Salta al contenuto principale
La Bittese vola in paradiso passando per Borore
Di Giorgio Calvisi il gol della Promozione

La Bittese vola in paradiso passando per Borore

Borore-Bittese, ovvero la sfida tra la quintultima di Promozione e la terza del girone C di prima categoria. Play-off sentiti nel pomeriggio di Borore, alle 16 e 30, in punto allo stadio Comunale. Da una parte il Borore, in maglia rossa, reduce da una stagione piena di imprevisti e difficoltà organizzative varie, dall’altra la Bittese di Albino Calvisi, in maglia granata, compagine formata per l’80% di giovani originari del paese barbaricino, con tanta voglia di crescere e di dimostrare il proprio valore con una punta di orgoglio autoctono. Dopo un minuto di raccoglimento, in un silenzio irreale, dedicato alle vittime del terremoto in Emilia, si parte subito. Sotto un caldo cocente, che ha sicuramente reso più complicato l’approccio all’incontro, fin dalle prime battute l’incontro è apparso equilibrato, cifrato sul filo del controllo tattico e nervoso.

L'azione del gol di Calvisi che ha decicso il match

Devono passare così 23’ per arrivare al primo tiro nello specchio della porta da parte della Bittese, con un’azione tutta in velocità sulla fascia ed uno scambio in avanti tra Muleddu e Calvisi. È il segnale che la coppia è collaudata e sa come pungere. Il tema tattico degli ospiti è affidato tutto ad una difesa attenta a chiudere gli spazi, per poi puntare sulle ripartenze in velocità delle punte in avanti. Il gol arriva solo tre minuti dopo, ad opera dello stesso Calvisi, che da fuori area, dopo aver tagliato in due la retroguardia di casa, piazza il pallone con un destro preciso all’angolo basso, cui Secchi può distendersi senza però poterlo prendere.

Da qui in poi si vede la reazione del Borore, che avanza il proprio baricentro, pur restando ben organizzata in difesa, poco lucida ed incisiva, però, in attacco. Al 34’ viene fischiato un fuorigioco a Porcu del Borore lanciato a rete. Il gioco si fa più nervoso, la partita s’incattivisce. Al 36’ c’è un brutto contatto tra Muleddu e Sanna, che rimane dolorante a terra. Le proteste del capitano del Borore verso il guardialinee procurano un’espulsione sia all’attaccante della Bittese che ha procurato il fallo sia a Porcu che non si contiene. La doppia espulsione scalda gli animi, sia in campo che fuori. C’è ancora il tempo per il primo tiro del Borore nello specchio della porta, al ’42 and opera di Fogarizzu, ma è debole. Altri due tentativi degli ospiti finiscono a lato.

Il secondo tempo inizia sotto un accentuato agonismo della compagine di casa, le conclusioni sono piuttosto deboli, e il grosso lavoro di preparazione e contenimento di difesa e centrocampo non viene premiato in fase realizzativa. All’8’ una buona incursione in area del Borore viene fischiata dall’arbitro, il gol è annullato. Al 24’ inizia il movimento sulle panchine con alcuni cambi nel Borore. La Bittese insiste al 13’ sempre con Calvisi, parato da Secchi. Risponde il Borore con Sciolla, blocca il portiere Canu. Il Borore insiste, ma la difesa della Bittese è attenta. Al 20’ Marras viene atterrato al limite dell’area. Punizione. Ribattuta dalla barriera.

La rabbia di Cuscusa

Il Borore cambia ancora, Soru per Sanna. Nella Bittese Marras, invece, per il giovanissimo Satta stremato dalla fatica. La partita procede con tutti attacchi dei locali neutralizzati da tentativi di ripartenze lasciate spesso all’inventiva di Calvisi, unica punta in avanti, spesso atterrato tatticamente dalla difesa dei padroni di casa. Da qui in avanti il sapore della vittoria fa fare agli ospiti una partita di contenimento e semplice ripartenza, con i numerosi tentavi andati a vuoto da ambo le parti. C’è ancora tempo per il cambio dell’autore del gol partita al 38’, accolto da un’ovazione dal numeroso pubblico accorso da Bitti.

La partita finisce 1 a 0 per la Bittese, con la festa per l’accesso alla promozione che può esplodere in campo, sugli spalti e negli spogliatoi. Un emozionatissimo Pau, esprime tutta la gioia di una stagione lottata fino all’ultimo. Al Borore veniva chiesto il compito più oneroso, dato lo svantaggio delle gare precedenti da cui partiva, mentre la Bittese pareva più sciolta e confidente del fatto di avere 2 risultati utili su tre. Tutto questo si è riflesso nel gioco visto in campo. Oltre ai numerosi assenti nelle fila del Borore, si scontava in attacco una carenza d’organico che non permetteva di impensierire efficacemente una difesa attenta come quella della Bittese sulle linee e sulle ripartenze. Per il Borore il bilancio della stagione pesa sui forti ridimensionamenti di budget finanziario, neanche la metà rispetto all’anno scorso. La Bittese, dal canto suo, si gode i festeggiamenti di un risultato meritato e di un obbiettivo certamente voluto, che due anni si era soltanto sfiorato. Davide Fara

Fabrizio Sanna non sta...nella maglia

Borore: Secchi, Porcu G (cap), Vinci, Sanna, Porcu A., Porcu F. ,Deriu., Marras, Fogarizzu, Soru, Sciolla. Panchina: Salis, Daga, Sanna G., Fozzi, Onida, Sechi A. ALL. Cuscusa Davide

Bittese: Canu, Dore, Mannu, Satta A., Malgari., Sanna M., Sanna F. , Orunesu, Muleddu, Calvisi, Dessena. Panchina: Satta E., Giovanetti, Marras, Olzai, Sella, Sanna P. G, Ena. M. All Pau Dario

Marcatori: 26' Giorgio Calvisi

Arbitro: Antagonosta di Cagliari

A BREVISSIMO LE VIDEOINTERVISTE DEL DOPOGARA

Il paese di Bitti ospiterà l'evento Play Day, una raccolta fondi per Emergency. LEGGI L'APPROFONDIMENTO SULLA MANIFESTAZIONE

L'EVENTO SU FACEBOOK

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2011/2012