Salta al contenuto principale
Nino Pinna, attaccante, Muravera
«Col Nola i ragazzi hanno dato l'anima, è mancato il guizzo»

Muravera, due ko di fila in casa, Loi: «Non usciamo ridimensionati, salvezza prima possibile e poi faremo conti diversi»

La sensazione, a fine gara, è che il Muravera non avrebbe fatto gol anche se la gara fosse durata altri 90'. Contro il Nola i sarrabesi sono stati puniti dopo 22' su un errore difensivo, hanno poi creato diverse situazioni in area avversaria senza trovare il guizzo giusto coi vari Nurchi, Figos, Geroni, Kujabi, Demartis per segnare il gol dell'1-1. L'episodio del rigore parato e calciato fuori da Pinna (nella foto si dispera insieme con Legal) sulla respinta ne è l'emblema anche se prima l'arbitro non aveva visto un difensore bianconeri sostituirsi al portiere parando la conclusione a botta sicura di Kujabi.

«Sono quelle partite particolari - dice il tecnico Francesco Loi a fine gara - su un episodio siamo andati sotto e, contro una squadra chiusa molto bene abbiamo faticato a trovare lo spazio per far gol e si può perdere; ci è mancato il guizzo davanti per rimetterla in piedi e magari ce la saremmo potuta giocare, ma merito a chi segna. Abbiamo giocato nella metà campo avversaria per gran parte della partita, creando tanti episodi in area di rigore ma se non ne concretizzi neanche uno allora bisogna saper accettare una sconfitta di questo tipo con serenità e senza fasciarsi la testa perché purtroppo la serie D è questa. Ai ragazzi posso rimproverare poco e niente, hanno dato l'anima, avevamo assenze importanti e poi anche durante la gara. L'importante è fare la prestazione, nel calcio a volte gli episodi ti girano contro: un rigore sbagliato e un gol preso nell'unico errore fatto dietro». Come contro il Latina un altro tocco di mano non è stato sanzionato: «Abbiamo capito in queste due gare che è uno sport in cui si possono utilizzare le mani in area ma non voglio far polemica con l'arbitro perché sembra che voglia piangere su una sconfitta per episodi così, poi si vedrà dalle immagini se si può giocare con due portiere».

 

Due gare in casa ravvicinate e due sconfitte per 1-0. «Il Muravera non esce ridimensionato - dice Loi - ma deve andare avanti per la sua strada e cercare di centrare il suo obiettivo-salvezza prima possibile, poi potrà fare conti diversi. I prossimi recuperi? Le gare vanno prese una per una, col Nola sapevamo che era una partita difficile, purtroppo negli episodi non siamo stati bravi, cercheremo di far meglio domenica prossima con la Vis Artena consapevoli che incontreremo una squadra molto importante».

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2020/2021
Tags:
21ª giornata