Salta al contenuto principale
Derby stregato per il Muravera, il Castiadas cala il poker e celebra lo spietato Mesina
Onano risponde a Corda poi la tripletta del bomber

Derby stregato per il Muravera, il Castiadas cala il poker e celebra lo spietato Mesina

Vittoria, sorpasso e aggancio momentaneo del secondo posto. Il Castiadas travolge 4-1 il Muravera, che perde il secondo derby del Sarrabus di fila inchinandosi questa volta a un super Mesina, autore della tripletta che ha deciso il match dopo il botta e risposta tra Corda e Onano nella prima mezzora di gioco.

Il gol del 3-1 di Mesina, l'esultanza del bomber e di CordaL'attaccante di Dorgali ha vinto la sfida tra bomber con Nurchi ed è stato determinante quando, nel finale del primo tempo, ha piazzato l'uno-due che ha tolto dagli impicci i biancoverdi di Giampaolo Zaccheddu, salvati in precedenza dalla parata decisiva di Arrus su Nurchi quando il punteggio era ancora sull'1-1. Nella ripresa l'espulsione dopo 4' di Chessa ha tolto ogni possibilità di rimonta ai gialloblù di Stefano Senigagliesi che hanno subito il 4-1 ancora con Mesina su calcio di rigore e rischiato di capitolare in altre occasioni in cui si è messo in evidenza Goio. Il Castiadas riscatta il ko di Gavoi ma paga cara la vittoria con gli infortuni di Emiliano Melis e Chiarelli, out già dopo 30' di gioco. Per il Muravera, invece, una giornata nera iniziata col forfait di Sogus (botta al ginocchio nella rifinitura), proseguita con la sonora sconfitta nel derby che avrà conseguenze anche per il prossimo turno contro il Porto Torres da affrontare senza gli squalificati Chessa ed Ezeadi.

 

Formazioni. Zaccheddu fa esordire in porta Arrus, bloccato da 9 giornate per un infortunio, e schiera in difesa Cabras, Porcu, Massessi e Chiarelli, a centrocampo Farci gioca con il giovane Corda viste le assenze di Usai (squalifica) e Corongiu (infortunio) mentre Frau e Sarritzu fanno gli esterni, in attacco Mesina ed Emiliano Melis. Senigagliesi ritrova Goio in porta, dopo l'esordio di Gallo di sabato scorso, solita linea difensiva Usai, Giandon, Chessa, Vercelli, a centrocampo al posto dell'infortunato Sogus c'è Concas con Ezeadi, esterni Porru e Zugliani, in attacco ancora Onano supporta Nurchi in attesa che recuperi Dessena. In panchina si rivede Todde e il neo-acquisto Cristiano Augusto, mancino classe 1995 ex Mariano Keller.

 

Primo tempo. Parte bene il Castiadas che al 4' non trova la zampata vincente con E. Melis chiuso in angolo da Ezeadi, sugli sviluppi dei quali mette I brividi la respinta corta coi pugni di Goio, poi libera ancora Ezeadi. Ben più ghiotta la chance che al 7' capita nei piedi di Sarritzu: servito da un cross rasoterra di Frau sfuggito a Vercelli, l'ex Sanluri spara alto a pochi metri da Goio. La gara è spigolosa, l'arbitro Mattera fischia poco ma estrae subito i cartellini gialli a Massessi e Chessa, quest'ultimo verrà pagato a caro prezzo ad inizio ripresa. Nurchi è uno spauracchio e a volte viene fermato fallosamente per tutti ma non per il direttore di gara romano che spesso sorvolerà. Non al 9' quando viene affossato da Porcu, ma Chessa su punizione calcia molto alto. Passano 2' e il Castiadas fallisce il vantaggio con il colpo di testa di Porcu che incoccia l'incrocio dei pali. Sarritzu innesta il turbo sulla sinistra e per Usai e Porru sono guai, sul cross al 13' spazza bene Giandon. Il vantaggio del Castiadas arriva al 16', tutto nasce da una punizione oltre il centrocampo con Farci che manda la palla dentro l'area gialloblù, Chessa duella con Mesina, ma la sfera resta lì e se la contendono Ezeadi e Vercelli contro Frau e Porcu, poi sfila al limite dove c'è Corda che scaglia di prima intenzione un destro secco angolato inarrivabile per Goio. Lo svantaggio sveglia il Muravera che alza il baricentro e inizia a giocare. Al 21' Nurchi lavora palla e la serve a Porru all'indietro, controllo e destro rasoterra deviato in angolo. Il Castiadas cerca di addormentare il gioco con le giocate strette tra E. Melis, Mesina e Sarritzu, il Muravera ha fretta di pareggiare e accelera. Al 30' Nurchi si infila sulla destra in area, il cross in mezzo all'area viene allontanato, da centrocampo la palla viene rimandata in area biancoverde, Massessi anticipa Nurchi di testa, Onano però è appostato al limite e calcia d'esterno destro, Arrus si tuffa ma non ci arriva ed è pareggio. Il 30enne fantasista di Castiadas è un ex di lusso e non esulta. La squadra di Zaccheddu va in difficoltà perché perde in un paio di minuti prima Emiliano Melis e poi Chiarelli sostituiti da Federico Melis - con Sarritzu che passa di punta - e Mele. Per 10' il Muravera sale in cattedra, al 33' Concas ci prova da fuori ma non inquadra lo specchio di porta per un niente. Al 35' Nurchi innesta il turbo, arriva fino al limite e libera il destro a giro che Arrus manda in angolo con la punta dei guantoni. Sugli sviluppi del corner il mini-bomber ci prova anche di testa (alto sulla traversa) anticipando la battuta di Chessa. Break dei padroni di casa con Mesina ma la punizione finisce sulla barriera. L'ex Samassi si rifà al 40' quando dal nulla inventa il gol del vantaggio: da solo vince la battaglia contro Chessa e Vercelli troppo molli nel contrasto, l'attaccante può così sferrare un destro violento - dalla stessa posizione per l'1-0 di Corda - che fa secco Goio. Esulta Mesina che dedica il gol al compagno in panchina Fabio Boi. Il capocannoniere del campionato, non pago, concede il bis al 43': punizione di Farci e palla telecomandata per la testa del compagno, lasciato libero da Ezeadi, incornata perfetta e per Goio non c'è nulla da fare. Si va al riposo con lo stesso risultato degli ultimi due derby giocati a L'Annunziata tra Castiadas e Muravera quando gli allenatori erano Marco Piras e Luis Oliveira.

 

Secondo tempo. Il Muravera torna in campo deciso a riaprire il match ma, dopo un sinistro di Sarritzu e un destro di Mesina entrambi bloccati da Goio, i piani saltano già al 4' quando Chessa ferma fallosamente Mesina (gamba tesa), si becca il secondo cartellino giallo e lascia la squadra in dieci. Il Castiadas prova a chiudere il match al 6', Mesina si allarga a destra e pennella un cross per la girata di testa di Sarritzu che lambisce il palo perché toccata con la spalla da Ezeadi. Sull'angolo di Farci, Porcu schiaccia di testa e costringe Goio ad alzare in angolo. I padroni di casa affondano, al 7' Frau fa tutto bene tranne il cross, poi al 9' Porcu, sugli sviluppi di un angolo, si esibisce in una rovesciata in area biancoverde e sfiora l'incrocio. Altre due incursioni di Mele a sinistra e Sarritzu a destra mettono scompiglio e provocano altri corner. In uno di questi, al 12', Nurchi fa partire un lungo contropiede fermato fallosamente da Porcu al limite dell'area castiadese, Concas calci la punizione sulla barriera. Farci non spreca una palla e su quelle inattive è sempre pericoloso, al 16' imbecca Mesina ma il colpo di testa è fuori misura. Sarritzu ha un passo doppio per Vercelli e non solo. Timida reazione del Muravera con Usai che al 18' si libera bene ma calcia sull'esterno della rete. Un minuto dopo Nurchi serve Onano sulla sinistra ma il numero dieci si allarga troppo per far male in diagonale ad Arrus. Il Castiadas non vuole correre altri i rischi, al 20' Corda manda una palla precisa nel corridoio centrale per Mesina, il bomber s'infila e arriva a tu per tu con Goio che chiude bene lo specchio di porta e salva col corpo. Il Muravera non demorde, tutto passa dai piedi di Nurchi, al 23' si libera di Massessi e Mele e calcia in diagonale, Arrus è attento e blocca. L'ex portiere del La Palma salva il risultato al 27' sulla conclusione ravvicinata di Onano servito dall'imprendibile Nurchi. Si arriva al 33' con Sarritzu che entra in collisione con Ezeadi in area muraverese, cade a terra e spinge l'arbitro Mattera a fischiare il calcio di rigore, sul dischetto si presenta Mesina che spiacca Goio. Gara chiusa ma non per Nurchi che al 35' ci prova in diagonale, palla sull'esterno della rete. Prima del triplice fischio c'è spazio per una giocata spettacolare del Castiadas, Sarritzu se ne va sulla destra e crossa preciso per Corda, collo destro volante che Goio respinge con un volo acrobatico. Fine della contesa dopo 4' di recupero, il Castiadas festeggia il secondo posto con il Ploaghe e il miglior attacco con 25 reti, Mesina invece si porta a casa il pallone per la tripletta che ha rilanciato in classifica il club di Cenzo Zaccheddu in attesa delle gare di domani. Il Muravera si lecca le ferite per il doppio derby perso e una grande frenata che ridimensiona le aspettative di assalto alla vetta.

 

CASTIADAS: Arrus, Cabras, Chiarelli (34' pt Mele), Farci, Porcu, Massessi, Frau (30' st Perra), Corda, Mesina, Emiliano Melis (31' pt Federico Melis), Sarritzu. A disp. Asunis, Boi, Piras, Tosi. All. Giampaolo Zaccheddu

MURAVERA: Goio, Vercelli, Giandon, Chessa, Concas (34' st Maccioni), Usai (41' st Balia), Porru, Ezeadi, Nurchi, Onano, Zugliani (8' st Augusto). A disp. Gallo, Todde, Cabras, Di Fiore. All. Stefano Senigagliesi

ARBITRO: Matteo Mattera di Roma

RETI: 16' pt Corda, 30' pt Onano, 40' pt Mesina, 43' pt Mesina, 33' st Mesina (rig)

NOTE: Espulso al 4' st Chessa per doppia ammonizione. Ammoniti: Massessi, Mesina, Usai, Porcu, Ezeadi. Recupero: 2' + 4'. Spettatori: 500 circa.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2014/2015
Tags:
Sardegna
10 Andata