Salta al contenuto principale
Giacomo Chessa, difensore, Siliqua
«Il nuovo allenatore dopo la gara di Seulo, dovrà avere polso»

Il Siliqua cambia ed esonera il tecnico Podda, il presidente Mulas: «Diversità di vedute sulla gestione della squadra»

La sconfitta di Selargius costa la panchina a Titti Podda, esonerato dal Siliqua al termine di una riunione nella quale il club del presidente Valentino Mulas ha deciso di dare una svolta tecnica dopo un inizio di campionato al di sotto delle attese. Sulla squadra biancoceleste c'erano tante aspettative dopo una campagna acquisti di primo livello con gli arrivi del bomber Christian Cacciuto (oltre 90 gol nelle ultime tre stagioni di Promozione), del difensore ex Muravera Giacomo Chessa, del regista Cristian Dessì ex Samassi così come il portiere Claudio Pillitu, il centrocampista Alessio Meloni e il difensore Nicola Atzeni. Il Siliqua è quinto in classifica con 15 punti dopo 9 giornate a 6 punti dalla vetta occupata dalla San Marco, in mezzo ci sono Carloforte (20), Seulo (19) e Arbus (19).

«Ringraziamo il mister Podda per l'impegno e la professionalità che ha messo in questi mesi - dice il presidente Valentino Mulas (nella foto con Chessa) - ma abbiamo preso la decisione di interrompere i rapporti per la diversità di vedute, non condividevamo la gestione di alcuni giocatori e il fatto che utilizzasse un solo modulo senza cambiare alla ricerca di altre soluzioni. I risultati? C'entrano fino a un certo punto perché quando tutti coloro che sono in campo vanno a mille il presidente è contento anche se non si vince». Il sostituto di Podda non verrà annunciato a breve: «Per la gara di domenica a Seulo ci sarò io, il vice-presidente Mariano Collu più le indicazione del nostro consulente di mercato Fabrizio Carracoi (ex allenatore dell'Orrolese, ndr) fino alla nomina del nuovo allenatore. Quando? Inizio della settimana prossima e sarà un allenatore che ha polso». Il Siliqua sarà attivo anche sul mercato che aprirà i battenti fra dieci giorni: «I playoff sono distanti 4 punti, il primo posto 6. Dopo Seulo abbiamo altri due scontri diretti importanti contro Carloforte e Arbus. I giocatori sono tutti confermati, poi se c'è qualcuno che volesse andare via non tratteniamo nessuno. Ci rinforzeremo con tre giocatori importanti, li abbiamo già individuati e sono di categoria superiore. Se avessi voluto puntare solo alla salvezza avrei lasciato la squadra dell'anno scorso». Il presidente Mulas spera che non si stia un problema arbitri: «Tra gol annullati e mancate espulsioni di giocatori avversari siamo stati penalizzati pesantemente, certe decisioni arbitrali sono sempre a nostro sfavore, vorrei che da domenica si interrompesse questa particolare tendenza». 

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018

Archivio articoli in evidenza