Salta al contenuto principale
Nicola Manunza, allenatore, Monastir
«Col San Teodoro prestazione ottima e 3-0 giusto»

Monastir rivelazione, Manunza «Soddisfatti delle vittorie ma non dobbiamo cullarci, in ogni gara è difficile fare punti, sarà così anche con l'Uri»

Un calendario duro ma una classifica bella con due vittorie su due in casa. Il Monastir ha battuto prima il Tortolì e poi il San Teodoro, segnando tre gol ma anche nelle trasferta di Muravera e Arbus c'è tanto da recriminare sulle sconfitte di misura dettate da valutazioni errate dell'arbitro. Nicola Manunza si gode il tris ai galluresi di Pittalis (ex compagno di squadra all'Olbia nella foto) e il quinto posto: «Il risultato è stato largo e perfettamente in linea con l'andamento della gara. La prestazione è stata ottima e c'è il rammarico nel non aver concluso le tante occasioni da gol, almeno una decina. Abbiamo segnato tre gol ed è andata bene ma è un difetto ma in altre gare sbagliare così tanto può costarti il risultato come è capitato ad Arbus. Abbiamo rischiato poco, l'occasione principale del San Teodoro è stata un palo colpito da Aiana. Il primo tempo è stato equilibrato mentre nella ripresa abbiamo fatto almeno 30' molto bene». L'ex Cagliari Federico Serra in campo dal 1' in appoggio alle punte Festa e Tronu, il tridente ha fatto gol per un Monastir offensivo. «Quando hai giocatori di qualità li metti tutti in campo cercando di essere equilibrati. Serra ci permette di avere più soluzioni e si è sacrificato molto in fase difensiva insieme con Festa e Tronu». La classifica è ottima ma il tecnico osserva: «I punti potevano essere di più e sarebbe stato una media fantastica per il campionato che dobbiamo fare. Le due vittorie nelle prime 4 giornate danno seguito alle altre due vittorie di Coppa Italia. Siamo soddisfatti di questo mese e mezzo ma non dobbiamo cullarci, il duro deve ancora venire. Ogni domenica è difficile fare punti e a Uri lo sarà senz'altro. Loro hanno avuto delle difficoltà nelle prime giornate ma sono una squadra di assoluto valore e alla lunga verranno fuori con una classifica migliore di quella attuale». Tutto bene ma Manunza sa dove la squadra deve ancora migliorare: «A volte diamo un'ottima impressione e arriviamo bene alla conclusione ma dobbiamo essere un po' più "sporchi" quando c'è da giocar meno e combattere di più, ci manca un po' di fisicità».

In questo articolo
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
4 Andata