Salta al contenuto principale
Francesco Loi, allenatore, Muravera
«Gli errori si pagano cari ma il ko con l'Ostia è bugiardo»

Il Muravera non finisce in 11, Loi: «Due gare in dieci senza falli gravi, inconcepibile. Avanti con serenità»

Partenza falsa in casa per il Muravera, battuto di misura dall'Ostia. Un match sul quale c'è tanto da recriminare per le occasioni avute dai sarrabesi e non trasformate in gol e, soprattutto, per il cartellino rosso al 7' della ripresa a capitan La Vista, punito ulteriormente con la rete dei lidensi 5' dopo l'inferiorità numerica. Amareggiato il tecnico Francesco Loi: «L'espulsione non la concepisco perché nasce da una semplice gamba tesa sulla linea di centrocampo. I nostri falli sono stati puniti tutti con il cartellino, quelli dell'Ostia con un richiamo verbale, anche ripetuto allo stesso giocatore. Non mi piace che l'arbitro abbia inciso sull'andamento della gara, fino a quel punto corretta e mai cattiva. È improponibile che a Lanusei facciamo 70' con l'uomo in meno e con l'Ostia altri 40' senza aver commesso falli cattivi. Non possiamo permetterci in casa di lasciare l'intera posta in palio a nessuno. Bisogna però tenere la calma, avere pazienza sperando in tempi migliori anche su questi episodi e andare avanti con serenità, forza e lucidità».

 

Il Muravera era già stato sconfitto dall'Ostia in Coppa Italia: «Ma lì ci avevano messo sotto sul piano del palleggio, questa volta non li abbiamo mai sofferti, costringendoli al lancio lungo. Difficile però che non concedessimo qualcosa ad una squadra molto forte e che farà bene in campionato. Abbiamo costruito le nostre palle gol che, un po' per sfortuna sull'incrocio colpito da Nieddu, un po' per imprecisione nell'occasione di Vinci e anche per la bravura del loro portiere sul colpo di testa di Cadau non ci hanno permesso di segnare almeno un gol per portare il punto a casa. Il risultato è bugiardo, purtroppo gli episodi in serie D fanno la differenza e gli errori si pagano cari come quello sulla marcatura in occasione del gol-partita probabilmente dovuto anche all'inferiorità numerica. »

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2019/2020
Tags:
2ª giornata