Salta al contenuto principale
Nuorese
Smeraldini sotto tiro di Rieti e Monterosi, barbaricini nel mirino del L'Aquila

Due squadre sarde ai vertici del girone, l'Arzachena lotta per la Lega Pro e la Nuorese per un posto nei playoff ma lo scontro diretto del 30 aprile può essere deleterio per entrambe

L'Arzachena lotta per la Lega Pro e la Nuorese per un posto nei playoff. Se i dolori per le squadre sarde sono dati dalla certezza che due club isolani - tra San Teodoro, Mauravera e Torres - retrocederanno sicuramente in Eccellenza (leggi l'articolo), le gioie sono date dagli smeraldini e barbaricini mai così vicini a traguardi prestigiosi negli ultimi anni ma con un incrocio chiave che potrebbe far male ad entrambe (in caso di pareggio) o una sola tra quella che soccomberà alla sfida del Frogheri al 30 aprile.

L'Arzachena sogna il salto in serie C dalla porta principale, è in testa a tre giornate dalla fine e farà di tutto per rimanerci. Sapendo, però, che dovrà vincere tutte le gare rimanenti (Avezzano e Albalonga in casa e Nuorese in trasferta) perché le due inseguitrici, Rieti e Monterosi, potrebbero fare en-plein con percentuali più elevate per i viterbesi che non per i reatini. Per la squadra di Giorico lo scoglio più duro sarà proprio il derby a Nuorese fra due giornate, contro un avversario forte e in gioco per un posto nei playoff. Anche un pareggio potrebbe essere fatale per perdere la vetta e la Lega Pro. Intanto deve battere l'Avezzano che ha dalla sua il recente exploit a Rieti e ha fermato l'Ostia prima della sosta. Il tecnico Tortora non avrà l'esterno Leto e il giovane Pollino. All'ultima giornata, Sanna e compagni si troveranno di fronte un'Albalonga che probabilmente potrebbe essere anche tagliato fuori dalla corsa playoff nel caso non vinca le prossime due gare contro Lanusei e Torres.

Il Rieti finisce il campionato incrociando solo squadre sarde. Domenica riceve la visita del Muravera alla disperata ricerca di punti utili ad evitare il sorpasso della Torres con la speranza anche di avvicinarsi al San Teodoro. La squadra di Paris andrà poi in casa del Latte Dolce, al Vanni Sanna che è la casa del bomber Scotto e contro un avversario che proprio domenica potrebbe avere la certezza aritmetica della permanenza in serie D solo se il Rieti batterà domenica il Muravera. All'ultima giornata riceverà il San Teodoro che certamente dovrà fare punti per difendere il suo quintultimo posto e la possibilità di giocarsi i playout in casa. Gli amaranto-celesti sanno benissimo che solo con tre vittorie possono sperare in un sorpasso all'Arzachena e rispondere alle presumibili tre vittorie del Monterosi.

Il Monterosi, infatti, dopo aver vinto a Muravera si vede rinfrancato del calendario che le permetterà di giocare solo gare in casa. Domenica riceverà la visita del quasi salvo Latte Dolce, poi incasserà i tre punti col Foligno nella giornata in cui l'Arzachena sarà a Nuoro e, infine, riceverà all'ultima giornata il già salvo Trestina. Se la squadra di D'Antoni non farà 9 punti è solo perché i sassaresi di Paba vorranno festeggiare la salvezza con le proprie forze andandosi a prendere il punti in casa dei viterbesi.

La Nuorese è in piena lotta playoff ed è stata molto brava a non mollare mai ed inserirsi nelle prime cinque posizioni. Intanto ha migliorato di molto il proprio rendimento degli ultimi due anni quando chiuse la stagione con 48 e 51 punti. Ma, prima di Pasqua, ha sprecato una chance colossale quando, nel finale dello scontro diretto con il L'Aquila, si è fatto agguantare dal gol di Nohman tenendolo ancora dietro di un punto gli abruzzesi ora però rinforzati dai ritorni in gruppo dei sei "ammutinati" (leggi l'articolo). Con una vittoria si sarebbe presentato domenica a Ostia a pari punti, ora devono cercare di vincere in casa dei lidensi per fare il sorpasso, rispondere all'eventuale ritorno del L'Aquila e non far sì che il derby con l'Arzachena possa determinare l'uscita dai playoff nel caso di sconfitta o pareggio sebbene all'ultimo turno andrà a Lanusei. Se infatti il L'Aquila può chiudere con tre vittorie (San Teodoro e Latte Dolce in casa, Trestina fuori) e superare i barbaricini, il calendario dell'Ostia non è agevole perché dopo lo scontro diretto va a San Teodoro e chiude con il Muravera, entrambe le squadre sarde saranno in piena lotta salvezza.

 

Volata per la Lega Pro e i playoff (in maiuscolo e in nero le gare in casa)

ARZACHENA RIETI MONTEROSI OSTIA NUORESE L'AQUILA ALBALONGA
65 punti 64 punti 64 punti 60 punti 58 punti 57 punti 54 punti
AVEZZANO MURAVERA LATTE DOLCE NUORESE Ostiamare SAN TEODORO Lanusei
Nuorese Latte Dolce Foligno San Teodoro ARZACHENA Trestina TORRES
ALBALONGA SAN TEODORO TRESTINA MURAVERA Lanusei LATTE DOLCE Arzachena

 

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
15 Ritorno
Girone G

Archivio articoli in evidenza