Salta al contenuto principale
Antonio Mesina, attaccante, Castiadas
Buon punto dei sarrabesi in vista della difficile sfida con l'Avellino

Il Castiadas sfiora il colpaccio con Mesina, l'Anagni rimedia nel finale

Trequarti di gara perfetti e tenuti in pugno dal Castiadas dopo il meraviglioso gol di Mesina ma un finale in affanno con il rischio anche di perderla dopo il pareggio agguantato dall'Anagni. Finisce 1-1 lo scontro diretto per la salvezza con i sarrabesi che hanno fiutato l'area del colpaccio ma che comunque portano a tre i risultati utili consecutivi in vista della sfida contro il blasonato Avellino. Un punto che lascia aperta la corsa alla salvezza diretta e, in subordine, al miglior piazzamento nei playout.

 

La gara. Liberati in campo con sei fuoriquota e si affida agli attaccanti Flamini e Capuano, Puccica fa esordire l'ultimo arrivato Perrotti (ex Pro Piacenza) e in avanti ci sono Mesina e Figos, ancora out Carrus e manca anche Carboni. Prima parte di gara molto equilibrata e combattuta. Al 20' Figos per poco non approfitta di un retropassaggio corto di testa da parte di Pralini ma Stancampiano interviene per tempo in anticipo sull'attaccante. Al 21' risposta dell'Anagni con la punizione di Flamini sulla quale interviene al volo Pralini senza poter inquadrare lo specchio di porta. Il Castiadas sfiora il vantaggio al 25' su palla inattiva, punizione dalla trequarti destra battuta da Aiana, sfera indirizzata sul palo più lontano sulla quale arriva Boi, stacco aereo in perfetta solitudine ma la schiacciata incrociata esce a fil di palo. I sarrabesi trovano però il vantaggio al 32', la palla recuperata in pressing da Proto su Galvanio giunge nei piedi di Mesina che la fa scorrere prima di scoccare un terrificante destro dai 25 metri con la palla che si insacca sotto l'incrocio dei pali rendendo inutile il volo di Stancampiano. La prodezza del bomber neroverde vale la vetta nella classifica cannonieri a quota 17 con Marcheggiani. Puccica costretto al cambio forzato al 42', fuori Figos per Milani e l'altro ex Piacenza, prima del riposo, viene anticipato dall'uscita decisiva fuori area di Stancampiano.

Nella ripresa l'Anagni si avvicina al pareggio all'8' con Capuano che batte a rete da pochi passi ma Forzati copre bene il palo e mura la propria porta. Poco dopo ancora Forzati sollecitato in uscita bassa su Capuano che tentava di andar via a Boi in dribbling. Il Castiadas, però, è sempre pronto a pungere, al 21' c'è il bello spunto di Perrotti - autore di un'ottima prova - che va via in dribbling e serve Mesina in area di rigore, l'attaccante calcia in diagonale ma salva Stancampiano. L'Anagni trova il pareggio al 27' grazie allo spunto del neo-entrato D'Orsi che soffia palla a Perrotti, si invola a sinistra, entra in area e serve l'assist all'indietro sul quale chiude bene a rete Capuano col piatto destro. Il pareggio galvanizza la squadra di Liberati che cerca il sorpasso negli ultimi minuti aumentando il forcing, al 44' crea la grande chance con la conclusione ravvicinata di La Terra sulla quale interviene in modo decisivo il sempre attento Forzati. Un buon punto per continuare la lotta serrata alla salvezza.

 

ANAGNI: Stancampiano, Contucci, Cipriani, Bordi, Pralini, Colarieti, Galvanio (37' st Stazi), D’Amicis (23' st Tataranno), Capuano, Flamini (23' st La Terra), Pappalardo (23' st D’Orsi). A disp. Di Piero, Lustrissimi, Cellitti, Dolce, Di Vico. All. Manolo Liberati

CASTIADAS: Forzati, Sarritzu, Costa, Proto, Capone, Boi, Fè, Aiana (32' st Cordeddu), Mesina, Perrotti (45' st D. Manca), Figos (42' pt Milani). A disp. Idrissi, Sau, N. Manca, Menegat, Melis, Camba. All. Roslino Puccica

ARBITRO: Pascariello di Lecce

RETI: 32′ pt Mesina, 27′ st Capuano.

NOTE: Ammoniti: Colarieti, Cipriani, Bordi, Aiana. Angoli: 1-4. Recupero: 2' + 4'. Spettatori: 300 circa.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
29ª giornata