Salta al contenuto principale
Salvatore Truzzu, centrocampista, Siniscola Montalbo
«Per noi un pari importante su un campo difficile»

Siniscola Montalbo solida, Truzzu: «Noi squadra operaia, vendiamo cara la pelle come contro lo Stintino»

Un Siniscola Montalbo battagliero riesce a strappare un punto prezioso sul campo dello Stintino. Tra le fila dei baroniesi, giunti nel Golfo dell'Asinara col chiaro intento di vendere cara la pelle, uno dei protagonisti principali dell'1-1 di domenica è stato il vice capitano Salvatore Truzzu: «Sapevamo di avere di fronte una grande squadra, una delle principali candidate alla vittoria finale, ma non abbiamo avuto nessun timore reverenziale e siamo andati a casa loro per giocarcela. Il primo tempo è stato all'insegna dell'equilibrio. Bravi noi a passare in vantaggio grazie alla zampata del nostro fuoriquota Dieng. Meno bravi invece sul pari giunto, alla fine del primo tempo, a causa di una nostra disattenzione difensiva. Nel secondo tempo loro hanno cercato con insistenza la vittoria, noi ci chiudevamo bene in difesa serrando le fila e ripartendo in contropiede con i nostri attaccanti Dieng, Cadoni e Arrica. Complimenti allo Stintino, perché hanno giocato davvero bene ma complimenti anche a noi perché abbiamo giocato con umiltà e una mentalità operaia portando a casa un pareggio importante su un campo difficile, dove credo che poche squadre faranno punti quest'anno». 


Per i siniscolesi due punti in altrettante partite entrambe col risultato di 1-1, ma secondo Truzzu il pari dell'esordio assume contorni decisamente differenti: «Contro il Posada abbiamo creato molto di più e forse meritavamo i tre punti, ma per come è giunto il pareggio, peraltro in pieno recupero, ci teniamo stretto il punto conquistato. Con lo Stintino abbiamo creato molto di meno, ma abbiamo dimostrato carattere e grande solidità difensiva. Caratteristiche che servono quando affronti una big del torneo. Proprio sulla fase difensiva, col mister durante gli allenamenti stiamo facendo un gran lavoro, curando ogni minimo dettaglio. I risultati si sono visti perché in queste prime due uscite in campionato, avremmo subito sì e no 6 tiri nello specchio della porta».

 

In Coppa Italia le vicende sono andate invece molto diversamente con l'eliminazione subita ad opera della Macomerese che, in entrambi i confronti, ha inflitto un pesante passivo. «Abbiamo pagato a caro prezzo la fase di rodaggio - ammette Truzzu - eravamo ancora a corto di preparazione e non avevamo ancora assimilato bene gli schemi del mister. Sono state le nostre prime due uscite ufficiali della stagione, in precedenza non avevamo fatto nessuna partita, neanche un'amichevole, perciò è normale che avremmo incontrato qualche difficoltà. Abbiamo subito un passivo un po' ampio, è vero, ma ci è servito per ricaricare le batterie e mettere più di benzina in corpo. Ora rispondiamo perfettamente alle sollecitazioni che il mister ci richiede. Non vorrei togliere nulla alla Macomerese, che è una compagine forte, quadrata e organizzata, ma sarei curioso di riaffrontarla in campionato, sono convinto che le cose andranno diversamente».

 

Dopo la vittoria del campionato di Prima categoria, il Siniscola Montalbo vuole guadagnarsi l'etichetta di rompiscatole del torneo: «Siamo una squadra operaia, per ottenere i risultati dobbiamo lavorare sodo, fare più punti possibile così da salvarci il prima possibile per poi poterci togliere qualche soddisfazione. Lo scorso anno abbiamo stravinto ed è stata tenuta tutta l'ossatura, più qualche buon innesto. Puntiamo a divertirci, consapevoli del fatto che il campionato di Promozione è ben diverso. Siamo un ottimo gruppo e sicuramente in casa venderemo cara la pelle, ma anche fuori casa daremo del filo da torcere a parecchie squadre, come abbiamo già dimostrato domenica contro una delle favorite alla vittoria finale. In ogni partita cercheremo di conquistare i tre punti, quando non ci riusciremo comunque usciremo fuori dal campo con la maglia sudata, dimostrando a tutti di non aver mollato un centimetro».


Domenica prossima un altro banco di prova importante, a Siniscola arriva il Luogosanto: «Sappiamo di affrontare un'altra buonissima squadra, forte in ogni reparto e reduce dalla bella vittoria interna nel derby contro il Calangianus. Tra le loro fila spiccano giocatori di grande caratura come Lollia, Del Soldato e Degortes ma dovremo stare attenti anche agli altri elementi che hanno in rosa. In settimana lavoreremo bene con il mister in modo da poter arrivare pronti a questa importante sfida. Siamo in casa e ci teniamo molto a fare bella figura davanti al nostro pubblico». Andrea Benenati 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2019/2020
Tags:
2ª giornata