Salta al contenuto principale
Giacomo Cecconi, attaccante, Atzachena
Non basta l'arrembante ripresa per rimediare al gol di Buglio

L'Arzachena si fa male da sola, Cecconi spreca un calcio di rigore e l'Arezzo porta a casa la vittoria

Non basta un secondo tempo all'arrembaggio all'Arzachena per evitare il settimo ko interno. Vince l'Arezzo in virtù di un buon primo nel quale ha sbloccato la gara con Bugli e sfiorato il raddoppio col palo colpito da Cutolo, nella ripresa i toscani calano sotto la spinta degli smeraldini che falliscono il pareggio con Cecconi prima e con lo stesso attaccante poi quando si fa parare il calcio di rigore procurato da Ruzzittu. Tanta amarezza per la squadra di Giorico che ci mette la solita buona volontà ma non basta e preoccupano i numeri dell'attacco, il peggior del girone con 14 reti segnate.  

 

La gara. L'inizio gara è favorevole all'Arezzo, pericoloso già al 2' con la conclusione mancina di Brunori con Ruzittu che in volo devia in angolo. Buona reazione dell'Arzachena che, con Gatto all'8', non trova la porta su punizione. Errore di Bonacquisti al 13', sulla punizione laterale da sinistra di Gatto il capitano è ben appostato sul secondo palo ma spreca di testa mettendo sul fondo tradito dal rimbalzo della palla. I toscani non perdonano al 17', Serrotti vince un rimpallo in area e crossa da sinistra per Buglio che, indisturbato, insacca con un preciso piatto sinistro. Lo svantaggio inguaia gli smeraldini che rischiano di capitolare al 34' con Serrotti pescato in piena area da Cutolo, assist per Brunori che non inquadra la porta di testa, la palla sfila a fil di palo. Altro grosso pericolo portato dagli amaranto al 44' con il solito Serrotti che serve Cutolo, l'attaccante con quasi 280 gare di serie B, appena dentro l'area e calcia con violenza di sinistro ma Ruzittu tocca e devia la palla sul paloi. Nella ripresa si presenta un Arezzo pago del risultato e un'Arzachena mai doma che crede di agguantare il risultato. Al 15' spreca la prima chance con Cecconi che, sul cross dalla sinistra di Pandolfi, tenta la rovesciata da posizione favorevole ma non inquadra la porta. Soffre l'Arezzo e Dal Canto inserisce Burzigotti passando ad una difesa a cinque. Al 25' i biancoverdi si procurano la migliore occasione con Ruzzittu (in campo al posto di Gatto) che costringe Pinto al fallo da rigore, sul dischetto si presenta Cecconi ma Pelagotti intuisce l'angolo di tiro dell'ex Rimini e blocca a terra la palla. L'Arezzo si rivede al 35' quando Zini tenta il colpaccio dalla lunga distanza cercando di sorprendere Ruzittu fuori dai pali. Nel finale Giorico fa esordire anche Diop ma non trova la rete del pareggio, gli smeraldini restano al penultimo posto.

 

ARZACHENA: Ruzittu; Arboleda, Baldan, Moi, Trillò (9' st Porcheddu); Pandolfi (32' st Manca), Bonaquisti, Casini; Gatto (9' st Ruzzittu); Cecconi, Sanna (32' st Diop). A disp. Carta, Pini, La Rosa, Onofri, Busatto. All. Mauro Giorico.

AREZZO: Pelagotti; Luciani, Pelagatti, Pinto, Sala; Buglio (1' st Benucci), Salifu, Remedi; Serrotti (23' st Burzigotti); Cutolo (16' st Zini), Brunori (43' st Persano). A disp. Ubirti, Zappella, Choe, Bruschi, Tassi, Borghini, Sbarzella, Belloni. All. Alessandro Dal Canto.

ARBITRO: Giacomo Camplone di Pescara.

RETI: 17' pt Buglio.

NOTE: Ammoniti: 40' Cutolo, Benucci, Casini. Angoli: 4-4. Recupero: 1' + 4'. Spettatori: 350 circa.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
23ª giornata