Salta al contenuto principale
Stefano Udassi, allenatore, Latte Dolce
«I ragazzi sono straordinari, continueremo a divertirci»

Il Latte Dolce continua il volo, Udassi: «Cinici e pratici contro un'ottima Torres. Salvezza raggiunta, ora non poniamoci limiti»

Il Latte Dolce aveva tutto da perdere: le avversarie in classifica - Lanusei, Trastevere, Avellino e Monterosi - al pomeriggio avevano vinto tutte e la pressione per i pronostici a favore contro la Torres. La squadra di Stefano Udassi, invece, ha vinto un derby complicato con due gol nella parte finale dei due tempi, il primo con una deviazione un po' fortuita di Patacchiola (lisciato col destro e insaccato con lo stinco sinistro) e il secondo con un piattone a mezz'altezza di Doukar dopo un dribbling secco al limite dell'area. «Abbiamo colpito nel momento giusto - ha ammesso Udassi in conferenza stampa - siamo stati molto pratici e cinici nelle poche opportunità che ci ha concesso un'ottima Torres. Loro hanno lottato e messo tanto in campo, noi siamo stati premiati anche se credo che, nel computo delle occasioni e del gioco espresso, il risultato ci stia tutto».

Il Latte Dolce ha confermato la seconda posizione con 46 punti, un primo traguardo - quello della permanenza in serie D - l'ha già raggiunto. «Adesso puntiamo a divertirci - dice l'ex tecnico dello Stintino - e a fare sempre il meglio possibile insieme con lo staff, la società e con questi ragazzi straordinari. Ora dico, come ad inizio stagione, di non porci limiti, possiamo festeggiare l'obiettivo-salvezza raggiunto dopo 22 giornate ed è merito del gruppo che lavora con grande spirito di abnegazione, con senso di appartenenza, con cuore e anima. Ci godiamo questo momento e poi vediamo cosa succede cammin facendo».

 

Momento fondamentale il gol del vantaggio di Simone Patacchiola, una rete decisiva per indirizzare la gara verso la vittoria. «Decisiva è tutta la squadra - dice con umiltà il difensore classe 1991 nel dopo-gara - quando si gioca un derby i punti in classifica non contano nulla, abbiamo incontrato un ottimo avversario, messo bene in campo, con le idee chiare e noi abbiamo sfruttato quelle poche occasioni che ci hanno concesso. Erano importanti questi tre punti per raggiungere la salvezza, come ha detto il mister ora continuiamo a stare sul pezzo, ad allenarci e divertirci, abbiamo fatto un percorso di crescita e siamo orgogliosi di quanto abbiamo realizzato finora».

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2018/2019