Salta al contenuto principale
L'Alghero bestia nera del Castiadas, il Muravera si riporta da solo in testa e vede la serie D
Ploaghe vincente, il La Palma aggancia il Fertilia

L'Alghero bestia nera del Castiadas, il Muravera si riporta da solo in testa e vede la serie D

Incredibile Eccellenza. Quando si profilava uno spareggio finale il Muravera vince in casa del Fertilia e riallunga di due punti sul Castiadas fermato in casa dall'Alghero. Si avvicina a un punto dal secondo posto il Ploaghe e vincono Latte Dolce e Lanusei mentre il San Teodoro esce di scena dalla corsa playoff. In coda il La Palma aggancia il Fertilia al sestultimo posto e mantiene un punto di distacco dal Calangianus che ha intascato la vittoria senza giocare col Sanluri, resta attaccato al treno playout l'Alghero. La vittoria del Porto Corallo serve a mantenere l'ottavo posto respingendo l'attacco del Valledoria. 

 

Tommaso Nieddu e Giulio Pinna (Alghero) in gol a CastiadasUn gol del solito Nurchi cancella la sconfitta del Muravera di una settimana fa contro il Ploaghe e ridà ossigeno alla squadra di Senigagliesi di nuovo in testa solitaria. Il Fertilia esce sconfitto di misura ma fa un'ottima figura, al contrario del manto erboso del Mariotti sempre meno indicato per una gara di Eccellenza. I giovani guidati da Marcomini hanno sfiorato il pari con Bozzo e Pippia nella seconda metà della ripresa ma restano in corsa per la salvezza diretta. Ai gialloblù sarrabesi mancano 180' al traguardo della serie D dopo il "regalo" dei cugini del Castiadas che si sono fatti fermare dalla bestia nera Alghero. Anche all'andata i catalani bloccarono sul pari la squadra di Zaccheddu che, in questa occasione, ha avuto il demerito e la sfortuna di non chiudere una gara nata male con il gol di Tommaso Nieddu e l'espulsione di Usai, raddrizzata dal rigore di Mesina (e l'espulsione di Gabrieli) e dal gol-sorpasso di Satta. Poi il capocannoniere del campionato (31 gol) colpisce la traversa mentre Pinna gela L'Annunziata a 1' dal termina. Marco Sanna, senza gli squalificati Grassi e China e i fratelli Nuoto, vuole disputare a tutti i costi i playout. Si porta ad un punto dal secondo posto il sempre più convincente Ploaghe che regola l'ostico San Teodoro con due reti. Apre le marcature Piredda con un cucchiaio su rigore, sfiorano il raddoppio Cherchi e Carboni mentre Garau salva due volte su Ibba, poi Olmetto chiude i conti a 3' dal termine. La matricola di Cirinà estromette dai playoff i viola di Tatti, conquista gli spareggi e resta in corsa per il primo posto oltre a tenere dietro il Latte Dolce che ha vinto facile, come da pronostico, sul campo dei giovani del Porto Torres affidati per le ultime tre giornate a Sandro Soro. I sassaresi hanno fallito un rigore con Usai, poi Sias hanno sbloccato la gara al 45', dopo l'intervallo è arrivata la goleada con le triplette degli ex rossoblù Usai e Sias, e il sigillo finale di Luiu. La squadra di Massimiliano Paba, sicura dei playoff, punta all'ultimo turno per fare il sorpasso sul Ploaghe nello scontro diretto.

 

Il Lanusei vuole a tutti i costi i playoff e travolge con 8 reti un Ghilarza al quale manca ancora un punto per la salvezza aritmetica. Gli oristanesi di Pia si illudono col gol iniziale di Stocchino, poi arriva la grandinata ogliastrina con la tripletta di Viani, le doppiette di Mattia Floris e Boi e la punizione di Angheleddu. Alla squadra di Francesco Loi mancano tre punti per essere sicura dei playoff ma, domenica prossima a Muravera, potrebbe avere la certezza della serie D se Virtus Franavilla e Città di Castello dovessero vincere il campionato dopo che lo ha fatto la Bustese nel turno pre-pasquale. Nelle uniche due gare senza più traguardi da raggiungere Porto Corallo e Valledoria si impongono nettamente contro Castelsardo e Taloro consolidando l'ottava e nona piazza. I sarrabesi di Piccarreta rifilano un poker di gol ai castellanesi giunti in trasferta con soli 13 elementi, vanno a segno Epis e Mancuso nel primo tempo e Alessio Marongiu (del '99) e Agus nella ripresa. Gli anglonesi di Ventricini tornano alla vittoria dopo 5 turni sbloccando la gara con Auzzas e poi mettendola al sicuro nella ripresa con la doppietta di Tribuna che tocca la doppia cifra all'età di 38 anni. I gavoesi di Cottu e Zani, sicuri del settimo posto, continuano con la politica di lanciare i giovani del vivaio. 

 

Avvincente anche la corsa salvezza, ormai decise le due retrocessioni dirette con il Sanluri ritirato e il Porto Torres che ha avuto il conforto dell'aritmetica perdendo col Latte Dolce, ci si batte per la griglia dei playout. Si muove il La Palma che coglie un buon punto a Tortolì, i cagliaritani si sono portati avanti con Farci a seguito di uno schema d'angolo che aveva già creato problemi in precedenza alla difesa ogliastrina, nella ripresa arriva il pari con Alessio D'Agostino su assist di Nieddu rimasto a secco. Mister Murino continua a far esordire i giovani del vivaio, schierando dal 1' Pizzo e Demurtas, il collega Antinori aggancia il Fertilia al sestultimo posto che ancora non dà la salvezza diretta dopo il pari dell'Alghero. Si fa minaccioso il Calangianus, a un punto da giuliani e cagliaritani, che ora incontrerà il Ploaghe prima di chiudere con altri tre punti facili col Porto Torres. 

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2014/2015
Tags:
Sardegna
15 Ritorno