Salta al contenuto principale
Mirko Onano si riprende il Muravera: «È come se non me ne fossi mai andato via, felice della conferma di mister Piras e dell'ossatura della squadra, Pinna un bel rinforzo»
Salta la trattativa con Sarritzu e resta Cotza

Mirko Onano si riprende il Muravera: «È come se non me ne fossi mai andato via, felice della conferma di mister Piras e dell'ossatura della squadra, Pinna un bel rinforzo»

Stefano Sarritzu non arriva ed Emanuele Cotza resta. E torna Mirko Onano che, dopo sei mesi, ritrova il Muravera in serie D dopo aver salutato tutti nel dicembre scorso per problemi di lavoro e accettato poi di dare una mano al Porto Corallo dei giovani nel concludere dignitosamente il campionato di Eccellenza cercando di prendere meno gol possibili.

Mirko Onano nella gara giocata contro la ViterbesePer il fantasista di Castiadas, classe 1984, sarà la quarta stagione di fila in gialloblù dopo la prima fatta con Lulù Oliveira in panchina, poi quella con Stefano Senigagliesi con la vittoria del campionato di Eccellenza e l'ultima in parte con il tecnico marchigiano e in parte con Marco Piras del quale è stato compagno di squadra quando esordì a 15 anni in Promozione con lo storico approdo nel massimo campionato regionale. «È come se non me ne fossi mai andato via - dice Onano - l'ambiente è stupendo, il presidente Aresu è una grandissima persona e il gruppo di giocatori è bellissimo». Oltre che unito e capace di ottenere la salvezza in serie D. «La società si è mossa bene - continua il giocatore che lavora nel settore turistico - confermando l'allenatore che ha raggiunto un obiettivo importante e poi tenendo l'ossatura dell'anno scorso. Nicola Sogus è un signor giocatore, il capitano Giacomo Chessa è una figura decisiva in campo e fuori, Sergio Nurchi e Marco Dessena in attacco non danno punti di riferimento e Alessandro Arrus è tra i portieri migliori della categoria. È stato preso Luigi Pinna che ha ben coperto la partenza di Fabio Vignati e in difesa si può contare sempre su Andrea Massessi. C'è da completare il parco fuoriquota, dopo addii dei '97 Contu e Vercelli». Mirko Onano cercherà di conciliare gli impegni di lavoro con quelli calcistici che si accavallano soprattutto ad inizio e fine campionato: «Col mister Piras abbiamo già parlato, nei due mesi di agosto e settembre cercherò di fare il possibile per essere presente agli allenamenti dando priorità al lavoro, a fine settembre la disponibilità sarà piena ma sarò sempre a disposizione del gruppo e dell'allenatore, rispettando qualsiasi decisione prenderà. A me fa piacere stare in mezzo al gruppo perché ho un bellissimo rapporto con tutti». Salta, invece, la trattativa con Stefano Sarritzu, l'attaccante classe 1992 reduce dal bel campionato con il La Palma (14 gol) voleva rimisurarsi nel campionato di serie D dopo che ad inizio carriera esordì nel Selargius grazie a Virgilio Perra. I sarrabesi possono contare sempre su Emanuele Cotza (1995), l'esterno di Barumini che non sarà più fuoriquota e potrà essere l'attaccante in più per mister Piras. Che vorrebbe anche un regista, con l'ex gialloblù Beppe Atzori sul mercato (Orrolese e La Palma su tutte) anche se la trattativa non è ancora partita. E se quella con Totò Bruno si è arenata, non rimarrà nemmeno il centrocampista gambiano Kebba Sillah (1996) arrivato nel finale di stagione e diretto verso un club piemontese.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
Girone G