Salta al contenuto principale
L'Olbia cala il poker di vittorie, il blitz a Genzano firmato da Van der Want e Mastinu
Rigore parato dopo 2' e il mancino decide al 50'

L'Olbia cala il poker di vittorie, il blitz a Genzano firmato da Van der Want e Mastinu

L'Olbia cala il poker di vittorie e Mastinu cala il pokerissimo di gol, così i bianchi e il suo talentuoso attaccante continuano le rispettive strisce battendo il Cynthia di misura a suo domicilio. La squadra di Biagioni continua la risalita in classifica portandosi a due punti da un quartetto di squadre al quarto posto. Nell'exploit di Genzano c'è anche la firma del portiere Van der Want che, dopo appena 2', neutralizza il calcio di rigore ad Attili rendendo poi più agevole la strada verso il successo dei bianchi sempre più vicini alla squadra che ha entusiasmato nel girone di ritorno dello scorso campionato. 

 

Giuseppe Mastinu, al centro, ha deciso la gara di GenzanoLa gara. Biagioni conferma la squadra che ha battuto l'Arzachena nel derby, Giglio recupera e va in panchina. Santolamazza recupera Bertoldi, squalificato a Muravera, e prende il posto di Mortaroli, per il resto nulla cambia dalla squadra vista nel Sarrabus. Il primo snodo per la vittoria dell'Olbia è all'alba del match, al 2' Peana stende in area Attili, l'autore della tripletta in terra sarda di domenica scorsa si fa iponitizzare da Van der Want che neutralizza la battuta centrale del centravanti dei genzanesi. Che ci provano anche con Torri, tiro alto in diagonale, prima delle offensive dei galluresi che si affacciano nella zona di competenza di Scarsella con Mastinu al 15' (tiro al volo su assist di Molino) e, soprattutto, con Formuso che, a porta vuota, manca lo specchio dopo il pallonetto tentato da Mastinu sull'uscita di Scarsella. Se Falasca non sfrutta a dovere un calcio di punizione di Steri con un tocco sottoporta (palla dentro o no?), nel finale di primo tempo il Cynthia ci tenta con Torri (rovesciata fuori misura) e Attili (destro ad incrociare parato Van Der Want). La ripresa si apre con l'azione che decide il match, al 5' Mastinu che anticipa la chiusura di Ansalone e di sinistro manda il pallone ad infilarsi nell'angolino alla sinistra di Scarsella restando poi a terra dopo lo scontro col difensore genzanese. I padroni di casa vacillano ma poi costruiscono due occasioni d'oro, la prima col tocco ravvicinato di Pucci, su punizione di Bellini, respinta da Van der Want, poi al 24' Attili, che vuole rimediare all'errore dal dischetto, questa volta supera Van der Want ma sulla linea salva Negrean in rovesciata. L'Olbia non vuole correre rischi, Scarsella nega la gioia del gol a Formuso (colpo di testa) che poi lascia il campo al rientrante Giglio. Capitan Molino sfiora il raddoppio con un destro a reintrare di poco fuori. Nel finale (41') Peana viene espulso per doppia ammonizione, Biagioni allora toglie Mastinu e mette Tricoli per difendere l'1-0, poi Brenci al posto di Falasca. Mosse riuscite perché l'Olbia non rischia nulla e infila la quarta vittoria di fila.

 

CYNTHIA 1920: Scarsella; Menicucci, Pucci, Scardola, Ansalone (36’ st Minnucci); Bellini, Di Ventura; Bertoldi, Senesi, Torri (15’ st Mortaroli); Attili. A disp. Abbatini, Facondini, Giacomozzi, Cappelli, Tell, Jukic, Fagioli. All. Romolo Santolamazza

OLBIA 1905: Van der Want; Cacciotti, Peana, Miceli, Negrean; Ricciardi, Steri, Falasca (43’ st Brenci); Mastinu (41’ st Tricoli), Formuso (26’ st Giglio), Molino. A disp. Mazzoleni, Aloia, Cejas, De Cicco, Ribeiro, Marro. All. Oberdan Biagioni

ARBITRO: Copat di Pordenone.

RETI: 5’ st Mastinu

NOTE: Espulso al 41’ st Peana per doppia ammonizione. Ammoniti: Bellini, Menicucci, Torri, Van der Want, Mastinu, Falasca, Molino, Mortaroli, Brenci. Angoli: 5-2; Recupero: 2’ + 4’. Spettatori 200 circa. Al 2’ pt Van der Want para un calcio di rigore ad Attili. 

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
12 Andata
Girone G

Archivio articoli in evidenza