Salta al contenuto principale
Marco Boi, attaccante, Muravera
«La rosa è incompleta, la società provvederà a completarla»

Muravera, la nota lieta è l'attaccante Marco Boi: «Con lo Stintino la luce si è spenta dopo il mio gol, vogliamo riscattarci col Monastir»

Dopo aver atteso invano tutta l'estate il ripescaggio in D, il Muravera, a soli due anni di distanza, è ritornato nel campionato di Eccellenza. L'esordio non è stato quello auspicato, specie dopo la buona prova offerta in Coppa Italia contro il Castiadas, i sarrabesi hanno infatti ceduto di schianto 5-2 in casa al cospetto della matricola Stintino. L'ex attaccante del Taloro Gavoi Marco Boi, autore peraltro del momentaneo 1-0, spiega l'inattesa sconfitta perlomeno in quelle proporzioni: «Siamo partiti benissimo sbloccando il risultato dopo nemmeno un minuto. Col passare dei minuti però la luce si è spenta, abbiamo avuto un calo mentale e lo Stintino, che ritengo un'ottima squadra, è stato bravo ad approfittarne». La delusione per il mancato ripescaggio in serie D è ancora un fresco ricordo. «C'è ancora tanta amarezza per il mancato approdo in serie D – ammette Boi – e questo probabilmente ha anche influito nell'incontro giocato domenica. Ma è meglio guardare avanti, dobbiamo proiettarci e concentrarci su questo campionato di Eccellenza, dove proveremo con tutte le nostre forze a dire la nostra. Siamo consapevoli che la rosa è incompleta, ma abbiamo una società composta da persone serie e preparate e con la loro competenza, provvederà a completare e rafforzare l'organico».

È già tempo di smaltire la pesante sconfitta di campionato, gli impegni ufficiali incombono e i gialloblù di Oliveira sono attesi da due trasferte in rapida sequenza: il ritorno degli ottavi di Coppa a Castiadas e dalla prima partita lontano da casa in campionato contro la Kosmoto Monastir. «È palese che prima penseremo alla Coppa Italia – continua l'attaccante di Tertenia – contro il Castiadas, proveremo a ripetere la buona prova fornita nella gara di andata, sperando in un esito diverso. Andremo lì a giocarcela, non sarà facile ribaltare il risultato dell'andata, ma proveremo con tutte le nostre forze a ottenere la qualificazione. Poi penseremo a sbloccarci in campionato a Monastir. Loro sono una bella squadra, hanno tenuto testa alla Torres ma noi vogliamo riscattarci dalla brutta figura rimediata domenica e prenderci i primi tre punti di questo campionato». Andrea Benenati

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018