Salta al contenuto principale
Matteo Bertoldi, centrocampista, Arzachena
Gli smeraldini recuperano due gol e si arrendono a 15' dalla fine

Luci spegne l'entusiasmo dell'Arzachena, il capitano regala il successo alla capolista Livorno

Si accende Luci e si spegne l'entusiasmo di un'Arzachena capace di reagire allo doppio svantaggio contro la capolista Livorno rimontando grazie ai gol di Bertoldi e Lisai ma, al 31' della ripresa, la conclusione mancina del capitano cresciuto nella Juventus e che con la Torres disputò il suo primo campionato nei professionisti (serie C1 nel 2005-06) stronca il sogno della mezza impresa della squadra di Giorico. Gli smeraldini ci hanno messo cuore, orgoglio e tecnica (due gol di pregevole fattura) per rimontare le due reti ma chiudono il match senza punti in tasca e con l'amarezza mitigata dalle contemporanee sconfitte di Gavorrano e Cuneo. 

 

La gara. Giorico presenta una squadra compatta ma capace di offendere perché se in avanti Curcio va in appoggio a Sanna, gli esterni di centrocampo sono Bertoldi e Lisai. In mezzo al campo Bonacquisti e Nuvoli, in difesa Peana, Sbardella, Piroli e Trillò davanti a Ruzittu. L'inizia dell'Arzachena è in salita: al 5' battuta lunga dalla mediana per Vantaggiato, la palla schizza in mezzo all'area per Doumbia che non si fa pregare per insaccare incrociando il sinistro. Al 13' i galluresi rispondono con il corner corto battuto da Lisai, palla a giro sul secondo palo con Mazzoni che sembra toccare quel tanto che basta per mandare la palla in angolo anche se poi si riprende con una rimessa dal fondo. Il Livorno quando affonda è pericoloso: al 16′ Luci allarga per Pedrelli che di prima verticalizza per Doumbia, cross dal fondo per il colpo di testa Maiorino ma Ruzittu vola alla sua destra ed evita il raddoppio. Al 23′ il raddoppio arriva con una azione ficcante degli amaranto, cross da destra di Vantaggiato raccolto da Franco che serve all'indietro per l'accorrente Valiani che trova il varco giusto per insaccare un rigore in movimento. Al 26' la capolista va vicina al tris, Vantaggiato sulla trequarti difensiva innesca la ripartenza di di Doumbia che aspetta il rimorchio di Pedrelli e lo serve in area, il numero 9 arriva davanti a Ruzittu che chiude l'angolo di tiro e respinge il destro ravvicinato a botta sicura. Scampato il pericolo la squadra di Giorico torna in gara al 33′ quando Nuvoli, in mezzo a tanti avversari, sulla trequarti trova la palla giusta per l'inserimento di Bertoldi che con un tocco di esterno destro rende vana l'uscita di Mazzoni, la palla tocca il palo e carambola in rete. Gara sempre viva. Al 40′ Valiani da destra pennella una bella palla per Doumbia, girata di testa e palo lambito. Al 43′ Bonacquisti non trova l'impatto sulla palla ben indirizzata in area da Lisai. La ripresa inizia con Varricchio al posto di Trillò, mister Sottil invece fa il primo cambio forzato: fuori Mazzoni per infortunio e dentro il portiere di riserva Pulidori. Al 16′ scambiano bene Maiorino e Luci, palla di ritorno per l'ex torresino che di destro indirizza sul primo palo ma Ruzittu va a terra bene e devia in corner. Passano 2' e l'Arzachena trova il pari: Lisai va in pressing e ruba palla a Pedrelli, entra in area e dal vertice destro manda la sfera sull'angolo lontano senza che Pulidori possa arrivarci. Esplode il Nespoli. Il Livorno potrebbe castigare nuovamente gli smeraldini quando su una leggerezza di Lisai nella trequarti difensiva la palla giunge a Doumbia che in diagonale fa la barba al palo. Giorico al 22' toglie proprio Lisai per La Rosa mentre Sottil manda in campo il brasiliano Murilo per Valiani. Al 30′ il Livorno fa il sorpasso: Vantaggiato da sinistra mette in area, palla raccolta da Doumbia che appoggia al limite per Luci, che controlla la sfera col destro e se la porta per battere a rete col sinistro, Ruzittu vede all'ultimo la palla ma non ci arriva. Esulta il capitano amaranto dietro la porta proprio per la presenza dei tifosi livornesi. Entra Vano per Bertoldi ma non basta la buona volontà per rimediare per la terza volta. La gara si chiude con il sinistro di Vantaggiato di poco fuori e la sconfitta dell'Arzachena che però strappa gli applausi dei propri supporters. Sabato prossimo la delicata trasferta in casa del Pro Piacenza.

 

ARZACHENA: Ruzittu, Peana, Trillò (1’ st Varricchio), Bonacquisti, Sbardella, Piroli, Lisai (22’ st La Rosa), Nuvoli, Bertoldi (33’ st Vano), Curcio, Sanna. A disp. Cancelli, Maestrelli, Aiana, Arboleda, Taufer, Cardore, Musto. All. Mauro Giorico

LIVORNO: Mazzoni (7’ st Pulidori) Pedrelli (33’ st Pirrello), Gonnelli, Perico, Franco, Valiani (25’ st Murilo), Luci, Bruno, Doumbia (33’ st Kabashi), Vantaggiato, Maiorino (33’ st Morelli). A disp. Sambo, Giandonato, Manconi, Gemmi, Perez, Montini, Bresciani. All. Andrea Sottil

ARBITRO: Marchetti di Ostia Mare

RETI: 5′ pt Doumbia, 23′ pt Valiani, 33′ pt Bertoldi, 19’ st Lisai, 31’ st Luci

NOTE: Ammoniti: Sbardella, Varricchio, Pedrelli, Doumbia. Angoli: 2-6. Recupero: 1’ + 5’

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
17 Ritorno