Salta al contenuto principale
Luca Caboni, attaccante, Nuorese
Occasioni, ritmo e belle giocate ma finisce 0-0

Nuorese-Castiadas, solo il gol è stato il grande assente

È mancato solo il gol, non certo le occasioni, il ritmo e le buone giocate nella sfida dei tanti ex. Nuorese e Castiadas hanno combattuto strenuamente per 94' equivalendosi sul piano dell'impegno e del risultato coi sarrabesi che sono partiti bene (clamorosa l'occasione sciupata da Mattia Melis) e hanno chiuso in forte pressione andando vicino alla marcatura due volte con l'ex Caboni e una con Nieddu. I barbaricini sono piaciuti nella seconda parte del primo tempo, coi tentativi di Ragatzu e Cocco, e nella prima parte della ripresa fino al rigore reclamato da Ragatzu, nel finale la squadra di Prastaro sembrava averne di più ma la compattezza dei ragazzi di Sanna a centrocampo (bene Steri) e in difesa (ottimo Varrucciu) ha fatto sì che il risultato non si sbloccasse. 

 

La gara. Sanna sceglie di mettere Cocco alle spalle di Manca e Ragatzu con Steri, Corda e Pinna a centrocampo, in difesa Peana, Lapia, Varrucciu e Usai davanti a Trini. Prastaro non dispone dello squalificato Lohoues e dell'infortunato Argiolas e risponde con Forzati tra i pali, Lorenzo Melis, Bruno, Chessa e Saias in difesa, Carboni e Scioni in mediana, sulla trequarti Mattia Melis, Porcheddu e Caboni dietro il centravanti Lentini. Il match parte con buoni ritmi. La Nuorese guadagna il primo calcio d'angolo dopo 1' e Varrucciu tenta la girata sottoporta contratta però da Caboni. Quest'ultimo, uno dei tanti ex di turno, al 3' si procura una punizione dal limite che calcia forte bucando la barriera, Trini vede palla all'ultimo e respinge corto, Mattia Melis spara incredibilmente alto ad un metro dalla linea di porta. Al 7' è la volta di Chessa che, sugli sviluppi di un angolo, riceve palla da Mattia Melis e scaglia un sinistro a pelo d'erba con Trini che si distende e devia in angolo. Ancora Castiadas aggressivo, all'11' Porcheddu - che dà fastidioso svariando sulla trequarti - contende palla a Peana, sfera che giunge sui piedi di Carboni, siluro dal limite del mediano a fil di palo. La gara è intensa, l'arbitro Nieddu sceglie di intervenire poco anche nei contrasti più duri. La Nuorese guadagna metri e anche una serie di corner ma Forzati sbroglia sempre la matassa con uscite tempestose. Al 17' si vede Steri con un collo destro dal limite ma la palla è alta (non di molto) sulla traversa. Al 23' fuorigioco dubbio sull'imbucata perfetta di Porcheddu per Mattia Melis, la bandierina alzata vanifica l'assist di tacco del 2004 ex Villasimius per Lentini che poi colpisce il palo. Passano 3' e Cocco ci prova con una punizione dai 25 metri, palla deviata dalla barriera in angolo. Sull'esecuzione sempre taglia di Pinna interviene Scioni di testa. Sul proseguo una forte pallonata al volto mette ko Usai. Con l'uomo in meno verdazzurri pericolosi con una azione ben congegnata da Cocco, Steri e Manca, palla a destra per il capitano di casa, cross tesa, spizza Manca e Ragatzu non ci arriva per un pelo all'impatto sottoporta. Buon momento per i padroni di casa. Al 30' solita esecuzione di Pinna dalla bandierina, esce Forzati che subisce una carica, la palla arriva sui piedi di Ragatzu che - da posizione defilata - calcia sull'esterno della rete a porta quasi sguarnita. Si dispera l'attaccante quartese e protesta il portiere sarrabese per il mancato intervento dell'arbitro. Nel giro di 30 secondi prima Lentini e poi Corda vengono murati al momento della battuta da posizione favorevole. La pressione più costante della Nuorese porta i verdazzurri a conquistare una punizione dal limite al 41', batte Cocco e Forzati devia in tuffo, Pinna rimette subito al centro ma la semirovesciata di Ragatzu diventa un controcross e l'azione sfuma. Lo stesso attaccante prova a rifarsi al 45' ma, dopo aver addomesticato una balla in area in modo elegante poi schiaccia il destro e non centra lo specchio di porta. A filo del duplice fischio altra importante palla-gol per il Castiadas: Carboni allunga bene palla a Porcheddu a sinistra, bravo l'ex a servire in mezzo Lentini che calcia col piatto un rigore in movimento, Trini respinge coi piedi e il tap-in di Caboni non ha successo per la seconda parata di Trini e la segnalazione della posizione di fuorigioco dell'attaccante. 

Ad inizio ripresa la Nuorese si presenta con Santoro al posto di Usai, ancora intontito per la pallonata. Il Castiadas parte bene con il cross di Saias al 3' per Caboni anticipato sottoporta da Varrucciu. Al 7' Ragatzu mette giù una palla in campanile e serve Cocco che scarica un destro dal limite di poco alto sulla traversa. Arrivano altri cambi, Sanna inserisce Dessolis e Piredda per Pinna e Lapia, Prastaro sceglie Nieddu per Lentini e mischie le carta davanti con Caboni prima punta, l'ex Muravera alle sue spalle e Porcheddu a sinistra mentre a destra, poco dopo, lascia il terreno Mattia Melis per Loi. Al 21' forti proteste della Nuorese sul lungo lancio di Varrucciu per Ragatzu che difende palla sin dentro l'area e quando sta per calciare col sinistro va giù per l'intervento di Chessa, l'arbitro Nieddu lascia correre per la disperazione dell'attaccante di casa. Da metà ripresa in poi forza i tempi il Castiadas, al 25' pericoloso cross di Saias da sinistra ma Varrucciu tocca la sfera mettendo fuori causa sia Caboni che Loi. Al 30' Santoro avvia una veloce transizione che coinvolge, Ragatzu, Cocco e Steri, imbucata per Peana che poi mette all'indietro per Santoro il cui destro a colpo sicuro viene contratta in modo decisivo da Bruno. Il quale avvia a sua volta il rovesciamento di fronte, palla per Nieddu che, giunto al limite, scarica un sinistro fuori misura col difensore ex Muravera in mezzo all'area che si aspettava la palla di ritorno. Al 34' ancora Castiadas pericoloso, cavalcata di Scioni che poi serve Porcheddu, percussione e apertura a sinistra per Loi, cross al bacio per la girata di testa di Caboni, palla indirizzata all'angolino ma Trini sventa con un tuffo e manda in angolo. La pressione dei sarrabesi è evidente, Chessa e Bruno tengono a bada il sempre pericoloso Ragatzu. Al 40' Porcheddu, in modo caparbio, tiene viva una palla a sinistra, cross basso che sfila verso Nieddu anticipato all'ultimo dal provvidenziale intervento di Steri, uomo ovunque. Poi ci prova Carboni ma calcia alto, subito dopo strisciata di testa di Caboni su cross di Melis. Al 43' ancora Steri bravissimo a liberare in area Piredda che finta il diagonale e quando calcia subisce la chiusura di Saias. Il Castiadas dà fondo alle ultime energie. Al 47' Scioni pesca in area Caboni, che si gira in modo elegante e calcia col destro di poco alto sulla traversa. Ultima emozione al 49' con la punizione conquistata da Porcheddu dai sedici metri, sul punto di battuta Nieddu ma poi scarica la palla sulla barriera. Triplice fischio. Un pari divertente che, però, in questa ripartenza significa una mezza sconfitta per chi ambisce al salto in serie D.

 

NUORESE: Trini, Peana, Usai (1' st G. Santoro), Corda, Lapia (10' st Piredda), Varrucciu, Manca (36' st Gungui), Steri, Ragatzu, Cocco, Pinna (10' st Dessolis). A disp. Sortino, G. Nurra, Pilosu, A. Santoro, Porcu. All. Marco Sanna

CASTIADAS: Forzati, L. Melis, Saias, Carboni, Bruno, Chessa, M. Melis (20' st Loi), Scioni, Lentini (14' st Nieddu), Caboni, Porcheddu. A disp. Inzaina, Maccis, Lahrach, Serra, Zugliani, Tesfai, Rolandone. All. Antonio Prastaro 

ARBITRO: Nicola Nieddu di Sassari.

NOTE: Ammoniti: Steri, Scioni, Pinna, Varrucciu, Cocco. Recupero: 1' + 4'.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2020/2021
Tags:
5ª giornata