il centrocampista Mauro Patteri, negli anni scorsi in Eccellenza con Ghilarza e Ferrini, e il difensore Enrico Poddie, giunto lo scorso anno in biancazzurro dopo i tanti anni col Tonara, entrambi reduci da un’ottima stagione. Sul fronte arrivi sono stati riportati a casa tre fonnesi: si tratta di Stefano Puddu (attaccante classe 1999 promosso con l'Ovodda in Promozione), Marco Nonne (centrocampista del 1992 di ritorno dall'esperienza al Villagrande) ed Enrico Meloni (anche lui vincitore in Prima con l'Ovodda). Sul fronte fuoriquota la pattuglia fonnese sarà composta dai 2003 Tomaso e Salvatore Mattu, dai 2004 Michele Catta, Michele Coinu e Antonio Sorighe, dai 2005 Mauro Mele, Mattia Elias, Luca Murrocu e Andrea Mureddu, dal 2006 Andrea Mocci.

 

ALGHERO

Il club giallorosso riparte da uno dei suoi uomini di esperienza e qualità come Stefano Mereu, regista con un passato al Fertilia e Latte Dolce, che vestirà la maglia dei catalani come Roberto Sini, Marco Urgias, Antonio Masala, Giuseppe Mula, oltre ai giovani come Francesco Manunta, Flavio Sasso e Matteo Marrosu.

Tra gli acquisti del diesse Alessandro Piras ha fatto scalpore quello del superbomber Giuseppe Meloni, reduce dal salto di categoria col Budoni vincendo i playoff nazionali di Eccellena e pronto a festeggiare la sua 11esima promozione (leggi qui), in attesa di ufficializzare gli arrivi di Marco Carboni, attaccante classe 1996, ex Fertilia negli ultimi tre campionati al Bosa dopo aver disputato una stagione all'Atletico Uri e, prima ancora, al Latte Dolce in serie D dopo i 9 gol in Eccellenza con lo Stintino, e del fratello gemello Paolo, centrocampista ma anche difensore anche lui ex Bosa e Fertilia. Il primo colpo annunciato è stato quello di Joel Baraye, esterno senegalese classe 1997 con una lunga esperienza nei professionisti dove ha collezionato oltre 100 presenze con Salernitana, Catania, Avellino, Padova e Virtus Entella.

Per quanto concerne la panchina, dopo la decisione di divorziare da Gianni Piras, vincitore del campionato e passato allo Sprint Ittiri, la scelta è caduta su Gian Marco Giandon, classe 1982, alla prima esperienza alla guida di una prima squadra in un campionato dilettantistico ma con un trascorso di otto anni nei settori giovanili di Cagliari, Olbia e poi ancora il club rossoblù guidando nelle ultime due stagioni la squadra Under 15 con brillanti risultati. L'ex calciatore di Carbonia, Selargius, Sanluri, Muravera e Siliqua proverà a dar corpo all'ambizioso progetto dei catalani di proseguire la scalata al vertice del calcio isolano.

 

MACOMERESE

Colpo in attacco per il diesse Pierpaolo Caria che assicura alla corte del tecnico Pierluigi Scotto l'argentino Maximiliano Gaston Timpanaro, esperto attaccante (1988) col vizio del gol, capocannoniere due anni fa della Promozione con 28 reti segnate nel Tortolì mentre nell'ultima stagione era allo Stintino e ha realizzato 8 gol. In Sardegna era stato portato dall'Orrolese nel 2018 ed era riuscito a segnare 10 gol sino all'inizio di dicembre prima di rientrare in Argentina. Si fa sempre più interessante il mercato dei biancocelesti che si erano assicurati le prestazioni del centrocampista di gran talento Francesco Bianco, classe 2000 ex Torres con cui vince playoff regionali e nazionali di Eccellenza per  poi disputare anche la serie D. Gli ultimi 2 anni ha vestito la maglia del Tempio dove ha vinto lo scorso campionato di Promozione.

Segue l’arrivo del difensore Julian Scigliano, argentino classe '96 lo scorso anno allo Stintino ma prima ancora con l'Ilvamaddalena in Promozione (vittoria del campionato) e in Eccellenza con parentesi alla Jonica (Eccellenza siciliana). Tra gli acquisti c’è l promettentissimo trequartista-seconda punta Enrico Zirolia, classe 2005 cresciuto nel Latte Dolce e lo scorso anno nella Primavera della Torres e l'attaccante Nicolò Carrozzi, veloce e tecnico classe 1998, cresciuto nel Porto Torres e coi rossoblù ha disputato ben cinque campionati di Promozione con una parentesi di metà stagione allo Stintino nel 2021-22.   

Sul piano delle conferme, invece, si è iniziato con Pierluigi Scotto, tecnico sassarese di esperienza e spessore (ex Latte Dolce, Olbia, Castiadas e Sorso), che ha dato subito un'impronta alla squadra battagliando alla pari in un girone molto competitivo. Si è poi proseguito con elementi di grande spessore a partire da Fabio Lauria, fantasista classe 1986 con un passato nei professionisti con le maglie di Arezzo (serie B), Reggiana, Martina, Lanciano, Lumezzane, Venezia, Cuneo ma anche protagonista della rinascita del Parma (2015-16) col ritorno dei ducali nei professionisti segnando 7 gol. Giunto a metà febbraio, Lauria ha segnato 3 gol in meno di dieci gare. In attacco c'è sempre il bomber argentino Federico Ferrari, ex Barisardo (46 gol in Prima categoria) autore di 15 gol in 26 partite. In difesa restano il capitano Marcello Colombo e anche gli altri difensori Edoardo Caria e Federico Bassanetti col portiere Matteo Trini. Confermati anche l'esterno tutta fascia Aziz Nachet e il centrocampista classe 2004 Mattia Barria

 

COGHINAS

Il mercato dell'ex matricola si arricchisce di un altro argentino con l'acquisto del difensore Federico Romero, due anni fa in forza al Valledoria mentre nell'ultima stagione ha vinto il campionato di Terza Categoria con lo Sporting Paduledda segnando 9 gol. Dal Tempio, invece, è stato fatto un doppio colpo con gli arrivi dell'attaccante Sergio Valenti, ex calciatore professionista in Argentina e giunto in Sardegna nel 2019 vincendo i campionati di Promozione con l'Ilvamaddalena e il Tempio col quale è diventato capocannoniere con 21 reti nell'ultimo campionato; e dell'esperto centrale difensivo Matias Giammalva, classe 1986 con trascorsi nella massima serie peruviana e del Gautemala, da due anni vincitore del campionato di Promozione prima con il Calangianus e poi con il Tempio. La colonia di argentini prosegue con il centrocampista Pablo Val, da quattro anni in Sardegna - il primo col Valledoria e gli ultimi tre con la maglia del Li Punti sempre in Eccellenza - e con il portiere Jose Maria Gobbi, ex compagno di squadra di Giammalva al Calangianus e lo scorso anno impeganto nel campionato maltese. Valenti avrà come compagno di reparto Luca Milia, nell'ultima stagione al Valledoria ma anche vincitore col Calangianus l'anno prima e in passato l'esperienza con l'Arzachena in serie D ma anche Tempio, Usinese e Ilva. La mediana, invece, era stata rinforzata da Danilo Lollia, ex Luogosanto ma anche lui due anni fa vincitore col Calangianus dopo le esperienze precedenti con Ilva e Lauras. Il riconfermato tecnico Nicola Spano, salito in corsa e capace di abbondanare le ultime tre posizioni e ricucire lo strappo con la quintultima passare nel doppio confronto con l'Oschirese, si frega le mani per il mercato messo in atto dal club rossoblù. Tra i confermati c'è Giuseppe Pitruzzello, centrocampista centrale al terzo anno in rossoblù, l'attaccante classe 2004 Vittorio Pruneddu. Ha salutato il difensore Giuseppe Silvetti (1985), passato al San Giorgio Perfugas in Prima categoria.

 

PORTO TORRES

Il club rossoblù inizia la programmazione della stagione 2023-24 confermando la coppia di tecnici - Roberto Congiata e Gabriele Porcu - che ha raggiunto brillantemente la salvezza. Tra i giocatori riconfermati ci sono il portiere Gabriele Falchi, i difensori Davide Occhetti e Alessio Mognato, il centrocampista Federico Bernardini.

 

BONORVA

Altre due operazioni in entrata per il nuovo direttore sportivo Marco Marras che porta in biancorosso Salvatore Budroni, fantasista classe 2000 e punto di forza del Thiesi negli ultimi cinque anni dopo l'esordio in Eccellenza con la maglia dell'Atletico Uri. Dalla Primavera della Torres arriva il giovane portiere Luca Olianas, classe 2005 cresciuto nei settori giovanili di Cagliari e Thiesi. Il primo acquisto è stato quello del portiere Andrea Giuseppe Cossu, classe 1995, lo scorso anno in forza alla Lanteri ma prima ancora nel Thiesi allenato da Gian Mario Rassu, ex Usinese e vincitore della Coppa Italia di categoria (battuta in finale l'Arborea), della Supercoppa (superato ai rigori il Budoni) e chiamato a sostituire il partente Massimiliano Mura al Taloro.

Importanti anche le prime conferme: vestiranno ancora la maglia biancorossa il centrocampista d'ordine argentino Fabrizio Martin Torresi, due anni fa trionfatore col Calangianus in Promozione, e il connazionale attaccante Hernan Salazar (1990) lo scorso anno autore di 13 reti e da due anni in Sardegna dopo essersi messo in luce all'Arbus in Eccellenza (9 reti fino a dicembre) salvo passare per due mesi all'Atletico Uri in serie D.

 

STINTINO

Sarà un mercato molto importante per il club nurrese che ha affidando la guida tecnica all'ambizioso Giampiero Loriga, reduce dalle esperienze con Usinese e Ossese, e con quest'ultima ha sfiorato la serie D giungendo ad un passo dalla finale della Coppa Italia Dilettanti e ad un punto dall'Ilvamaddalena. E se il primo grande colpo in entrata è stato quello di Emanuele Fini, centrocampista offensivo classe 2000 cresciuto nel Cagliari e con una doppia parentesi in serie D con Latte Dolce e Arzachena, reduce da due anni al Li Punti arrivando a segnare 9 reti nell'ultimo campionato, ora viene annunciato Riccardo Oggiano, attaccante classe '98 lo scorso anno per metà campionato all'Usinese dopo la parentesi proficua al Li Punti in Eccellenza ma con trascorsi in serie D con Arzachena e Lanusei. 

 

LUOGOSANTO

Dopo il rinnovo del direttivo con Sonia Loriga alla presidenza al posto del dimissionario Mauro Massenti e dopo aver affidato la panchina a Toni Madeddu, alla prima esperienza come allenatore della prima squadra dopo tanti anni di militanza in biancoblù, il diesse Piergiuseppe Pittorru ha provveduto ad una serie di riconferme: Antionio Secchi, centrocampista che quest'anno sarà il capitano; gli attaccanti Marco Degortes, olbiese ex Porto Rotondo dal 2019 in biancoblù con una parentesi a Oschiri, e Massimo Cosseddu; i centrocampisti Gigi Deriu, e Riccardo Bua, il portiere Mattia Marzeddu e i giovani Emanuele Pilo (difensore), Lorenzo SotgiuDaniele Frasconi.

 

ABBASANTA

Colpo in entrata per i rossoneri del riconfermato tecnico Giovannino Mura (ex Ghilarza) e del suo vice Giancarlo Medde. Salutato il bomber Mauro Calvia, oltre 100 gol con la maglia dell'Abbasanta e passato alla Bittese appena retrocesso in Prima, ecco arrivare Alessandro Manca, attaccante classe 1992 originario di Nuoro e reduce dall'ultima stagione in cui ha giocato col Siniscola Montalbo da dicembre dopo il campionato e mezzo nelle file dell'Idolo Arzana tra Eccellenza e Promozione. Scuola Cagliari, a vent'anni gioca in Eccellenza con la Nuorese prima di passare in serie D al Porto Torres e poi al Valdagno, torna in Sardegna e riveste la maglia dei barbaricini prima di passare al Tonara, poi al Taloro, Ghilarza e Nuorese (per due mesi nella ripartenza dopo il secondo stop per Covid) tutte esperienze fatte in Eccellenza. Tra i partenti figura anche il centrocampista classe '94 Davide Muscau.

 

SANTA GIUSTA

La trattativa era chiusa da giorni ma ora il Santa Giusta annuncia il gran colpo per l'attacco con l'acquisto di Andrea Iesu, bomber del Villasimius e vice capocannoniere del girone A di Promozione con 21 reti importanti per la vittoria del campionato. Ritroverà in squadra Facundo Cirlini (2000), centrocampista argentino anche lui ex Villasimius redece dall'ottimo rendimento avuto al primo anno in Sardegna. Sul fronte acquisti si erano registrati gli arrivi di altri stranieri, Jeff Boga giovane difensore francese, difensore, Diego Martin Caballero, difensore uruguaiano classe 1991 originario di Montevideo lo scorso anno alla Santarcangiolese (Promozione Basilicata) oltre al ritorno del portiere Lorenzo Parisi, proveniente dalla Narboliese, Confermato il tecnico della salvezza, Nicola Lampis, giunto a campionato in corso al posto di Carracoi, e restano anche il bomber Massimo Pibiri (1999) che, dopo le 24 reti in Prima categoria ne ha segnato 13 in Promozione, il difensore Michele Tuveri (1995), il centrocampista Alessio Pavcic (1992) e il portiere Jacopo Urrai (2002). 

 

USINESE

Nuovo acquisto per il diesse Sandro Panzali che trova l'accordo con Stefano Serra, attaccante esterno classe ‘98 cresciuto con il Latte Dolce per poi giocare con Stintino, Calangianus, Campanedda e Badesi. Il primo colpo in entrata è stato Luca Tedde, play dal piede vellutato reduce dalla vittoria del campionato col Tempio ma, prima ancora, da un campionato di serie D col Latte Dolce, la vittoria in Eccellenza con l'Atletico Uri nella ripartenza a otto dopo lo stop per Covid che segnava il suo ritorno in giallorosso dopo la parentesi col Sorso e il successo nella finale playoff regionale di Eccellenza. Si tratta di un graditissimo cavallo di ritorno, dopo aver vestito la maglia rossoblù dal 2013 al 2017. Altro ritorno è stato quello di Simone Chighine, difensore classe 2003 dopo la stagione allo Stintino.

Reduce da uno splendido finale di stagione con la conquista di Coppa Italia e Supercoppa e salutato il tecnico del "doblete" Gianmario Rassu, sulla panchina dei rossoblù ci sarà Giuliano Robbi, ex Lanteri, che potrà contare su un numero importante di conferme: il portiere Pietro Tanca, i difensori Pablo Gutierrez, Giuseppe Daga, Vittorio Spanu e Simone Saccu (2005), i centrcampisti Mirko Delrio, Cristian Luiu, Nicola Sanna,  Michele Saba e Salvatore Panzali, in attacco il bomber Domenico Saba e il peperino Fabio D'Andrea (2003).

 

POSADA

Si diradano le nubi fosche intorno al club dopo la salvezza giunta al termine del doppio confronto di playout contro l'Atletico Bono. Il club baroniese, ricevute le dimissioni del presidente Enrico Mura, ha avuto dei riscontri molto favorevoli nell'incontro dell'aula consiliare di lunedì 19 giugno voluto dal delegato allo sport del comune, Antonello Demuru, che ha visto la presenza di una decina di possibili dirigenti e alcuni imprenditori locali che hanno espresso la volontà di collaborare per allargare la struttura societaria. Lo stesso presidente Mura, nel ribadire la volontà di dimettersi dalla carica di presidente, ha assicurato che non farà mancare il suo apporto in società. I prossimi giorni saranno volti alla formazione di un nuovo direttivo.

 

LANTERI

I sassaresi sono molto attivi sul mercato dopo aver annunciato il tecnico Michele Pulina, un passato da grande bomber e un terzo posto allo Stintino nella prima esperienza da allenatore, al posto di Luca Rusani, giunto a campionato in corso al posto di Giuliano Robbi (ora all'Usinese). Preso il portiere Lorenzo Camboni, classe 2002, lo scorso anno proprio coi nurresi dopo le esperienze con Sorso, Atletico Uri e Ossese. Torna in bianconero l'attaccante Mauro Florenzano (2000) dopo le ultime due stagioni al Ploaghe (23 gol in Prima). A rinforzare la difesa arriva Tomaso Nieddu (1991), lo scorso anno al Bonorva ma ex Stintino, Macomerese, Porto Torres, Cus Sassari ma con trascorsi in C1 al Como e in D con Castelsardo, Porto Torres e Sanluri. Sempre dai biancorossi arriva Marco Mura (1989) che aveva seguito il tecnico Massimiliano Mura dopo i tre anni alla Macomerese ed ex Thiesi, Cus Sassari, Tergu e Codrongianos. Si aggiungono agli ex Stintino Nicola Dettori (1987, a segno 7 volte) centrocampista offensivo dopo i sei anni passati all'Ossese e il difensore Francesco Zichi (1987), in passato con esperienze fatte Ittiri, Ploaghe, Ossese e Usinese, mentre dal Sennori è arrivato Fabio Nuvoli, esperto attaccante che in carriera ha vestito le maglie di Porto Corallo (con Delogu in squadra), San Teodoro, Thiesi, Ossese, Usinese e, nelle ultime due stagioni, al Sennori dove ha realizzato 23 gol nel campionato vinto in Prima categoria e altre 11 in campionato in Promozione. Tra i riconfermati il bomber Andrea Usai, ex bandiera del Latte Dolce e protagonista della promozione in Eccellenza del Li Punti, il difensore Davide Sini, i centrocampisti Daniele DeloguSimone Caggiari, ma anche i giovani Nicola Satta (2004, portiere), Giuseppe Cagnoni (2004, difensore), Gianluca Deiola (2004, attaccante), Guido Tolu (2004, difensore), Marco Cavaglieri (2005, difensore), Emanuele Carboni (2005, esterno sinistro).

 

In questo articolo
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2022/2023