Salta al contenuto principale
Alessio Figos, attaccante, Castiadas

Il Castiadas perde l'imbattibilità dopo 27 turni, la Torres vince con l'uomo in meno e centra i playoff

Niente record e sfuma l'obiettivo dell'imbattibilità per un Castiadas sazio dall'aver raggiunto la serie D con tre giornate di anticipo al cospetto di una Torres affamata e decisissima a blindare il posto nei playoff. Finisce 3-1 per i sassaresi, dopo un primo tempo caratterizzato dal botta e risposta tra Diouf e Figos e dal cartellino rosso mostrato a Mannoni punito dall'arbitro Bognolo per un gomito alto in un contrasto con Figos dopo appena 10' di gioco. Subito dopo l'intervallo la squadra di Pinna si affloscia e quella di Tortora spara le cartucce giuste con Sarritzu decisivo negli assist-gol a Casu e Minutolo dopo quello del vantaggio. 


La gara. Il clima presente allo stadio “Vanni Sanna” è caratterizzato dai calorosi tifosi rossoblù che trascinano la propria squadra per tutta la partita non senza far mancare cori che ricordano la provenienza geografica degli avversari. Dopo una prima fase di studio e il diagonale a fil di palo di Chelo, al 10’ minuto arriva il rosso diretto per il numero 10 Mannoni per una gomitata ai danni di Figos nel contendere la palla. Una decisione dell'arbitro Bognolo che sembra poter rendere in discesa la partita alla capolista. Ma, nonostante l'inferiorità numerica, al 19’ arriva il gol della Torres: Diouf spinge in rete la palla comoda di Sarritzu, che nel corso della gara diventerà il giocatore più pericoloso dell’attacco sassarese, partita in posizione sospetta di fuorigioco sulla verticalizzazione di Chelo. Proteste inutili dei giocatori del Castiadas ma reazione immediata della capolista con lo spunto in velocità di Cordeddu sulla destra, palla al centro per Figos che, incrociando di testa, fa l'assist a Mesina contratto al momento del tiro, sulla sfera ritorna Figos come un falco e la mette dentro. Il punteggio torna in equilibrio ma è ancora la Torres a provare il sorpasso, con il bolide di Scioni dal limite dell'area con l'attento Mereu che alza la palla sopra la traversa. Tra le panchine c'è un po' di tensione, si alza il termometro della gara e tra i tanti falli il più bersagliato è l’esterno sinistro del Castiadas D’Agostino. Si arriva al riposo con il risultato in bilico.

 
Alla ripresa del gioco il Castiadas sembra essere meno presente sul match mentre i padroni di casa continuano a spingere. Al 12’ D’Agostino salva sulla linea sul tiro di Spanu e non permette alla Torres il vantaggio che non arriva nemmeno con Minutolo quando scavalca Mereu di testa sulla spizzata di Scioni: rete annullata per fuorigioco. Al 25’ si concretizza il sorpasso: Casu in anticipo ribalta l'azione dando palla a Sarritzu che cavalca la fascia, entra in area, arriva sul fondo e serve un pallone d'oro al fuoriquota Casu che, avendo seguito lo spunto del compagno, insacca con un piatto da distanza ravvicinata. L’obiettivo della squadra di Tortora di conquistare i tre punti fondamentali per il raggiungimento dei playoff, dopo il tentativo mancato di Sarritzu al 34', si consolida al 42’ con la rete del 3-1,  siglata da Minutolo ancora su assist di Sarritzu. Protesta Boi per la partenza dell'attaccante da posizione irregolare sulla punizione di Piga e rimedia il cartellino rosso. I 5' di recupero confermano la supremazia della Torres che può festeggiare la meritata vittoria. Al Castiadas resta l'amaro in bocca per aver perso l'imbattibilità, l'unica rimasta in Italia in Eccellenza, ma può ben consolarsi per la vittoria del campionato, traguardo ottenuto sbaragliando una folta concorrenza.

 

TORRES: Pinna, Casu (44' st Depalmas), Spanu, Scioni, Minutolo, Merenda, Sarritzu, Piga, Chelo (18' st Spinola), Mannoni, Diouf (31' st Bianco). A disp. Sechi, Chessa, Superchi, Uleri. All. Pino Tortora.

CASTIADAS: Mereu, Orrù (37' st Saias), Contu (37' st Porru), Carboni, Boi, L. Pinna, Cordeddu (33' st Carrus), Ruggeri (33' st A. Pinna), Mesina, D'Agostino (23' st Frau), Figos. A disp. Galasso, Martinez. All. Sebastiano Pinna.

ARBITRO: Daniele Marcello Bognolo di Olbia.

RETI: 19' pt Diouf, 25' pt Figos, 25' st Casu, 42' st Minutolo.

NOTE: Espulsi al 10' pt Mannoni e al 43' st Boi. Ammoniti: Spanu, Minutolo Piga, Mereu, Ruggeri, Frau. Angoli: 7-1. Recupero: 3' + 5'. Spettatori: 800 circa.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
13 Ritorno