Salta al contenuto principale
Maicol Origlio, centrocampista, Muravera
I biancocelesti di Scotto in campo tra i tre anticipi

Il Latte Dolce cerca punti a Formia e apre la 10ª giornata con Torres-Muravera unico derby

Il campionato di serie D va in doppia cifra con la 10ª giornata del girone G. Il turno si apre sabato con tre anticipi e, tra gli altri, vedrà in campo ancora il Latte Dolce di scena a Formia. Domenica si completa il programma con le sei gare rimanenti ed è previsto un derby isolano, quello tra Torres e Muravera, mentre avranno impegni in casa Arzachena e Lanusei e in trasferta Atletico Uri e Carbonia. Inoltre mercoledì 24 novembre sarà recuperata Muravera-Arzachena, valida per la 9ª giornata e non disputata domenica scorsa per il maltempo.

 

Le gare del sabato:

INSIEME FORMIA-LATTE DOLCE arbitra Stefania Menicucci di Lanciano (Fabio D'Ettorre e Giuseppe Bosco di Lanciano)

Un vero e proprio scontro salvezza, reso ancor più importante e decisivo dall'ultimo turno di campionato in cui il Formia è andato a vincere in modo perentorio per 4-1 a Uri ottenendo il primo successo stagionale e lasciando l'ultima piazza al Real Monterotondo mentre il Latte Dolce è stato sconfitto in casa nel derby contro il Lanusei. I sassaresi di Scotto hanno necessità di far punti per togliersi dalla zona playout mentre i laziali, passati nel contempo nelle mani di Luca Starita, sono a caccia dei primi risultati utili al Comunale Washington Parisio che ha loro regalato finora solo sconfitte.

CASSINO-VIS ARTENA arbitra Maksym Frasynyak di Gallarate (Dario Maione e Vincenzo Pone di Nola)

CYNTHIALBALONGA-GLADIATOR arbitra Simone Pistarelli di Fermo (Matteo Siracusano di Sulmona e Domenico Lombardi di Chieti)

 

Le gare della domenica:

ARZACHENA-NUOVA FLORIDA arbitra Saverio Esposito di Ercolano (Federico Mezzalira di Varese e Antonio Nicolò di Milano)

Reduce dal viaggio a vuoto nel Sarrabus per il match non disputato a Muravera, la squadra di Nappi punta al secondo successo al Biagio Pirina contro il temibilissimo Nuova Florida che non mostra mezze misure come confermano le assenze di pareggi in 9 partite ma con 7 vittorie di cui tre fuori casa. Per gli smeraldini un gara da prendere con le pinze in vista del recupero di mercoledì.

GIUGLIANO-APRILIA arbitra Alfredo Iannello di Messina (Michele Fracchiolla di Bari e Daniele De Chirico di Molfetta)

LANUSEI-AFRAGOLESE arbitra Cristiano Ursini di Pescara (Nidaa Hader di Ravenna e Alessandro Castellari di Bologna)

Il ritorno al Lixius ha prodotto un pareggio nel recupero di mercoledì contro il Carbonia in cui la squadra ogliastrina ha concesso agli avversari un tempo salvo poi riprendersi nella ripresa giusto in tempo per evitare il ko (sfiorando anche il sorpasso). Il tecnico Campolo conta di ritrovare i suoi sul pezzo sin dal 1' anche perché diventerebbe molto pericoloso concedere altri vantaggi ad una squadra come l'Afragolese, quarta forza del campionato e che ha ceduto finora solamente alle prime due della classe.

OSTIAMARE-CARBONIA arbitra Simone Nuzzo di Seregno (Matteo Quici e Agostino De Santis di Campobasso)

Trasferta molto impegnativa per il Carbonia contro un'Ostia competitivo ma che all'Anco Marzio non ha ancora vinto (2 pareggi e 2 sconfitte) al punto da portare il tecnico Gardini a dare le dimissioni dopo la sconfitta con il Nuova Florida però respinte dal presidente Di Paolo. I viola hanno poi dato un gran segnale vincendo 3-0 ad Artena facendo intendere di aver probabilmente trovato le chiavi della svolta. Ma i sulcitani stanno dimostrando di saper battagliare come dimostrano il successo di Genzano e il quasi successo di Lanusei nelle ultime due trasferte.

REAL MONTEROTONDO-ATLETICO URI arbitra Davide Matina di Palermo (Andrea Raimo di Empoli e Roberto Meraviglia di Pistoia)

Cancellare immediatamente il ko per 4-1 in casa. Questo è l'imperativo dell'Atletico Uri che, per la seconda settimana di fila, incontra l'ultima della classe, quel Real Monterotondo che ancora non ha vinto in campionato. C'è da dire che anche così si era era presentato l'Insieme Formia al Ninetto Martinez salvo poi imporsi per 4-1. Un risultato eccessivo ma anche un campanello d'allarme che suona forte nello spogliatoio della matricola guidata da Paba, finora impeccabile in questo avvio di campionato con risultati davvero lusinghieri.  

TORRES-MURAVERA arbitra Filippo Colaninno di Nola (Pasquale Scopelliti di Reggio Calabria e Salvatore Gambino di Nocera Inferiore)

L'unico derby di giornata vede confrontarsi le migliori squadre isolane. La Torres non può concedersi altre distrazioni e perdere ulteriore terreno nei confronti di un Giugliano finora irresistibile nel suo percorso di sole vittorie ma che ospita l'Aprilia in un big-match che potrebbe anche diventare una pietra quasi tombale sul campionato se dovesse arrivare il decimo successo dei campani. La sfida col Muravera, specie al Vanni Sanna, è stata negli ultimi anni sempre accesa e in bilico e i sarrabesi dell'ex Origlio contano di ripetersi anche per arrivare col morale giusto al recupero di mercoledì contro il Muravera per rilanciare la propria corsa al quinto posto, il primo utile per i playoff. Nell'ultima giornata dello scorso il match , giocato sul campo dei sarrabesi, fu decisivo per la salvezza dei rossoblù

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2021/2022
Tags:
10ª giornata