Salta al contenuto principale
Marco Pinna, centrocampista, Fonni
«Il mio gol? Il feeling con Cadau come ai tempi del Taloro»

Fonni in rampa di lancio, Marco Pinna sugli scudi: «Contro la Macomerese non potevamo sbagliare»

La ricetta in casa Fonni è piuttosto semplice: si parla poco, si corre, si lavora e si suda molto in campo, a partire dagli allenamenti in settimana, con l'intento di farsi trovare al massimo della condizione la domenica. Dopo un avvio problematico, con il ko interno subito all'esordio ad opera dell'Ossese, i bianco-azzurri sono riusciti a ripartire alla grande, prima battendo in trasferta la Dorgalese, per poi ripetersi nell'ultima uscita di fronte al proprio pubblico, con il sontuoso 5 a 1 rifilato alla Macomerese. Tra i grandi protagonisti del match c'è senza ombra di dubbio Marco Pinna, autore di una prestazione eccellente, condita peraltro con due gol, di cui l'ultimo di pregevolissima fattura, che ha strappato i giusti applausi al numeroso pubblico presente.
Mister Cannas e soci, dopo aver praticamente archiviato il passaggio del turno in Coppa Italia, grazie al successo per 4 a 1 maturato ieri nel confronto con il Borore, possono ora concentrarsi su una delle trasferte più delicate della stagione, nella tana dell'Ilvamaddalena, prossimo ostacolo lungo il cammino dei barbaricini.

«Abbiamo preparato la sfida con la Macomerese al meglio, curando ogni dettaglio — racconta Marco Pinna — volevamo riscattarci immediatamente dopo la prima sconfitta casalinga rimediata contro l'Ossese: per noi stessi, per il mister, per la società e soprattutto per tutti i nostri tifosi. La squadra ha fatto il possibile per portare a casa il risultato e fortunatamente le cose sono andate nel verso giusto».
Conquistare i tre punti in palio non è stata comunque impresa facile, anche se il risultato finale potrebbe far pensare al contrario. «Un avversario ostico, una squadra molto quadrata, composta da diversi elementi di spessore, anche se pagavano qualche assenza per squalifiche e infortuni vari. Credo proprio che siamo stati bravi a giocare come sappiamo».

Una domenica eccezionale per il forte difensore, anche sul piano personale, con due reti all'attivo, di cui una splendida: sinistro al volo e palla nell'angolo più lontano dopo una ripartenza praticamente perfetta orchestrata dallo stesso.
«Atleticamente sto benissimo: se sei nelle giuste condizioni ti viene più semplice provare certi colpi. Per il resto, lo scambio con Cadau ci ha riportato un po' indietro nel tempo, quando giocavamo entrambi con la maglia del Taloro (ride)».

Il Fonni sta rapidamente trovando gli equilibri tra i reparti e la giusta compattezza. «Serve un po' di pazienza, soprattutto quando cambi tanto come è successo a noi: lavoriamo per far integrare al meglio tutti i nuovi arrivati e credo proprio che siamo sulla giusta strada».
Conferme importanti, in questo senso, sono arrivate già dalla trasferta in casa della Dorgalese: un successo pesante in particolare sul piano del morale.
«Credo che in quell'occasione le motivazioni, i nostri stimoli, abbiano fatto la differenza. Siamo scesi in campo con la concentrazione altissima, anche perchè avevamo a disposizione un solo risultato: dovevamo vincere per forza, non c'erano altre alternative».

Pinna e compagni hanno le idee chiare sugli obbiettivi stagionali. «Una delle cose che ci interessa maggiormente è riuscire ad esprimere un buon calcio, mister Cannas batte molto su questo tasto, sin dai primi giorni di preparazione. Per il resto speriamo di toglierci qualche bella soddisfazione, visto che l'anno scorso il sogno play-off è sfumato all'ultimo. La priorità è raggiungere una salvezza tranquilla, tutto quello che arriverà in più, ovviamente, sarà ben accetto».

In Coppa Italia, intanto, il passaggio ai quarti sembra ormai ipotecato, grazie al 4 a 1 rifilato ieri pomeriggio al Borore. «Io ho dovuto saltare la sfida perchè ero squalificato, ma i miei compagni hanno fatto una grandissima partita; il risultato è davvero molto positivo, ma non è il caso di sbilanciarsi troppo: dobbiamo continuare su questa strada, senza distrazioni o cali di tensione».

Il prossimo turno di campionato, invece, riserva la delicatissima trasferta in casa dell'Ilvamaddalena.
«Un campo ostico, dove difficilmente riesci a vincere. Proveremo a sfatare questo tabù, sarebbe fantastico tornare a casa con qualche punto in tasca».
Pinna avvisa i suoi. «Credo che sarà importante rimanere in partita sino all'ultimo; se vai sotto, di solito, le cose diventano molto più difficili».

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
Promozione
Girone B