Salta al contenuto principale
Marco Nieddu, attaccante, Tortolì
Occasioni clamorose per Kebbeh ma anche quelle di Figos, Puntoriere e Spinola

Al derby manca solo il gol: il Tortolì è solido e pungente nella ripresa, la Nuorese rischia di capitolare ma anche di fare il colpaccio

È mancato solo il gol ma il punto accontenta Tortolì e Nuorese. Gli ogliastrini perché muovono la classifica e migliorano di molto la prestazione rispetto a quella offerta nella vittoriosa trasferta di Budoni, i barbaricini perché hanno giocato il secondo tempo senza il bomber Meloni e hanno toccato con mano che gli avversari, di questo passo, staranno ben poco in zona salvezza. La cornice al derby è delle migliori, intanto perché la dirigenza rossoblù ha fatto uno sforzo enorme per garantirsi l'esordio al "Sa Suergera" di Girasole con un restyling importante per aumentare la capacità massima con una tribuna aggiuntiva e l'altra per garantire gli spazi giusti a quelli della squadra ospite.  

 

Le formazioni. Loi si affida a Floris in porta, fa esordire Mattias Meloni in difesa con Vignati, Gutierrez e De Iorio, a centrocampo ci sono Lepore, Diolaiti e Battaglia, in attacco Nieddu, Figos e Daniel Manca. In panchina Spinola, l'eroe di Budoni, dopo aver passato una settimana con un fastidio muscolare insieme con Puntoriere e Bergese. Peddio risponde con Calandra tra i pali, Tupponi, Scintu, Strumbo e Cadau in difesa, Bottone e Goh in mediana, sulla trequarti Kebbeh, Padulano e e Gungui dietro Giuseppe Meloni. In panchina sia Gallo che Verachi. 

 

La gara. L'avvio è contrassegnato dalla grande chance sciupata al 5' da Kebbeh che raccoglie una palla vagante sull'incursione di Gungui ben servito da Tupponi ma alza incredibilmente la mira a pochi metri dalla porta. La risposta del Tortolì è importante e nasce dai piedi di Nieddu che dal vertice dell'area di rigore libero il sinistro per il tiro a giro, Cadau smorza e Calandra può parare a terra. Bottone cuce e rifinisce, scegliendo più la fascia destra con Kebbeh e le sovrapposizioni di Tupponi, che però in fase difensiva soffre la vivacità di Daniel Manca, bravissimo in due occasioni ad andar via a sinistra, il suo cross al 14' è raccolto da Lepore ma la sventola da fuori viene murata, il filtrante al 15' non trova né Figos e né Nieddu pronti alla battuta a rete. La gara è equilibrata e non cambia nel punteggio nemmeno al 21' quando un errore in disimpegno di Goh porta Figos a tu per tu con Calandra, la punta calcia basso e salva il portiere verdazzurro. Anche la Nuorese è pericolosa, al 23' l'attivo Padulano verticalizza bene per Gungui che si infila in area ma non calcia appena gli si apre lo specchio e tenta un ultimo fatale dribbling su Diolaiti, la palla viene raccolta da Padulano che calcia di prima intenzione rasoterra, troppo facile per Floris. Subito dopo una bella combinazione tra Cadau, Gungui e Goh che di destro non inquadra lo specchio di porta. Meloni è guardato a vista da Vignati e Gutierrez e al 25' cerca una finezza con un aggancio al volo su palla morbida di Cadau, manca il tocco di punta sull'uscita di Floris che blocca. Nella seconda parte del tempo più incisivi i rossoblù nella catena di destra con Meloni e Lepore che vanno in aiuto a Nieddu e anche a sinistra con lo scatenato Manca al quale mister Peddio cerca di porre rimedio invertendo la posizione degli esterni bassi, sull'ex Primavera del Cagliari ci va capitan Cadau. Scemano le occasioni anche perché Meloni esce male da un contrasto con Vignati e Gutierrez poi, caviglia gonfia e spazio a Gallo al rientro dagli spogliatoi. 

Il Tortolì entra più deciso e col vento a favore cerca subito la via della rete con capitan Nieddu che entra dentro il campo sulla palla di Manca e carica il sinistro, palo sfiorato alla destra di Calandra. Un minuto dopo è il turno di Battaglia che entra in area e col sinistro sfiora il primo palo con Calandra comunque in posizione. La gara è bloccata, senza più Meloni non c'è una prima punta di ruolo e si adatta Kebbeh mentre Gallo cerca spazi sulle fasce. Mister Loi vuole incidere con la panchina così come ha fatto a Budoni, prima mette Puntoriere per Figos e poi Spinola per Nieddu. Al 26' Padulano conquista una punizione che calcia debolmente ed è facile preda di Floris. Le offensive rossoblù sono importanti, con lo stantuffo Meloni a destra che al 29' crossa per il colpo di testa di Puntoriere e al 33' serve palla in area a Spinola che libera il rasoterra costringendo Calandra alla parata a terra. Al 38' Manca fa un numero ed entra in area da sinistra ma alza il cross anziché tenere bassa la palla per i compagni a centro-area. La gara sembra in mano al Tortolì che gioca anche la carta Bergese. Ottimo spunto di Spinola al 40' sulla destra, cross troppo sottoporta e Calandra anticipa Puntoriere. Al 42' Spinola inventa un destro incrociato in diagonale, conclusione potente ma palla sopra la traversa. Quando il Tortolì sembrava doversi rammaricare per una mancata vittoria ci pensa la Nuorese nel recupero a far correre i brividi ai tifosi di casa: ottima palla di Tupponi per Kebbeh, che entra in area ma calcia fuori sull'uscita tempestiva di Floris. Sarebbe stato il colpo del ko ingeneroso per i rossoblù ma che ha fatto capire che i verdazzurri non volevano perdere nemmeno ai punti. Se però la squadra di Peddio punta ai playoff i ragazzi di Loi hanno dimostrato di non esserle inferiore.

 

TORTOLÌ: M. Floris, M. Meloni, De Iorio, Lepore (39’ st Bergese), Vignati, Gutierrez, D. Manca (47’ st Puddu), Diolaiti (43’ st Cocco), Nieddu (23’ st Spinola), Figos (13’ st Puntoriere), Battaglia. A disp. Ceccucci, Serra, Alessandrì, Orrù. All. Francesco Loi.

NUORESE: Calandra, Tupponi, Scintu, Goh, Gungui (19’ st Bilea), Strumbo, Cadau, Bottone (36’ st Infante), Padulano, Kebbeh, G. Meloni (1’ st Gallo). A disp. Ferrara, Spirito, Melis, El Otmani, Madero, Verachi. All. Gianluca Peddio.

ARBITRO: Caldera di Como.

NOTE: Ammoniti: Nieddu, Diolaiti, Gungui, Padulano. Recupero: 0’ + 4’. Spettatori: 700 circa. 

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2017/2018

Archivio articoli in evidenza