Salta al contenuto principale
Cuccuru rilancia la Nuorese: «Restano Masia, Soro e Muzzoni, presto acquisti importanti»
Il dimissionario Tatti: Prima i rinforzi poi torno

Cuccuru rilancia la Nuorese: «Restano Masia, Soro e Muzzoni, presto acquisti importanti»

La Nuorese corre ai ripari e prova a ripartire. Dopo lo smantellamento della squadra che ha visto ben 11 giocatori andare via, il tutto accompagnato dalle dimissioni del tecnico Tomaso Tatti, la società barbaricina arresta l'emorragia "confermando" che il capitano Masia, il centrocampista Soro e il trequartista Muzzoni resteranno verdazzurri fino a fine stagione. In più rilancerà il mercato in entrata, a partire da lunedi, per concludere con degli acquisti di giocatori importanti che convincano lo stesso tecnico Tatti a ritirare le dimissioni.

 

Cuccuru trattiene Masia, Soro e Muzzoni - Il presidente Tino Cuccuru spiega la strategia presa dalla società alla fine del consiglio direttivo di venerdì notte: «Vogliamo tornare in corsa in campionato e stiamo provvedendo all'acquisto di almeno 3-4 giocatori di categoria che possano permetterci di fare un campionato tranquillo. Intanto Soro, Masia e Muzzoni rimangono assolutamente con noi, poi per quanto riguarda i nuovi acquisti, tra domani e lunedì avremmo delle risposte più certe, così come chiariremo anche la questione del tecnico».

 

Tatti aspetta i rinforzi per ritirare le dimissioni - Interpellato a tal proposito l'allenatore Tatti chiarisce la sua posizione: «Per ritornare ad allenare la Nuorese non chiedo una squadra da primato ma almeno 11 giocatori all'altezza, che permettano di fare un campionato tranquillo. Per fare questo ci vogliono anche le giuste condizioni - continua il mister di Teti - è vero che abbiamo dei giovani interessanti ma in un campionato di Eccellenza non si può fare affidamento su quattro giocatori "grandi" e sei Juniores; in campo serve l'esperienza di alcuni giocatori e i giovani crescono anche grazie a loro. Per adesso aspetto di vedere come si muoverà la presidente e società, in ogni caso sarei ancora squalificato».

 

A Valledoria con tanti giovani e il vice Succu in panchina - Domani la Nuorese sarà impegnata in un gara tutt'altro che facile, in trasferta sul campo del Valledoria, quinta in classifica con 26 punti, in piena corsa playoff. La società di Cuccuru attingerà dai ragazzi della juniores per ricoprire i ruoli scoperti dalle partenze di Lantieri, Garau, Congiu, Marras, Gavioli e Bonetto e per completare la panchina. La squadra sarà in mano al vice Succu, «anche perchè Tatti sarebbe ancora squalificato», specifica il presidente Cuccuru. Rimandati a lunedì gli accordi e le decisioni per i nuovi acquisti. Sono sempre gli stessi i nomi dei giocatori in entrata: gli occhi sono puntati verso il Tortolì e i vari Porceddu, Ruggeri e Cocco (per lui sarebbe un ritorno), ma anche l'attaccante Cacciuto che Tatti ha avuto lo scorso anno a San Teodoro. «Faremo qualche sforzo in più - aggiunge Cuccuru - per cercare di ricomporre una buona ossatura che ci permetta di poter giocare con più tranquillità e poi chissà magari riusciremo a centrare i playoff». L'anno scorso a San Teodoro il tecnico Tatti visse una situazione analoga con tanti tagli a dicembre e piccoli aggiustamenti in entrata che alla fine portarono i viola, contro ogni pronostico, alla finale playoff: «Ieri ho parlato con il presidente, aspetterò a vedere quali saranno le condizioni della squadra nell'inizio della prossima settimana. Non vorrei rischiare che si ripetessero gli stessi errori. Certo è che la Nuorese avrebbe bisogno di quei sei o sette giocatori nuovi visto che sono andati via in 11. Almeno due difensori un centrocampista e due attaccanti sono fondamentali. La società avrebbe dovuto trattenere Marras perché adesso è difficile trovare un attaccante di pari livello». Eleonora Fava

 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2010/2011
Tags:
Sardegna
17 Andata