Salta al contenuto principale
Luigi Scotto, attaccante, Rieti

La finale playoff è Rieti-L'Aquila, eliminate Ostiamare e Monterosi

Sarà Rieti-L'Aquila la finale playoff del girone G di serie D. Gli amaranto-celesti di Fabrizio Paris hanno rispettato il pronostico battendo 3-1 in casa l'Ostiamare mentre sono stati i rossoblù di Battistini a fare l'exploit andando a vincere 3-2 sul campo della vice-capolista Monterosi che ha chiuso la stagione regolare ad un punto dall'Arzachena. Domenica prossima la finale che darà modo alla vincitrice di poter accedere ai ripescaggi per la Lega Pro.

 

Non c'è due senza tre per il Rieti che aveva battuta l'Ostia sia all'andata che al ritorno segnando in tutto 8 reti e subendone 2 ma i lidensi hanno provato a tirare un brutto scherzo alla squadra di Paris passando in vantaggio dopo 10' con Roberti a segno con una bella rovesciata. I padroni di casa reagiscono, attaccano ma non vanno oltre il reclamo di un calcio di rigore e due occasioni di Marcheggiani e Masala. Nella ripresa si scatena il sassarese Scotto che pareggia al 4' con il quindicesimo gol stagionale e al 7' confeziona l'assist a Marcheggiani per il sorpasso. Poco prima della mezzora il Rieti mette a sicuro il risultato, ancora Scotto in evidenza che libera col tacco Valeri, cross in mezzo per Marcheggiani che firma la sua doppietta personale. L'Ostia ci prova con Vano a riaprire la gara ma lo stesso attaccante verrà poi espulso al 37' per somma di ammonizioni.

RIETI (3-5-2): Kucich; Biondi, Bianchi, Di Bari (41’ st Bassini); Tiraferri, Masala, Tirelli (36’ st Luciani), Casini, Valeri; Scotto (45’ st Preti), Marcheggiani. A disp. Scaramuzzino, Dalmazzi, Belvisi, Trillò, Demartis, Camilli. All. Fabrizio Paris.

OSTIA MARE (4-2-3-1): Quattrotto; Belardelli (34’ st Coco sv), Martorelli, Piroli, Colantoni; D’Astolfo, Bellini; Catese (44’ st Ferrari), Roberti (30’ st Attili), Calveri; Vano. A disp. Barrago, Pedone, Vecchiotti, Dioguardi, Passamonti, Olivetti. All. Alfonso Greco.

ARBITRO: Clerico di Torino

RETI: 11’ pt Roberti, 4’ st Scotto, 7’ st Marcheggiani, 29’ st Marcheggiani.

NOTE: Espulso al 37’ st Vano per doppia ammonizone. Ammoniti: Colantoni, Piroli. Angoli: 6-4. Recupero: 2’ + 4’. Spettatori: 400 circa.

 

Il L'Aquila sogna sotto i colpi di capitan Minincleri, il forte centrocampista mancino è stato autore di una tripletta che ha spento i sogni del Monterosi già deluso per non essere riuscito a strappare all'Arzachena la prima posizione per l'accesso diretto alla Lega Pro. La vice-capolista ha sbloccato il match al 16' con un bel colpo di testa di Fanasca ma nel finale di tempo il cecchino abruzzese mette a segno due gol entrambi su punizione. Ad inizio ripresa D'Antoni gioca la carta Matuzalem e l'ex Lazio segna subito il pareggio (8') con un gran sinistro. I viterbesi iniziano un assedio che non porta alla terza marcatura, quella che invece trova Minincleri abile nello sfruttare un errato disimpegno di Mazzoleni. Nelle fila del L'Aquila gioca Alessandro Steri che bissa la finale dopo quella dello scorso anno con l'Olbia.

MONTEROSI (4-2-3-1): Mazzoleni; Matrone, Gasperini, Baylon, Costalunga; Costantini (32’ st Sivilla), Buono (6’ st Matuzalem), Manoni; Palumbo, Fanasca, Pero Nullo (29’ st Pippi). A disp. Scarsella, Tagliaferri, Montesi, Palombi, Barone, Salvatori. All. David D’Antoni

L’AQUILA (4-3-3): Farroni; Arboleda, Pepe, Pupeschi, Sieno; Ranelli, Steri, Minincleri; Peluso (46’ st Pietrantonio), Nomahn, Diktevicius (13’ st Valenti). A disp. Farroni, Mallus, Sbarzella, Dosa, Fermo, Pezzella, Russo, Esposito. All. Pierfrancesco Battistini

ARBITRO: Maninetti di Lovere

RETI: 16’ pt Fanasca, 38’ pt Minincleri,45’ pt Minincleri, 8’ st Matuzalem, 28’ st Minincleri

NOTE: Espulso al 43’ st Ranelli per doppia ammonizione. Ammoniti: Manoni, Matrone,Steri, Ranelli, Palumbo, Peluso.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2016/2017
Tags:
Playoff

Archivio articoli in evidenza