Salta al contenuto principale
Dolimpiades, sabato 25 la seconda edizione, “Un assist per Samuele”
Aiac Onlus, Massimiliano Zuddas: GIOCHIAMO TUTTI INSIEME IN NOME DELLO SPORT E DELLA SOLIDARIETA'

Dolimpiades, sabato 25 la seconda edizione: “Un assist per Samuele” nel nome della fratellanza sportiva, sociale e la prevenzione sanitaria

Ritorna “Dolimpiades’” la manifestazione, che passa tra lo sport, il divertimento del praticarlo e la beneficenza per interpretarlo. L’evento organizzato da Massimiliano Zuddas (Assist Sardegna - e consigliere Aiac Onlus dal 2016), è mirato e spinto all’inclusione sociale, prevenzione del tumore al seno e ai bambini vittime delle guerre, si terrà a Dolianova. Dove per l’intera giornata di sabato - si comincia alle 10.30 in piazza Brigata Sassari (ndr In caso di maltempo, la serata si svolgerà al Circolo Dolia, situato in via Cagliari a fianco alla piazza) - il motivo del confronto sarà incentrato sul tema “Sport, inclusione sociale e prevenzione". Perché tutelare le categorie disagiate è uno dei fini dell’Aiac onlus.

IN STRADA PER RIDERE E GIOCARE
Succederà che un pezzo di strada per qualche ora sarà chiuso per favorire la presenza e il gioco libero di bambini. In piazza e nei dintorni, saranno a disposizione diversi punti di ristoro. Solo la veloce pausa pranzo - si riparte alle 15.30 - separerà i partecipanti dal vivere il pomeriggio polisportivo. Con la passeggiata in rosa, a cura dell’associazione ‘Libera’, e il torneo di calcio a 5 con Barcellona, Olimpia Onlus e AIAC Onlus Team (e partite di calcio 3-3 con protagonisti i bambini) si arriverà alle 20. Quando  in piazza Brigata Sassari, la musica verrà curata da Marco Leo, ecco il cabaret con protagonisti gli artisti Marco Leo, Davide Messina, che si esibiranno, con l'aiuto delle panchine e delle strutture intorno al Monumento, in una sorta di piccolo teatro naturale. Per finire in bellezza il concerto blues con Vittorio Pitzalis.

LE MAGLIE ROSSOBLU'
Venerdì si è anche tenuta alle 20.30 la cena di beneficenza ‘Un assist per Samuele’ con musica dal vivo a cura di Easy Sound, dove grazie ai calciatori del Cagliari, Nicolò Barella, Leonardo Pavoletti e Alessio Cragno, e ripetitive compagne sono state messe a disposizione per una successiva asta le maglie firmate.
“E’ una giornata di sport che strizza l’occhio all’inclusione sociale. Io da dirigente sportivo quale anche sono ho un’idea di calcio che non lo divide dall’impegno sociale - ha dichiarato Massimiliano Zuddas che vanta 30 anni da calciatore ai microfoni di Sardegna Uno - Parto da questo sport perché è stato lo sport che ho praticato”. Zuddas dopo aver giocato come trequartista nelle giovanili del Cagliari è stato a un passo dall’andare al Tempio in C e nel Palermo in B, quando falli per problemi economici. “Non ho nessun rimpianto - ha continuato Zuddas - ho poi allenato a Dolianova in promozione e fatto il dirigente per 15 anni”
 

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2018/2019
Tags:
Sardegna