Salta al contenuto principale
Il Quartu 2000 non punge, il Carloforte porta via un punto
I biancoverdi si allontanano dalla vetta

Il Quartu 2000 non punge, il Carloforte porta via un punto

Il Quartu 2000 sta facendosi lentamente scivolare via un campionato che, con un po' più di cattiveria e precisione sottoporta, potrebbe tenere ancora aperto fino alla fine. Con lo 0-0 casalingo contro il Carloforte, arrivato dopo la sconfitta con la Monreale, i ragazzi di Marco Piras hanno ceduto in due gare ben 5 punti alle dirette concorrenti per la vittoria finale, Pula e Porto Corallo, e lo hanno fatto contro la quint'ultima e quart'ultima forza del campionato. La vetta dista ora 9 punti e il secondo posto è a -5. Anche contro i tabarchini di Gianluca Boi i biancoverdi hanno palesato il vero problema che li affligge dall'inizio dell'anno: fare gol. E farlo soprattutto nel momento di maggior pressione quando serve togliere la sicurezza agli avversari e dare più entusiasmo al gioco d'attacco. Con una media realizzativa da squadra di centroclassifica, spesso mascherata da un'ermetica fase difensiva, la migliore del torneo (9 delle 13 vittorie sono arrivate con un gol di scarto), sta producendo un terzo posto che potrebbe essere rimesso presto in discussione da Lanusei e Cardedu se non si torna a viaggiare a ritmi sostenuti.  

Puddu va in panchina, esordio di Insaurralde - Con capitan Sanna squalificato, mister Piras schiera Palmas in mediana con Mannai mentre la vera novità è in attacco con Puddu che parte dalla panchina a favore di Madau promosso titolare e con la fascia di capitano. Gli ospiti presentano il nuovo acquisto Insaurralde, attaccante ex Dorgalese, giunto sabato dall'Argentina e subito mandato in campo dal tecnico Boi senza aver mai fatto un allenamento coi nuovi compagni. Buona la sua prova in coppia con lo sgusciante Pinna.

 

Perinozzi il più pericoloso - L'inizio è promettente per i padroni di casa, subito al tiro con Palmas al 2' su tocco all'indietro di Perinozzi. L'ex attaccante del Siliqua al 4' non trova l'impatto con la palla a pochi metri da Pisano mentre, 1' dopo, lo stesso numero sette di casa non gira a dovere di testa il cross Krawczyk. Dopo la punizione di Floris al 14' respinta dai difensori carlofortini la spinta del Quartu 2000 si affievolisce e dà più coraggio agli ospiti che escono con più convizione dal proprio guscio. Al 27' il gran tiro di Mario Ennas da 30 metri scheggia la traversa. Due minuti dopo altra ghiotta occasione per Perinozzi, tanto bravo a procurarsi le occasioni da gol quanto abile nello sciuparle: sul cross da sinistra di Madau il 18enne esterno di centrocampo non punisce l'uscita a vuoto di Pisano, girando di testa senza troppa convinzione e la palla finisce fuori di poco. A fine primo tempo si fa vedere Insaurralde che anticipa l'intervento di Porcu e scaglia un destro potente che Carta disinnesca in volo, ma l'arbitro Staico fischia il fallo dell'argentino che si aggiusta la palla di mano. Si va nell'intervallo e le urla del tecnico di casa risuonano fino alla tribuna.

Pinna e Floris i più sciuponi - La ripresa riparte con gli stessi undici in campo, la notizia dello svantaggio del Pula prova a rianimare i biancoverdi. Al 3' Rais ci prova di destro in diagonale ma Carta para sicuro. Un minuto dopo è il solito Perinozzi a tentare la via del gol: gran destro da fuori area che Pisano devia distendendosi in tuffo. All'11' bell'azione in verticale del Quartu 2000, Marci spinge a destra, e consegna palla a Madau, passaggio filtrante per Floris che cicca la palla sull'uscita di Pisano. I biancoverdi procedono a strappi e tentano la via della rete su palla ferma: al 15' Krawczyk trova la testa di Palmas ma la girata è fuori di poco. Il Carloforte alleggerisce la pressione con la punizione di Ennas (17') troppo centrale per impensierire Carta. Mister Piras si gioca al 18' la carta Puddu e toglie Madau. Al 19' la più grossa occasione per i padroni di casa: Floris calcia di collo destro, all'altezza del dischetto di rigore, impegnando severamente Pisano, sulla respinta non ci arriva Perinozzi la palla però giunge ancora a Floris il cui destro è deviato dalle gambe di un compagno di squadra. Il Quartu 2000 perde sempre più convinzione e gli attacchi si fanno più confusionari, il Carloforte cresce e per poco non fa suo l'incontro con una tripla occasione per Pinna nel giro di due minuti: al 37' l'attaccante ex Arbus riceva una gran palla da Insaurralde, entra in area ed esplode un sinistro che Carta devia in angolo alla sua sinistra. Sugli sviluppi del corner, tiro pericoloso al volo di Rais, Carta respinge col corpo, la palla giunge sui piedi di Pinna che spara alto solo di fronte alla porta. Terza chance per la punta tabarchina al 39' quando, lanciato a rete, viene anticipato d'un soffio dalla tempestiva uscita di Carta. Il Quartu 2000, che ha segnato un terzo dei suoi gol nell'ultimo quarto d'ora di gara, con l'orgoglio cerca la rete decisiva. Al 42' Floris per Perinozzi, palla di prima per Puddu ma il diagonale di destro è fuori misura. Altra bella chance per Floris al 45', sul cross basso di Mannai, bucato da un difensore ospite, la palla giunge al bomber di casa, destro improvviso rimpallato. La gara si chiude con la punizione di Mannai al 47' sprecata con un rasoterra che non centra lo specchio di porta. Finisce 0-0, un punto che serve tanto al morale del Carloforte che, da quando c'è Boi in panchina, ha fermato sul pareggio le prime tre del torneo, il Quartu 2000 cercherà il riscatto a Siliqua in una giornata che vedrà Pula e Porto Corallo impegnate nelle difficile trasferte in Ogliastra con Cardedu e Lanusei.

 

Dopogara - Il tecnico dei biancoverdi Marco Piras appare sconsolato a fine partita: «Abbiamo buttato via un tempo, non c'è la convinzione per fare gol. Dobbiamo ritrovare al più presto la vittoria altrimenti rischiamo di complicarci il finale di campionato». Gianluca Boi si tiene ben stretto il pareggio in casa dell'ex vice-capolista: «Se restiamo concentrati per 90' possiamo fare risultato in qualsiasi campo, c'è un po' di rammarico per le due occasioni nitide che abbiamo avuto nel finale di gara però il pareggio mi è sembrato giusto. Insaurralde? Un grande acquisto, è l'attaccante che ci mancava per conquistare la salvezza».

Fabio Salis

 

QUARTU 2000: Carta, Marci, Frau, Diana, Mannai, Porcu, Perinozzi (42' st Fadda), Palmas, Madau (18' st Puddu), Floris, Krawczyk. A disp. Spano, Stocchino, Marcia, Boi, Nepitella. All. Marco Piras

CARLOFORTE: Pisano, Ferrara, Orrù, Mario Ennas, Napoli, Gianluca Ennas, Lazzaro (10' st Sulas), Rais, Pinna, Insaurralde, Mascia. A disp. Di Bernardo, Lapicca, Biggio, Granara. All. Gianluca Boi

ARBITRO: Maria Francesca Staico di Cagliari. Assistenti Fontana e Di Donato.

NOTE: Ammoniti Rais (C), Palmas (Q), Orrù (C). Recupero 1' + 4'.

In questo articolo
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2010/2011
Tags:
Sardegna
7 Ritorno
Girone A